periodico di politica e cultura 20 maggio 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: a Siena

In-Box dal Vivo

L'edizione 2023 di In-Box, curata da Straligut Teatro, si conclude con In-Box dal Vivo, fase finale del progetto dedicato alla promozione del teatro emergente italiano che anche quest’anno ha accolto a Siena artisti, operatori e giornalisti del settore provenienti da tutto il territorio nazionale. Il pubblico della città toscana ha applaudito le 12 compagnie finaliste e i partner della rete hanno selezionato le proposte artistiche da inserire nella loro programmazione: i finalisti si esibiranno all’interno di teatri, festival, rassegne e circuiti regionali, durante la stagione teatrale 2023/24.

Cubo Teatro è la prima compagnia classificata della sezione In-Box; lo spettacolo Sid - Fin qui tutto bene si aggiudica 19 repliche, compresa quella senese di In-Box dal Vivo. Al secondo posto Quasi una serata de Il Giardino delle ore e Mumble Teatro (17 repliche) e al terzo la compagnia Usine Baug con Topi, una coproduzione Campo Teatrale (10 repliche).

Still Alive di Caterina Marino si aggiudica 6 repliche, insieme al premio In-Box Generation assegnato dagli studenti dell’Università degli Studi di Siena che hanno partecipato al progetto sostenuto dall’Ateneo.

Seguono R+G di Stefano Cordella e Tommaso Fermariello, coproduzione Teatro Stabile del Veneto, (5 repliche) e Quando le porte delle case resteranno di nuovo aperte di Simone Corso e Jovana Malinarić (3 repliche).

La sezione In-Box Verde dedicata al teatro ragazzi ha incantato i giovani spettatori della città di Siena: conteggiando anche le repliche effettuate durante il festival, la compagnia Dimitri/Canessa con lo spettacolo L'orso felice – coprodotto da Pilar Ternera - si aggiudica il primo posto con 24 repliche, ricevendo la menzione dell’Osservatorio In-Box Verde, un gruppo di esperti e operatori del settore presieduto da Mario Bianchi e composto da Renata Coluccini (Teatro del Buratto), Francesca Lazzeroni (AMAT - Accademia Musica Arte Teatro - Siena), Valentina Maselli e Elisa Rossetti (compagnia Altre Tracce vincitrice di In-Box Verde 2022), Raffaella Romano e Michelangelo Campanale (TRAC Teatri di Residenza Artistica Contemporanea - Centro di residenza pugliese).

Tale riconoscimento è stato assegnato a pari merito anche agli attori del Collettivo Clown che inoltre si classificano in seconda posizione nella graduatoria ufficiale con Balloon Adventures (15 repliche). Al terzo posto Luigi Ciotta con Abattoir Blues (6 repliche) e la compagnia ScenaMadre con Liberatutti (6 repliche). Seguono il Consorzio Balsamico – Mamimò con h2ops! (4 repliche) e la compagnia Quattrox4 con 9 Gesti (2 repliche).

Fuori concorso le esibizioni della compagnia Illoco Teatro con il primo studio dello spettacolo L’anima Smarrita, narrazione silenziosa e poetica ispirata a un racconto di Olga Tokarczuk, premio Nobel per la letteratura e Zaches Teatro con il loro Sibylla Tales, rivisitazione in chiave “naturalistica” della fiaba di Cappuccetto Rosso. Entrambe le opere sono coprodotte da Straligut.

Completano la selezione In-Box e In-Box Verde alcuni spettacoli che, pur non rientrando tra i finalisti, sono stati ritenuti meritevoli di segnalazione da parte delle giurie. Per In-Box: A.L.D.S.T. - Al limite dello sputtanamento totale di Tristeza Ensemble, Gianluca - Ci vediamo tra le nuvole di Daniele Turconi, Fag/Stag - Amici di genere di Dogma Theatre Company, L'ultima di Carnali di Santa Briganti. Per In-Box Verde: Relazioni necessarie del gruppo di lavoro composto da Nadia Milani e Valentina Lisi, Sussurri di Schedìa Teatro, Corvina e le sette montagne di Piccolo Teatro Patafisico e Sii gentile e abbi coraggio della compagnia Orto degli Ananassi.

Rinnovata anche quest'anno la collaborazione con Casateatro, iniziativa a cura di Unicoop Firenze e Murmuris.

In-Box è un progetto di Straligut Teatro sostenuto dal Comune di Siena, dalla Regione Toscana, da Fondazione Toscana Spettacolo Onlus, dall’Università degli Studi di Siena ed è riconosciuto dal Ministero della Cultura.

articolo pubblicato il: 02/06/2023

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy