periodico di politica e cultura 12 giugno 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: Festival Internazionale del Teatro Urbano

ScenArte

Dal 23 al 28 agosto 2023 Abraxa Teatro continua ad animare l’estate con ScenArte. 29° Festival Internazionale del Teatro Urbano, ideato e diretto da Emilio Genazzini. Una delle manifestazioni più longeve della capitale che verrà presentata dal 23 al 28 agosto a Cesano di Roma, nella storica e meravigliosa location de Giardino degli Aranci per concludersi poi alla Biblioteca Galline Bianche Il progetto, promosso da Roma Capitale - Assessorato alla Cultura, è vincitore dell'Avviso Pubblico biennale "Estate Romana 2023-2024" curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

Il programma presenta ancora performance pensate per l’occasione dalle compagnie coinvolte nel progetto Le stagioni dei Municipi. Performance, visite, immagini dai 15 Municipi di Roma come Teatro Roget, Labirion Officine Trasversali, Teatro Origine, Compagnia Improv (23 agosto dalle 21.00 Giardino degli Aranci), Teatro Scatola (24 agosto ore 18.30 Giardino degli Aranci), Hijo Rojo e La Bottega dei comici (25 agosto dalle 18.30 Giardino degli Aranci) o spettacoli scelti tra le produzioni più rappresentative della sperimentazione contemporanea delle prestigiose compagnie teatrali da sempre presenti o vicine al Festival di Teatro Urbano, che è divenuto negli anni riferimento culturale ed artistico. Abraxa (24 agosto ore 21.00 Giardino degli Aranci), Rita Superbi “Kigaidaiko” (24 agosto ore 22.30 Giardino degli Aranci), Antagon TheaterAKTion (25 agosto, ore 21.00 Giardino degli Aranci), Teatro Nucleo (26 agosto, ore 18.00 Giardino degli Aranci), Compagnia del Loto (26 agosto, ore 21.00 Giardino degli Aranci), Post it 33 (26 agosto, ore 22.00 Giardino degli Aranci).

In questa edizione i numerosi spettacoli e le performance previsti sono portatori di contenuti certamente poetici ma anche sociali e civili, come l’incontro con il regista iraniano Ashkan Khatibi che il 27 agosto dalle 11.30 parlerà di urgenza espressiva in tempi di censura o lo spettacolo sul tema drammatico dell’immigrazione della compagnia tedesca Antagon theaterAKTion, o come il racconto di realtà degradate tra diritto e ingiustizia tenute in vita da bagliori di tenera umanità nello spettacolo del Teatro del Loto, o l’investigazione del libero arbitrio, molto attuale oggi, di cui il Faust. L’attimo irripetibile di Abraxa è intriso. In programma potranno incontrarsi l’espressione di culture lontane come quella giapponese del Kigaidaiko e quella cubana con Post-it 33, la tenera narrazione della “lingua dei fiori” del Teatro Nucleo.

La programmazione comprende anche attività di scrittura creativa, improntata alla stimolazione della comunicazione degli esseri umani ma anche alla valorizzazione di luoghi ricchi di memoria, storia e fascino, rappresentati dei borghi antichi di Isola Farnese e di Cesano e alle visite del Parco di Veio e della zona di Aventino-Testaccio; le attività di formazione con laboratori espressivi aperti a tutti e con l’originale lavoro sulla scrittura creativa; l’esposizione di dipinti di pittori locali, incontri di valore come quello sulla finanza etica, di cui si avverte moltissimo il bisogno di una maggiore conoscenza. Tutta la nuova sezione del palinsesto “Le Stagioni” chiuderà con il Teatro del Presente, una parte completamente innovativa del festival, che darà a giovani artisti di valore la possibilità di esprimersi in una vetrina internazionale.

Inaugurato con successo negli scorsi anni, l’innovativo progetto di Emilio Genazzini, Racconti Romani Urbani, prevedrà esperienze narrative itineranti, condotte dal regista di Abraxa che termineranno in un incontro finale alla Biblioteca Galline Bianche nell’ultima giornata del festival In un dialogo con i luoghi abitati da ScenArte sono previsti anche laboratori teatrali e mostre di pittura di artisti locali. In programma anche l’abituale incontro sulla finanza etica e una kermesse finale, Teatro del Presente al Giardino degli Aranci per dare spazio a giovani e interessanti artisti. Il 27 agosto nell’ambito della giornata dedicata ai giovani alle 11.30 si volgerà un incontro con il noto regista iraniano Ashkan Khatibi Pane, teatro e censura. Il teatro e la generazione Z in Iran. Tutte le iniziative sono ad ingresso libero ed è gradita la prenotazione. Per raggiungere Isola Farnese: Prendere il treno regionale FL3 per Cesano, Bracciano o Manziana-Canale Scendere alla fermata La Storta-Formello e prendere il bus 032 per scendere al capolinea di piazza della Colonnetta. Per raggiungere il Borgo di Cesano di Roma: Prendere il treno regionale FL3 e scendere a Cesano. Prendere l’autobus 024 e/o 036 per andare al Borgo. Per raggiungere il Giardino degli Aranci a via di S. Sabina sull’Aventino: Prendere la METRO linea B Rebibbia – Laurentina o linea B1 Ionio- Laurentina e scendere alla fermata CIRCO MASSIMO. Da qui con un percorso a piedi di circa 10 minuti, si raggiunge il Giardino degli Aranci . INGRESSO LIBERO CON PRENOTAZIONE La prenotazione è obbligatoria per le visite guidate/passeggiate Info: 0665744441-3404954566 – www.abraxa.it - abraxateatro@abraxa.it Abraxa Teatro Facebook – Instagram abraxa_teatro Ufficio Stampa Carla Romana Antolini 393 9929813 crantolini@gmail.com

articolo pubblicato il: 22/08/2023

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy