periodico di politica e cultura 19 luglio 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: al Chiostro di Sant’Agostino di Ascoli Piceno

Ecuba

Ecuba, tratto dalla celebre tragedia di Euripide, con Paola Quattrini e Domenico Pantano, giunge al Chiostro di Sant’Agostino di Ascoli Piceno giovedì 27 luglio (ore 21,30) nel cartellone del TAU Teatri Antichi Uniti, luogo di incontro tra le ricchezze archeologiche della regione e i contenuti di spettacolo, che da 25 anni è un fiore all’occhiello della scena nazionale su iniziativa di Regione Marche, AMAT, MiC e 17 Comuni del territorio.

Diretto e adattato da Livio Galassi e con le musiche originali di Luciano Francisi, lo spettacolo – che vede in scena anche Sebastiano Colla, Nicolò Giacalone, Giorgia Guerra e Adele Masciello -, ripercorre la drammatica storia di Ecuba, che con il suo inconsolabile strazio per la perdita dei suoi cari, della patria, della propria dignità, non rimane relegata in un mito lontano, ma echeggia di sconsiderata attualità. Caduta Troia, schiava di Agamennone, oltre ai precedenti lutti, Ecuba dovrà affrontare il sacrificio dell'amatissima figlia Polissena, che lo spettro di Achille esige sulla propria tomba per placare i venti contrari che hanno costretto la flotta achea a un forzato approdo in Tracia. E a quelle rive le onde trascinano il corpo assassinato di Polidoro, il figlio giovinetto mandato a Polimestore, re di quella terra, perché proteggesse lui e il tanto oro che con sé portava, messo in salvo per i sopravvissuti. Atroce il suo dolore di madre quanto atroce la sua vendetta, senza ombra di rimorso e senza luce di riscatto. La regia sfoglia rispettosa queste pagine immortali, analizza parole e struttura e, dal 424 a.C., li trasporta in un'epoca senza tempo, che è ieri, che è oggi e che, con reiterata e sempre delusa speranza, ci auguriamo che non sia domani. Paola Quattrini impreziosisce la stilizzata ricostruzione arricchendola della sua encomiabile capacità di interprete, sensibile, eclettica, intensa, che solo una vita di dedizione al teatro può costruire.

Lo spettacolo è prodotto da Generazioni Spettacolari, le scene e i costumi sono a cura di Giovanni Nardi.

Il TAU non è solo un’ampia rassegna di spettacoli ma ad arricchire la proposta per il pubblico ci sono gli AperiTAU. Prima dello spettacolo, dalle ore 19, visita alla scoperta della Ascoli Piceno Romana, partenza da Piazza Arringo, a cura di Comune di Ascoli Piceno e Gianfranca Florio, prenotazione necessaria presso AMAT 071 2075880 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16. Informazioni e prevendite biglietti per lo spettacolo AMAT 071 2072439, biglietteria del Teatro 0736 298770, biglietteria presso luogo di spettacolo 334 6634432, la sera di spettacolo dalle ore 20.30.

articolo pubblicato il: 24/07/2023

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy