periodico di politica e cultura 13 luglio 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cronache: Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè

grande successo di pubblico

di Giuseppe De Girolamo

nella stessa sezione:
E’ una grande soddisfazione, per tutti, poter affermare che la 44esima edizione del Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè, organizzato da IEG - Italian Exhibition Group insieme alla triennale AB Tech, hanno segnato la vera ripresa dopo il periodo pandemico. Questo salone, leader mondiale per la gelateria artigianale e fra i primissimi per gli altri comparti dell´arte bianca e del caffè, si è posto all’attenzione del mondo intero ed è stato di grandissima importanza per l’Europa decretando con le sue cinque giornate, non una desiderosa svolta di ottimismo, ma una vera e concreta ventata di rilancio dell’economia con le presenze di visitatori che hanno raggiunto quelle degli anni boom della fiera. Il comparto del foodservice dolce, ha così ritrovato la sua piattaforma mondiale ormai distante dall´edizione digitale 2021 e da quella del 2022 vissuta con le limitazioni ai trasferimenti che indussero al posticipo a marzo. La manifestazione, è stata inaugurata dal presidente nazionale di Confcommercio Carlo Sangalli, dal presidente dell´Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna Emma Petitti, dal sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad e dal presidente IEG Lorenzo Cagnoni, con l´intervento da remoto, ricevuto nella seconda giornata, del ministro Francesco Lollobrigida (Agricoltura, sovranità alimentare e foreste). IEG ha accolto 450 top buyers provenienti da 78 paesi del mondo grazie alla partnership strategica con ICE Agenzia e il ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con il supporto della rete internazionale di regional advisor IEG, presente in 60 paesi. Tutto il quartiere fieristico riminese, ha registrato il sold out con oltre 1.000 imprese su 28 padiglioni, per 130.000 mq di expo. I visitatori esteri sono arrivati a Rimini da 155 Paesi. Per quanto riguarda le provenienze: 77% Europa con Germania, Spagna, Grecia, Francia e Gran Bretagna ai primi posti; 12% Asia e Medio Oriente con prevalenza da Israele, Libano, India, Corea e i Paesi dell´Area del Golfo; 7% Americhe con Stati Uniti, Canada, Messico, Brasile e Argentina ai primi posti e il 4% dall´Africa, in primis da Marocco, Algeria Egitto, Libia e Nigeria. Show, contenuti e competizioni nelle sei Arene: Dolce, Gelato, Pastry, Choco, Bakery e Coffee, con la Start-Up Area e la Digital Talks e Bakery, quest´ultima filiera potenziata grazie alla contemporaneità con AB Tech Expo. Un palinsesto arricchito da oltre 100 talk e 200 relatori, di cui 50 internazionali, più di 20 competizioni con 30 Paesi partecipanti. Oltre 1.000 gli eventi organizzati dagli espositori. In fiera tutti i grandi Maestri del dolciario made in Italy. Le giornate fieristiche si sono sviluppate all´insegna della concretezza, dell´incontro dei saperi e dell´alta formazione, dense di affari e networking, all´interno di un panorama di offerta solido e innovativo, pronto ad assecondare ulteriore sviluppo. Sigep e AB Tech hanno attirato l´attenzione dei media italiani ed internazionali che hanno prodotto un´audience pari a 439 milioni di contatti lordi. I profili social hanno raggiunto i 137mila followers e nelle giornate di fiera sono state 280mila le visualizzazioni degli operatori professionali dei profili espositori sulla piattaforma B2B TEO The Eating Out Hub. L’area Vision Plaza, è stato il vero e proprio cuore dei contenuti dedicati alle tendenze e alle informazioni economiche per il mondo del food service dolce, protagonista del comparto Ôout of home´ che in Italia vale circa 60 miliardi. Particolare interesse ha riscosso l’incontro organizzato in quest’area, da FIPE, dal titolo “Locali storici regole e strumenti per valorizzare un patrimonio del paese”.

Tante le aree create per formazione e gare. Gran successo e partecipazione hanno ottenuto i quattro concorsi internazionali: Gelato Europe Cup che ha selezionato le nazioni europee per la Coppa del Mondo a Sigep 2024, Bread in the City.Bakery World Cup, The Pastry Queen il mondiale di pasticceria femminile e il Campionato Mondiale Juniores di pasticceria. La squadra italiana ha segnato il suo trionfo alla Gelato Europe Cup, con la premiazione avvenuta, durante la terza giornata del SIGEP di Italian Exhibition Group. Il team tricolore composto da Davide Malizia, manager, Vincenzo Donnarumma, pasticcere nato a Vico Equense che lavora da ragazzino nella pasticceria di famiglia a Pimonte, e Rosario Nicodemo, gelatiere, si è assicurato cosí la partecipazione alla decima edizione della Gelato World Cup, che si disputerà a SIGEP nel 2024, e che vedrá la partecipazione delle squadre selezionate dalla Coppa latino-americana , svoltasi a Buenos Aires nel giugno 2022 e della Gelato Asia Cup, che si è tenuta a ottobre 2022 a Singapore. Vincenzo Daloisio, 26enne di Barletta, ha conquistato il titolo di campione d’Italia di Pasticceria seniores. Fra i grandi personaggi del settore va ricordata la presenza partecipativa dei Maestri d’Alta Pasticceria Iginio Massari e Sal De Riso, ma anche quella del Re e Campione mondiale 2020 di panettoni artigianali maestro pasticciere Nicola Obliato di Frattamaggiore e di Claudio Gatti, Presidente dell’Accademia dei Maestri del Lievito Madre e del Panettone Italiano. Altro interessante stand è stato quello della scuola di formazione Dolce & Salato di Maddaloni, nata nel 1998 con la passione dei due esperti Chef direttori Giuseppe Daddio per la cucina e Aniello di Caprio per la pasticceria.

Questa scuola, singolare per essere gestita direttamente da due addetti ai lavori, ha voluto festeggiare al Sigep i suoi 25 anni di attività anche con un proprio spazio dove con la collaborazione di allievi, assistenti e formatori hanno dimostrato a tutti le potenzialità che il sud ed in particolare la Campania posseggono nella divulgazione dell’Alta professionalità nel campo del Food. Demo di pasticceria - gelateria, masterclass ed altri eventi hanno, come al solito e più di sempre, animato l’isola Fabbri 1905 fornendo ai professionisti del fuoricasa tutti gli strumenti – pratici e teorici - per soddisfare e stupire i propri clienti. Come ormai da anni grande attrazione del Sigep è il prodotto Caffè con tutto ciò che è collaterale. Fra le aziende produttrici di caffè presenti in fiera con grandi, belli e funzionali spazi occupati, fortemente attrattivo per il nome, ma soprattutto per il gusto e bontà che esprime “L’Espresso di Napoli” è stato lo stand di “Kremoso”, dove sono state gratuitamente offerte di continuo degustazioni di una eccellente tazza di caffè, con tutto il cuore ed il sapore del Vesuvio, a tutti coloro che si avvicinavano attratti dalla bontà napoletana. A richiamare i presenti, anche la bella immagine di Aida Yespica testimonial di questo brand “SE È KREMOSO CI SARÀ UN MOTIVO”, creato dal titolare Walter Wurzburger nel 2019 appena prima della pandemia che, come il papà Vittorio dal 1892 noto torrefattore napoletano, con passione è sempre più impegnato nello sviluppare in Italia e nel mondo il gusto della sana bevanda tratta dal chicco torrefatto a Napoli, ottenendo considerevoli e significativi successi. Come dimostrato anche in questo Sigep, il sorriso, la cortesia, l’accoglienza e l’ospitalità offerta dall’intero staff di Kremoso, sono divenute subito un passaparola per tutti i visitatori. Walter, ha anche accolto nel suo stand l’ideatore del trofeo Leva Contest, il napoletano Francesco Costanzo e le vincitrici Alice Cernecca e Ebe Sai Crescente, con le coppe appena vinte realizzando con la macchina a leva il record mondiale di 785 espressi prodotti in un’ora e superando così il precedente record mondiale da loro stesse detenuto con la realizzazione di 703 espressi nello stesso tempo. Se vi fosse stato bisogno di dimostrare l’interesse che suscita in tutti la pizza napoletana, in questa fiera si è colto lo spirito che lo anima. Tante infatti sono state le proposte per la pizza in generale, dai produttori di farina a quelli di forni ed attrezzature hanno abbondantemente cercato qualcosa per suggerire a tanti il modo più idoneo che, a loro avviso, potesse offrire la pizza napoletana nel miglior modo possibile. Per far riferimento a quanto detto, ricordiamo la presentazione del forno Caruso “Il futuro della pizza napoletana”, un “Tunnel stone, nastro trasportatore in pietra refrattaria”. Ebbene, se non fosse stato per l’amore, la passione e l’impegno che Antonio Pace, presidente dell’AVPN, nutre per la Vera Pizza Napoletana, giunto in fiera con lo stand dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, in una manifestazione mondiale come il Sigep, la più importante del settore in campo europeo, saremmo si può dire stati privati della pubblicizzazione del nostro prodotto gastronomico più apprezzato al mondo. Lo stand AVPN nei 5 giorni di fiera non ha visto un momento di pausa nella creazione de visu, attraverso i maestri pizzaioli docenti della scuola di Pace, di spettacolari quanto gustose ed attraenti Pizze (quelle che ben possono definirsi Pizze con la P maiuscola), che venivano offerte a tutti coloro che si avvicinavano e dopo averle saggiate ne elogiavano il sapore e la bontà. Uno stand che, seppur non di grandi dimensioni, con il suo forno ed i suoi maestri pizzaioli, ha saputo richiamare l’attenzione del gran pubblico che lo ha affollato facendo vivere a tutti un momento così come è possibile viverlo nella città partenopea. A far provare i veri sapori di Napoli, anche con le sue specialità della friggitoria napoletana, altra potenzialità che questa città possiede col fast food da lei inventato e che può costituire un vero pranzo veloce col “cuoppo”, è stata la presenza dello stand di Gennaro Galeotafiore, Chef e Patron di “SAPORI DI NAPOLI”.

Questi enormi successi hanno permesso a IEG di poter già confermare le date della 45a edizione di Sigep, in programma dal 20 al 24 gennaio 2024 alla Fiera di Rimini. Ma già prima, del Sigep 2024, la piattaforma della community del foodservice dolce e del modo italiano di viverlo, si appresta a un nuovo, ambizioso appuntamento: Sigep China. Si terrà dal 10 al 12 maggio 2023 e sarà organizzato da EAGLE, società interamente controllata da IEG, in partnership con Fiera di Colonia, allo Shenzhen World Exhibition e Convention Center in contemporanea con Anufood China.

Il prossimo appuntamento di IEG con il comparto food&beverage è alla fiera di Rimini con Beer&Food Attraction, dal 19 al 22 febbraio 2023.

articolo pubblicato il: 26/01/2023

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy