periodico di politica e cultura 20 maggio 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cronache: Lorenzo Parrotto

debutto al cinema

nella stessa sezione:
Reduce dal successo teatrale di FERITO A MORTE, spettacolo diretto da Roberto Andò, tratto dal romanzo di Raffaele La Capria e adattato per la scena da Emanuele Trevi, Lorenzo Parrotto, si appresta a debuttare al cinema.

L’attore, romano, classe 1993, diplomato presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”, è infatti nel cast di ROMANTICHE, film diretto e interpretato da Pilar Fogliati, prodotto da Indiana Production e Vision Distribution in collaborazione con Sky, Prime Video, OGI Film, in uscita nelle sale dal 23 febbraio. Il film, con la colonna sonora di Levante, racconta la storia di quattro giovani ragazze, tutte diverse tra loro. Ognuna con le proprie insicurezze, paure e desideri , e tutte con la stessa aspirazione: farsi largo nel mondo. Lorenzo Parrotto interpreta il ruolo di Dodo, nell’episodio di Tazia: giovane emblema della Roma bene, migliore amico di Ricky, si ritrova suo complice di una situazione non proprio felice.

Gli impegni cinematografici per l’attore, però, non finiscono qui. Lorenzo Parrotto è, inoltre , protagonista di GLI ALTRI, opera prima di Daniele Salvo , prodotto da Ida Di Benedetto, in cui interpreta Sandrino, e al tempo stesso il fratello gemello Felice, entrambi legati alla figura di Amelia, in momenti diversi. Amelia, una donna già avanti negli anni che vive sola nel cuore di una città del sud degli anni Cinquanta, riceve la visita di uno sconosciuto, Sandrino, che irrompe nella sua casa e le dice che un altro uomo, Felice, invoca il suo nome sul letto di morte. Pur non conoscendo nessuno dei due, in lei scatta qualcosa di misterioso che la spinge a seguire contro ogni ragione lo sconosciuto. È così che nella sua quotidianità si apre un varco attraverso il quale entrano nella sua vita “Gli altri“. Il film verrà presentato in anteprima a Bari, in concorso al BIF&ST, il 29 marzo.

Lorenzo Parrotto, dunque, dopo aver calcato i palcoscenici d’Italia, diretto tra gli altri da Massimo Popolizio (Ragazzi di Vita), Giovanni Greco, Giorgina Pi, Mario Scandale, Alfonso Postiglione, Nicasio Anzelmo, Marco Lucchesi, Giuseppe Manfridi, Pino Insegno, Sergio Rubini, Francesco Petruzzelli, Anhdrea De Rosa ( Satyricon), Alfonso Postiglione (La vita nuda), Nicola Zavagli ( Kobane Calling), Nicasio Anzelmo (“Romeo e Giulietta” e “Sette a Tebe”), Davide Enia, e dedicarsi alla formazione (nel 2020 ha fondato e co-dirige Lykan, società di formazione, con cui porta avanti l’attività di insegnate e formatore), è pronto a conquistare il grande schermo.

Lorenzo Parrotto- Biografia
Attore, romano, classe 1993. Si diploma nel 2016 presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” di Roma. Nel corso del triennio accademico incontra e studia con maestri come Lorenzo Salveti, Massimiliano Farau, Michele Monetta, Valentino Villa, Giorgio Barberio Corsetti, Galatea Ranzi, Arturo Cirillo, Massimiliano Civica, Massimo Popolizio. Proprio con Popolizio debutta nel 2016 al Teatro Argentina di Roma con “Ragazzi di vita” di Pier Paolo Pasolini, spettacolo applaudito anche in tournée e pluripremiato (Maschere, Ubu, Critica). Con Lorenzo Collalti, autore e regista con cui fonda la compagnia “L’Uomo di Fumo”, prende parte a “Nightmare N.7” e “Reparto Amleto”, quest’ultimo prodotto dal Teatro di Roma. Nel 2015 con “Così è” vince insieme a Collalti il Premio SIAE, premiati da Galatea Ranzi, Pino Quartullo, Margherita Buy, Francesco Scianna e Silvia d’Amico. Diverse le sue collaborazioni: tra i vari nomi Giovanni Greco, Giorgina Pi, Mario Scandale, Alfonso Postiglione, Nicasio Anzelmo, Marco Lucchesi, Giuseppe Manfridi, Pino Insegno, Sergio Rubini, Francesco Petruzzelli, Giovanni Libeccio. Nel corso della sua carriera prende parte a diverse produzioni: con il Teatro di Napoli è nel cast di “Satyricon” diretto da Andrea De Rosa, “La Vita Nuda” diretto da Alfonso Postiglione. Nel 2018 interpreta Zerocalcare nel primo adattamento teatrale firmato da Nicola Zavagli e prodotto da Lucca Comics e Teatro Bellini di Napoli: Kobane Calling. Nel 2021 è protagonista al teatro antico di Segesta diretto da Nicasio Anzelmo in “Romeo e Giulietta” e “Sette a Tebe”, e contemporaneamente comincia la sua collaborazione con Davide Enia e il Piccolo Teatro di Milano prestando la sua voce in “Diario di Dawid Rubinowicz”. Collabora con RAI Cultura partecipando a “Passato e presente” di Paolo Mieli, “Punto di svolta” di Michele De Mieri, “Visioni” di Alessandra Greca e “Sciarada” di Isabella Donfrancesco. Nel 2020 consegue la qualifica di Life Coach (Epoche Institute). All’inizio del 2021 si laurea con lode in “Scienze cognitive della comunicazione e dell’azione”, laurea magistrale presso l’Università degli Studi “Roma Tre”. Nel 2020 fonda e co-dirige Lykan, società di formazione, con cui porta avanti l’attività di insegnate e formatore. Nel 2021 Lykan insieme al Teatro Pubblico Pugliese e alla Regione Puglia porta in scena “Dante e le altre stelle” diretto da Francesco Petruzzelli presso il Teatro Paisiello di Lecce. In cinema prende parte ai film “Romantiche” diretto da Pilar Fogliati, e “Gli altri” diretto da Daniele Salvo, in cui è protagonista accanto a Ida Di Benedetto, Gioia Spaziani, Gianfranco Gallo e Peppe Servillo, entrambi in uscita nel 2023. “Gli altri” viene inserito in concorso presso il BiFest 2023. Nel 2023 è in tournée con lo spettacolo “Ferito a morte”, diretto da Roberto Andò, applaudito nei più importanti teatri d’Italia: Mercadante, Argentina, Piccolo Teatro, Storchi, Carignano, Morlacchi, Ivo Chiesa.

articolo pubblicato il: 19/02/2023

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy