musica
doppio appuntamento

Il nuovo anno della Stagione sinfonica dell’Accademia si apre con un doppio appuntamento da non perdere (8 e 15 gennaio, Sala Santa Cecilia ore 20.30 in diretta streaming sulla piattaforma digitale IDAGIO app.idagio.com/live): Daniele Gatti, già direttore della compagine ceciliana negli anni ’90 e attuale direttore musicale del Teatro dell’Opera di Roma, dirigerà infatti Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia offrendo al pubblico la rara occasione di ascoltare l’integrale dei Lieder per voce e orchestra musicati da Gustav Mahler dalla raccolta di poesie di canti popolari Des Knaben Wunderhorn di Clemens Brentano e Achim von Armin.

Direttore incline al repertorio tedesco lungamente frequentato in concerti e incisioni discografiche – da Beethoven a Schumann, da Wagner a Mahler e Strauss – Gatti aveva già proposto al pubblico ceciliano ‘assaggi’ della raccolta che questa volta viene eseguita integralmente.

Affiancato dalla presenza carismatica di una delle voci di riferimento per l’interpretazione mahleriana, la star Markus Werba – baritono austriaco, già apprezzato nelle stagioni ceciliane – Daniele Gatti suddivide tematicamente i lieder nelle due serate, affiancando brani che rafforzano l’atmosfera celebrata nei testi: nel primo concerto (8 gennaio) gli echi di guerra e militari evocati dal ritmo e dalle parole di Revelge, Lied Des Verfolgten im Turm, Der Schildwache Nachtlied, Trost Im Unglück, Wo Die Schönen Trompeten Blasen, Der Tambourg’sell riecheggiano nell’Ouverture Coriolano di Beethoven, ispirata alla figura del condottiero romano Gaio Marcio e dalla Sinfonia n. 100 di Joseph Haydn detta “Militare” per il piglio deciso dell’Allegretto del secondo movimento. Nel secondo concerto (15 gennaio) la leggerezza dei versi di Rheinlegendchen, Wer Hat Dies Liedlein Erdacht, Lob Des Hoen Verstandes, Des Antonio von Padua Fischpredigt, Werlor’ne Müh’, Das Irdische Leben, è ripresa dall’atmosfera sospesa della “Tempesta” di Haydn e dalla serenità della Sinfonia n. 6 di Beethoven “Pastorale”.

Daniele Gatti Diplomato in composizione e direzione d’orchestra al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, è Direttore Musicale del Teatro dell’Opera di Roma e ricopre la stessa posizione nell’Orchestra Mozart. È anche Direttore artistico della Mahler Chamber Orchestra (MCO). È stato Direttore principale della Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam e ha ricoperto lo stesso ruolo per importanti Istituzioni musicali quali l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Royal Philharmonic Orchestra, Orchestre National de France, Royal Opera House di Londra, Teatro Comunale di Bologna e Opernhaus di Zurigo. Berliner Philharmoniker, Wiener Philharmoniker, Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks e l’Orchestra Filarmonica della Scala sono solo alcune delle importanti Istituzioni con le quali ha collaborato. Tra le numerose e importanti produzioni condotte ricordiamo il Falstaff con la regia di Robert Carsen (a Londra, Milano e Amsterdam), il Parsifal con la regia di Stefan Herheim all’apertura del Bayreuther Festspiele (uno tra i pochissimi direttori italiani invitato a un Festival wagneriano); il Parsifal con la regia di François Girard al Metropolitan Opera di New York; quattro opere al Salzburger Festspiele (Elektra, La Bohème, Die Meistersinger von Nürnberg, Il trovatore). Per celebrare l’anniversario di Verdi nel 2013 ha diretto La Traviata all’inaugurazione del Teatro alla Scala dove aveva aperto la stagione 2008 con Don Carlo oltre ad altre opere come Lohengrin, Lulu, Die Meistersinger von Nürnberg, Falstaff e Wozzeck. Gli impegni più recenti includono Pelléas et Mélisande al Maggio Musicale Fiorentino, Tristan und Isolde al Théâtre des Champes-Élysées di Parigi e nella stagione 2016/17 l’inaugurazione della Stagione del teatro dell’Opera di Roma dove aveva diretto la stessa opera wagneriana. Nel 2016 è stato impegnato con un ciclo di concerti intitolati “RCO incontra l’Europa” che ha coinvolto 28 stati membri dell’unione Europea e il progetto che consente ai musicisti delle orchestre giovanili di eseguire il primo brano di un programma insieme a membri della Royal Concertgebouw Orchestra diretta dal M° Gatti, favorendo così uno scambio musicale e umano. Tra gli altri appuntamenti, nella stagione 2017/2018 ha diretto i Berliner Philharmoniker, l’Orchestra e il Coro dell’Teatro alla Scala dirigendo la Seconda sinfonia di Mahler. Con l’etichetta Sony Classical ha inciso brani di Debussy e Stravinskij con l’Orchestre National de France e un DVD del Parsifal di Wagner dal Metropolitan di New York. Con l’etichetta RCO Live ha inciso la Symphonie Fantastique di Berlioz, le Sinfonia n. 1, 2 e 4 di Mahler, un DVD de Le sacre du Printemps di Stravinskij insieme al Prèlude à l’Après-midi d’un faune e La mer di Debussy, un DVD della Salome di Strauss diretta al Dutch National Opera, un CD della Sinfonia n.9 di Bruckner. Nel novembre 2019 un DVD del Tristan und Isolde di Wagner diretto dal Teatro dell’Opera di Roma è stato registrato dall’etichetta C Major.

Markus Werba, baritono, austriaco studia a Vienna con Walter Berry, è membro per due anni dell’ensemble della Volksoper di Vienna e nel 1998 è scelto da Giorgio Strehler come Guglielmo in Così fan tutte. Inizia così un’intensa carriera che lo vede impegnato nei principali teatri italiani e internazionali tra cui Teatro alla Scala, Royal Opera House Covent Garden, Bayerische Staatsoper, Los Angeles Opera, Lyon Opera, Châtelet Theatre Paris, Metropolitan Opera New York, Suntory Hall Tokyo e Teatro Colón Buenos Aires, e in festival quali Baden-Baden, Salzburg, Tanglewood. Collabora regolarmente con direttori quali: Abbado, Christie, Gatti, Gergiev, Harnoncourt, Muti, Pappano, Chailly, Barenboim, Welser-Möst, Bychkov e con i registi Audi, Besson, Dörrie, Kupfer, McVicar, Michieletto, Ronconi, Vick, Pier’Alli, Homki. Con un repertorio che spazia dalla Calisto di Cavalli a Don Giovanni, Le nozze di Figaro, Così fan tutte, Die Zauberflöte, Il barbiere di Siviglia, La Cenerentola, L’elisir d’amore, Don Pasquale ha recentemente interpretato Mercurio (La Calisto), Marcello, Harlequin (Ariadne auf Naxos), Malatesta (Don Pasquale) Papageno al Covent Garden di Londra; Lucia di Lammermoor, Don Giovanni, Così fan tutte e Romée et Juliette alla Fenice di Venezia; Don Giovanni a Vienna; Don Giovanni e Beckmesser a Berlino; Alphonse XI ne La Favorite a Barcellona; Arlecchino e Papageno al Metropolitan Opera di New York. Artista attivo anche in ambito concertistico è stato protagonista di Szenen aus Goethes Faust al Grand Théâtre di Ginevra e di concerti liederistici nelle piazze più importanti in Europa e nel mondo. Protagonista nel ruolo del titolo dell'Evgenij Onegin al Teatro dell'Opera di Roma prossimi impegni in Italia sarà Golaud in Pelléas et Mélisande alla Scala di Milano, tornerà a Roma per Die Lustige Witwe (Caracalla) e The Rake's progress (Teatro dell'Opera), canterà la Nona Sinfonia di Beethoven all'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, sarà a San Francisco per la Sinfonia n.8 di Mahler a Londra per Lieder eines Fahrenden Gesellen diretto da Valčhua e a Tenerife con Der Fliegende Hollaender.

Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia Venerdì 8 gennaio ore 20.30 Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia Daniele Gatti direttore Markus Werba baritono

Beethoven Coriolano
Mahler Des Knaben Wunderhorn Revelge Lied Des Verfolgten im Turm Der Schildwache Nachtlied Trost Im Unglück Wo Die Schönen Trompeten Blasen Der Tambourg’sell
Haydn Sinfonia n.100 “Militare”

Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia Venerdì 15 gennaio ore 20.30 Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia Daniele Gatti direttore Markus Werba tenore

Haydn “La Tempesta”
Mahler Des Knaben Wunderhorn Rheinlegendchen Wer Hat Dies Liedlein Erdacht Lob Des Hoen Verstandes Des Antonio von Padua Fischpredigt Werlor’ne Müh’ Das Irdische Leben
Beethoven Sinfonia n.6 “Pastorale”

articolo pubblicato il: 04/01/2021