periodico di politica e cultura 20 maggio 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: al Teatro Gentile di Fabriano

I ragazzi irresistibili

Il Teatro Gentile di Fabriano si conferma luogo di creazione artistica e ospita già da parecchi giorni la residenza di allestimento di I ragazzi irresistibili di Neil Simon con due mostri sacri del teatro italiano, Umberto Orsini e Franco Branciaroli, diretti da Massimo Popolizio, tra i maggiori registi della scena italiana. Realizzata su iniziativa del Comune di Fabriano con l’AMAT, la residenza terminerà con una prova aperta al pubblico martedì 27 giugno alle ore 21.

Lo spettacolo, tra i più attesi della prossima stagione, è frutto della collaborazione produttiva tra Teatro de Gli Incamminati, Compagnia Orsini, Teatro Biondo Palermo, in collaborazione con AMAT e Comune di Fabriano.

I due protagonisti della commedia di Neil Simon, giustamente giudicato uno dei maggiori scrittori americani degli ultimi cinquant’anni, sono due anziani attori di varietà che hanno lavorato in coppia per tutta la loro vita dando vita ad un duo diventato famoso come “I ragazzi irresistibili” e che, dopo essersi separati per insanabili incomprensioni, sono chiamati a riunirsi, undici anni dopo, in occasione di una trasmissione televisiva che li vuole insieme, per una sola sera, per celebrare la storia del glorioso varietà americano. In scena vediamo i due vecchi attori che, con le loro diverse personalità, cercano di ricucire quello strappo che li ha separati per tanti anni nel tentativo di ridare vita ad un numero comico che li ha resi famosi. Le incomprensioni antiche si ripresentano più radicate e questa difficile alchimia è il pretesto per un gioco di geniale comicità e di profonda melanconia. Certi scambi di battute e situazioni esilaranti sono fonte non solo di comicità ma anche di uno sguardo di profonda tenerezza per quel mondo del teatro che, quando vede i suoi protagonisti avviati sul viale del declino, mostra tutta la sua umana fragilità.

Umberto Orsini e Franco Branciaroli si ritrovano insieme per ridare vita a questo testo, che in questi anni è diventato un classico, nel tentativo di cogliere tutto quello che lo rende più vicino al teatro di un Beckett (Finale di Partita) o addirittura a un Cechov (Il Canto del Cigno) piuttosto che a un lavoro di puro intrattenimento. In questo omaggio al mondo degli attori, alle loro piccole e deliziose manie e tragiche miserie, li affianca la regia di Massimo Popolizio che ritrova nei due protagonisti quei compagni di strada coi quali ha condiviso tante esperienze tra le più intense e significative del teatro di questi anni.

Biglietteria presso Teatro Gentile 0732 3644, dalle ore 16 alle 19 nei due giorni precedenti lo spettacolo e dalle ore 19 nel giorno di spettacolo. Biglietti posto unico numerato 15 euro, ridotto 10 euro. Prevendita anche presso biglietterie circuito AMAT / vivaticket, anche on line. Informazioni: Comune di Fabriano, Assessorato alla Cultura 0732 709223-709319. Inizio spettacolo ore 21.

articolo pubblicato il: 23/06/2023

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy