cronache
Il foglio letterario

IL FOGLIO LETTERARIO EDIZIONI Associazione Culturale Editoria di qualità dal 1999 Sito internet: www.ilfoglioletterario.it

A BUK MODENA

FESTIVAL DELLA PICCOLA E MEDIA EDITORIA

Modena 13 - 14 marzo Foro Boario - STAND N. 18

Sabato 13 marzo ore 17 Sala Biagi

Francesca Barbolini presenta EFFETTO HARRY POTTER

Agata Matteucci parla di LEO & LOU

Alessandro Del Gaudio racconta KYOKO MON AMOUR

Autori presenti allo stand: Antonio Messina, Francesco DEll'Olio, Maurizio Cometo, Diletta Rosestolato (12 anni, la scrittrice più giovane d'Italia), Simone Pazzaglia, Sacha Naspini, Enos Rota e Vincenzo Trama

LE NOSTRE NOVITA' IN PRIMO PIANO

Cuore di scimmia di Elisabetta Carta - Pag. 356 - Euro 18 ISBN 978 - 88 - 7606 - 245 - 2 - Introduzione di Walter Pedullà

"Da piccola credevo che Sebastiano fosse un orco, come quello delle favole, che mi era toccato per padre. La cosa non mi dava molto pensiero, sia perché ero così abituata all'atmosfera delle favole da confonderle con la realtà, sia perché gli orchi non erano poi così cattivi, tant'è vero che spesso si redimevano, come quello de La bella e la bestia o come il rospo che poi diventava principe. Pensavo che tutti ce la potessero fare a vincere la propria natura oscura e quindi anche a lui davo una possibilità". Attraverso le esperienze di una bambina che diventa donna, le vicissitudini di un grande artista e della sua famiglia, fra Roma e la Sicilia, dagli anni Quaranta ai giorni nostri. Elisabetta Carta debutta giovanissima al teatro di Genova con la regia di L. Squarzina ne La vita di Molière di Bulgakov, per cui vince la "Noce d'Oro" come miglior attrice giovane. Prosegue la carriera teatrale interpretando innumerevoli ruoli da protagonista, fra cui il personaggio di Desdemona nella prima regia di G. Lavia L'Otello di Shakespeare. Interpreta anche Lady Macbeth, Fedra e Rosa di Zolfo. Affronta la stagione della prosa televisiva degli anni Settanta interpretando numerose commedie e sceneggiati, anche radiofonici, prestando la voce a Madame Bovary. Nel cinema, con il film L'amore probabilmente di G. Bertolucci, partecipa nel 2001 alla mostra di Venezia. È nata e vive a Roma. Questo è il suo primo romanzo.

I cancelli dell'anima di Sauro Testi - Pag. 120 - Euro 12 ISBN 978 - 88 - 7606 - 250 - 6 - Copertina di Elena Migliorini

Dopo due libri per ragazzi (Le avventure di Pimus e Pimus e i quattro bastoni) e un libro di impegno sociale (La leggenda del pino gobbo), Sauro Testi pubblica un romanzo noir ambientato a Parigi che ricalca schemi tipici del giallo italiano anni Settanta. Leggiamo un passo: "Lei dunque appartiene alla setta dei Lupi Neri....." commentò, cercando di controllare la nauseata rabbia che sentiva salire.... "Io sono il Lupo Bianco, stupido Rital."....... "Il Lupo Bianco... ma chi siete veramente, brutti bastardi?". "Il capo di un gruppo di uomini superiori. Dieci come vuole la nostra storia, uniti in un giuramento eterno, indistruttibile, che voi, stupidi, non riuscite neppure ad immaginare" i suoi occhi brillavano......

