spettacolo
Spazi aperti

SPAZI APERTI THE VAGABOND CAN'T DRAW a cura di Mirela Pribac e Dina Dancu Installazione / Performance / Pittura / Scultura / Architettura / Fotografia / Musica / Danza /

Il 10 giugno alle ore 19 nell'Accademia di Romania (Piazza José de San Martin, 1, Valle Giulia) serata inaugurale di Spazi Aperti 2010, manifestazione artistica organizzata con il sostegno dell'Istituto Culturale Romeno e con il patrocinio dell'Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione del Comune di Roma. Media partner la prestigiosa testata Art Daily prima pubblicazione americana di arte contemporanea sul web, la rivista Wanted in Rome e Roma The Radio to Contemporary Art.

Il programma spazia nelle varie forme della rappresentazione artistica, sia visiva, con pittura e scultura, progetti d'architettura e fotografia, istallazioni e performance, sia musicale con concerti e danza. Si esibiranno trentaquattro artisti visivi (30 stranieri e 4 italiani) maestri provenienti da tutto il mondo e da accademie e istituti culturali esteri a Roma. Tutte le opere presentate saranno pubblicate in un catalogo a diffusione internazionale. Spazi Aperti é stata ideata nel 2003 dagli artisti borsisti dell'Accademia di Romania e si svolge sin dalla prima edizione negli ambienti non convenzionali dell'edificio che ne è sede. L'evento, giunto alla ottava edizione è già da qualche anno tra gli appuntamenti di arte contemporanea più attesi da critici, collezionisti e pubblico della Capitale. Gli appuntamenti da non perdere sono: il 10 giugno alle ore 20.30 in anteprima a Roma lo spettacolo di danza contemporanea: "Cvartet Pentru o Lavaliera" regia Vava Stefanescu del Centro di Danza Contemporanea di Bucarest già tutto esaurito al debutto in Romania. Sempre il 10 giugno alle ore 22.00, concerto di musica elettronica- gypsy di Shukar Collective, gruppo di musicisti zingari che ha entusiasmato ai recenti festival di Brighton e Londra. Tante sorprese per la serata del 15 giugno dalle ore 20.00 in occasione della performance di Terry Adkins, statunitense, artista senza compromessi, autore di installazioni, musicista. Il suo recital si sviluppa attorno alla scultura - installazione in interazione con la musica che suona col sax, col video che scorre, con la letteratura recitata e il coinvolgimento del pubblico. Il 24 giugno in chiusura di rassegna, one man show spettacolo di danza - performance dell'attore Eduard Gabia, protagonista del film Cover Boy di Carmine Amoroso con Luciana Littizzetto. Quella stessa sera recita Monica Samassa, che ricordiamo interprete del film Mare Nero di Roberta Torre.

La manifestazione Spazi Aperti 2010 ha per tema il confine, inteso come luogo complesso dove le identità confluiscono per amalgamarsi o per respingersi. L'edizione di quest'anno presenta una rassegna di eventi che danno diverse interpretazioni del concetto di frontiera. Filo conduttore del programma multidisciplinare è l'idea che il mondo dell'arte abbia regole di accesso precise, proprio come qualsiasi territorio fisico. Il Potere stabilisce le frontiere per controllare la libera circolazione delle persone, l'artista con le sue tecniche ludiche suggestiona il pubblico e ne guida l'approccio all'opera. Se il limes politico a volte marca la differenza tra il viaggiare del turista e il fuggire del vagabondo, così l'opera d'arte può essere espressione di multiculturalità come di integralismo. Per simulare questo passaggio dalla dimensione quotidiana a quella artistica, al pubblico di Spazi Aperti che varcando la soglia dell'Accademia lascia il territorio italiano per entrare in quello romeno, verrà rilasciato con criteri a sorpresa un "VISTO" d'ingresso, sotto forma di biglietto, rosso oppure verde, che determinerà anche il percorso all'interno dello spazio espositivo.

PARTECIPANTI
ARTISTI INTERNAZIONALI: Terry Adkins, Berglind Agustsdottir, Romain Bernini, Amaya Bombin, Mette Borup Kristensen, Jose Cabrera Betancort, Abigail Child, Hadrien Dussoix, Juan Fabuel, Gian Michelle Grob, Johanna Gullberg, Julia Hountou, Shoji Kato, Ovidiu Leuce, Angela Marzullo, Santiago Morilla, Ilona Németh, Dan O'Neill, Elisabeth Penker, Marius Purice, Bernhard Rappold, Avelino Sala Calvo, Nieves Soriano Nieto, Helen Sturgess, Monica Timofei, Paul Timofei, Carlos Vasconcelos, María Vallina, Victoria Watson, Stephen Westfall.
ARTISTI ITALIANI: Benedetta Jacovoni, Maurizio Martusciello aka MARTUX, Maria Carmela Milano, Alice Schivardi
DANZA / PERFORMANCE: Carmen Cotofana, Mihaela Dancs, Eduard Gabia, Mihai Mihalcea, Monica Samassa, Vava Stefanescu, Julien Trambouze
CONCERTI: SHUKAR Collective: Mirela Emanuela Deica, Emanoil Handrabur, Toma Gabriel Felix Brindus, Rolf Onoicenco aka DJ Rolf, Lucian Stan aka DJ Vasile FEMALE CUT: Chiara Graziani aka Miz Kiara, Monica Gardellini aka De-Monique

articolo pubblicato il: 07/06/2010