Nero tropicale di Gordiano Lupi Pag. 260 - Euro 11 - ISBN 978 - 88 - 7606 - 260 - 5

Nuova edizione della prima raccolta di racconti cubani di Gordiano Lupi. Un libro che fa conoscere il lato oscuro di Cuba, ma pure le tradizioni di un popolo e la vita della sua gente. Santéria, riti magici, orrore e mistero si uniscono a formare un affresco completo sulla realtà della Cuba del periodo speciale. Nero tropicale è stato segnalato dall'Almanacco della Paura di Dylan Dog 2003 come una delle più interessanti raccolte di storie nere pubblicate da autori italiani . Sangue tropicale: gli orrori di un serial killer metropolitano che uccide nella periferia dell'Avana e le suggestioni misteriose dei riti afrocubani. La vecchia ceiba: il mistero dello spirito dei morti che proteggono i vivi, un'antica leggenda cubana che prende forma in un delirante crescendo di paura. Nella coda del caimano: un horror romantico ambientato nell'oriente cubano, tra omicidi efferati e apparizioni terribili dello spirito di un fiume. Il sapore della carne: la guerra d'Angola e la sua terribile eredità, un uomo che per sopravvivere ha dovuto mangiare i cadaveri dei compagni non sarà più lo stesso uomo. Parto di sangue: una madre snaturata e l'eccidio dei figli, un conte Ugolino al femminile nelle campagne cubane.

La metapolitica - L'altro sguardo sul potere di Carlo Gambescia Pag. 105 - Euro 10,00 - ISBN 978 - 88 - 7606 - 247 - 6

La metapolitica non è una disciplina accademica. Senza ombra di dubbio il suo campo di studio rinvia alla filosofia politica. Tuttavia di rado se ne parla in enciclopedie e manuali di storia del pensiero politico. Probabilmente perché su di essa pesa tuttora l'accusa di pericoloso dilettantismo romantico dalle tentacolari propaggini totalitarie. Il che per certi versi è vero. Ma è soltanto una parte della storia. Ed è ciò che si propone di mostrare Carlo Gambescia. Per il quale la metapolitica, come altro sguardo sul potere, può rappresentare, oggigiorno, la classica boccata d'aria fresca e pulita: un'analisi razionale di quel che viene "dopo" e "oltre" la politica, imperniata sulle scienze sociali e non sull' astratta ricerca dell' "Ottimo Stato" o sulla sua abolizione rivoluzionaria. Carlo Gambescia è nato e risiede a Roma. Sociologo. Ha all'attivo fra testi scritti, curati e tradotti, alcune decine di volumi. Collabora con pubblicazioni scientifiche italiane e straniere. Scrive su quotidiani e riviste. Svolge consulenze editoriali. Nel tempo libero che gli resta, poco per la verità, scrive sul suo blog: carlogambesciametapolitics.blogspot.com.

Il corpo dei Settanta - Il corpo, l'immagine e la maschera di Edwige Fenech - di Stefano Loparco - Pag. 330 - Euro 18,00 - ISBN 978 - 88 - 7606 - 258 - 2

Edwige Fenech è stato il 'prodotto' collettivo di esperti artigiani che bene conoscevano le leggi del botteghino e la psicologia maschile. Più prodotto di consumo che opera artistica e dunque opera pop. Fu anche un bene a domanda rigida, tipico dei mercati monopolistici, e dalla curva gaussiana in continua ascesa, nonostante il suo perdurare sul mercato. Insomma, un marchio di successo. Uscito dalle forbici del montaggio, però, il mito di Edwige Fenech prendeva forma nei sogni di milioni di connazionali. Entrava nella vita della gente, nelle grandi città fino ai più sperduti paesini del mezzogiorno, a regalare ancora quegli enormi struggimenti che solo lei sapeva suscitare. È lei il corpo dei Settanta, l'oggetto del desiderio, il culto nascosto di una nazione intera. Lo sanno bene operai e dirigenti, forze dell'ordine e studenti, brigatisti e neofascisti, lo sa bene quel pezzo di umanità che per tutto il decennio si è combattuta sulle strade fino a darsi la morte: il corpo dei Settanta sono anche loro; la pancia molle di un paese scivolato nella centrifuga sessantottina con spirito ottocentesco, e fuoriuscito piagato dalla violenza, spaventato dal futuro e ossessionato dal sesso. Un paese che in Edwige Fenech ha veduto l'incarnazione di un mondo migliore: florido e rigoglioso come i suoi seni, colorato e vivace come i suoi film, ilare e umano come le storie paciose di tante sue commedie. Un mondo bello e pacificato, fuori dalle storture del potere e dalla scarsità delle risorse. Proprio com'era Edwige. «Sembrava ce ne fosse per tutti» - si diceva di lei. Come sappiamo non è andata così. Non ce n'è stato per tutti. Edwige ha scostato il seno e il mondo si é scoperto in affanno. Depauperato da un'economia finanziaria che logora le risorse e avvizzisce la terra, il pianeta si è avviato, gracile, verso l'imponderabile ministero dell'ignoto.

Effetto Harry Potter di Francesca Barbolini Pag. 130 - Euro 15,00 - ISBN 978 - 88 - 7606 - 156 - 1

Esile, timido, occhialetti da secchione che nascondono uno sguardo piuttosto vispo; questo è Harry Potter, all'apparenza un ragazzo come tanti, se non fosse per la cicatrice sulla fronte a forma di saetta che lo designa come prescelto. È il 1997 quando Harry Potter si affaccia con le sue avventure al mondo della letteratura per l'infanzia. Il successo però, tanto grande quanto inimmaginabile è immediato e coinvolge non solo bambini e adolescenti, ma anche adulti, diventando un vero e proprio fenomeno culturale. Francesca Barbolini ci accompagna dentro a questo fenomeno che da letterario si è esteso diventando trasversale; un fenomeno che investe tutti i settori della comunicazione e dell'intrattenimento e che da oltre dieci anni sbaraglia ogni record e rimane saldamente in vetta alle classifiche. Un saggio accurato e curioso che non racconta la storia di Harry, non è una antologia del mondo fantastico, non dà solo i numeri del successo editoriale e cinematografico ... ma ci racconta come l'universo perfetto creato dalla penna di J.K. Rowling abbia influenzato, conviva e interagisca con il mondo reale ogni giorno in mille modi.

A destra per caso - Conversazioni su un viaggio - di Carlo Gambescia e Nicola Vacca - Pag. 90 - Euro 10,00 - ISBN 978 - 88 - 7606 - 223 - 0

Si dice che si viaggi solo per il piacere di ritornare. Carlo Gambescia e Nicola Vacca ne hanno intrapreso uno, molti anni fa, al "centro della destra". E per puro caso, come poi il lettore scoprirà. Oggi, però, dopo averne viste di tutti i colori, si ritrovano nella situazione di voler tornare a casa. Ma la casa da cui sono partiti non c'è più. Di qui però la necessità di dare conto di quel che hanno attraversato, scrivendone a quattro mani. A destra per caso è una conversazione a due, talvolta seria, talvolta meno, ma ricca di aneddoti, spunti e giudizi spesso pungenti sulla cultura di destra, sui principali protagonisti e sulle numerose giravolte politiche, dalla fine degli anni Ottanta a oggi. Un pamphlet da leggere d'un fiato.

Ma quella è casa mia! di Carlo Griseri Pag. 75 - Euro 10,00 - ISBN 978 - 88 - 7606 - 239 - 1

Un viaggio attraverso la Liguria e i film che (nel decennio appena concluso) l'hanno ritratta. Da Ponente a Levante, passando per Genova. Tra produzioni internazionali (The Bourne Identity, Inkheart, Genova) e film italiani, un percorso che approfondisce il rapporto tra il territorio della regione, abitanti compresi, e le pellicole che nel decennio 2000-2009 l'hanno scelto come location. Un approfondimento con interviste esclusive a registi e sceneggiatori, e una doppia intervista ai direttori delle due Film Commission operative in Liguria.

Foing! - Storie di paperi di Paolo Gentili Pag. 195 - Euro 15,00 - ISBN 978 - 88 - 7606 - 256 - 8

Scavatrici giocattolo, ventini fatali, città perdute, pepite d'oro grosse come uova, nipoti pestiferi e paperi sfortunati! Ma anche viaggi al polo, zombie e riti voodoo, clessidre magiche, ammaestratori di serpenti e scatole pensanti, tutto in 'Old California style'! Il mondo di Carl Barks, il genio dei paperi, riassunto in un libro che prova a raccontarlo fuori dai soliti schemi, evocando le emozioni e le nostalgie che le leggendarie storie del periodo d'oro (1948-1955) del maestro dell'Oregon hanno suscitato, da sempre, nei lettori. Un libro che celebra, insieme alle umanissime vicende dei paperi, una profonda passione per quei fumetti e quei personaggi straordinari, divenuti ormai, quasi a nostra insaputa, caratteri indelebili nell'immaginario degli uomini e delle donne di oggi. Nel tentativo di porli definitivamente a fianco dei grandi della letteratura di tutti i tempi.

Kyoko mon amour - Vent'anni di manga giovanili - di Alessandro Del Gaudio Pag. 175 - Euro 15,00 - ISBN 978 - 88 - 7606 - 257 - 5

Amore e competizione; uomini e donne; aule scolastiche, campi di baseball, live house; attimi da immortalare e imprese da compiere; biglietti della metro e petali di ciliegio. Cinque autori e dieci fumetti: un paese. Così si potrebbe riassumere questo saggio che pone l'accento su un arco di tempo di vent'anni per analizzare quelli che, a turno, sono stati definiti cinema su carta, letteratura per immagini, telefilm disegnati. I manga giovanili sono una delle espressioni più singolari del fumetto nipponico, quella forse che più di tutte lo rende unico nel suo genere. Ma in questo breve viaggio che porta da Kyoko di Maison Ikkoku a Koyuki, protagonista di Beck - Mongolian Chop Squad, l'autore coglie l'occasione per mostrare come due decenni possano cambiare un paese e il modo di descriverlo e rappresentarlo; non senza dedicare il giusto spazio a quelle tavole a china che lo hanno accompagnato nell'adolescenza e gli hanno trasmesso lo stupore per il mondo che sta alla base del mestiere della scrittura. Tanti episodi di un lungo romanzo che profuma di istantanee polaroid.

Il cinema di Shinya Tsukamoto - di Andrea Fontana, Davide Tarò e Fabio Zanello- Pag. 150 - Euro 15,00 - ISBN 978 - 88 - 7606 - 153 - 0

Esponente di spicco del cinema indipendente giapponese, Shinya Tsukamoto si è fatto conoscere al pubblico occidentale con il film cult Tetsuo, che ne riassume immediatamente le coordinate stilistiche e poetiche. Figlio del cinema di David Cronenberg e di David Lynch, Tsukamoto ha sviluppato un'idea di cinema fondata sul corpo come metafora fragile dell'essere umano. Attraverso film quali Tokyo Fist, Bullet Ballet, A Snake of June, Vital, e la trilogia su Tetsuo, Tsukamoto ha saputo ragionare in termini efficaci sul ruolo dell'individuo all'interno della società oppressiva contemporanea, sulle relazioni sempre più effimere tra le persone, sul ruolo del sesso nella gestione della propria esistenza, tutti temi affrontati all'interno del libro da firme autorevoli quali: Raffaele Meale, Edvige Liotta, Domenico Monetti, Lorenzo Leone, Enrico Carocci, Dario Tomasi, Michele Raga, Enrico Azzano, Matteo Boscarol e Massimiliano Spanu. Prefazione di Tom Mes.

Il canto di Natale di Fidel Castro - di Alejandro Torreguitart Ruiz Pag. 100 - Euro 6,00 - ISBN 978 - 88 - 7606 - 259 - 9

Il fantasma del Che cominciò a muoversi per la stanza come se fosse sollevato da un turbine di vento, avvolse il corpo di Fidel tra le braccia, lo spinse verso la finestra e lo schiacciò con tutta la sua imponenza. Alejandro Torreguitart Ruiz rivisita Il canto di Natale di Charles Dickens e compone un apologo politico e sociale sulla Cuba contemporanea. Fidel Castro riceve la visita di Che Guevara che annuncia la venuta di tre spiriti: Camilo Cienfuegos, Arnaldo Ochoa ed Elvis Manuel. Ognuno di loro ha un compito ben preciso e tutti e tre devono far capire a Fidel dove sta sbagliando e come può migliorare il futuro della sua terra. Il libro contiene preziosi inediti in lingua italiana di Heberto Padilla (Calderon, non era questo il mio sogno...), Yoani Sánchez (Riguardo miti, mitomani e altre affabulazioni) e José Martí (Una monella di nome Nené). Copertina di Marco Zorzan. Illustrazioni di Elena Migliorini e Marco Zorzan. Traduzione di Gordiano Lupi.

articolo pubblicato il: 12/03/2010