periodico di politica e cultura 22 febbraio 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: al Teatro Piermarini di Matelica

Bastarde senza gloria

nella stessa sezione:
La stagione del Teatro Piermarini di Matelica, promossa dal Comune di Matelica con l’AMAT, si arricchisce di un nuovo appuntamento mercoledì 5 aprile con l’anteprima nazionale di Bastarde senza gloria. Una per tutte di Gianni Quinto con un cast tutto al femminile composto da Elisabetta Mandalari, Sabrina Pellegrino, Valentina Olla, Gegia, Manuela Villa, Giulia Perini ed Eugenia Baldanzello, adattamento e regia di Siddhartha Prestinari.

Bastarde senza gloria è un testo contemporaneo che affronta tematiche sociali e vede, ancora una volta, delle donne sul ring della vita, combattere per difendere i propri diritti, in un braccio di ferro con i propri dirigenti d’azienda. A causa di insindacabili tagli al personale infatti, viene chiesto loro di nominare un collega da fare fuori. Questo spettacolo, che ha matrici drammatiche, è una commedia che vede l’eterno colpo di fioretto tra dramma e comicità, in un mix agrodolce in cui ridere è l’unica possibilità per sopravvivere. È una lente d’ingrandimento sulla paura che, anarchica, compie scelte inaspettate e tira fuori il nero seppia dell’anima: io contro te. La donna in fabbrica, madre, moglie, amante, lesbica o straniera, non smette di essere donna con tutta la sua complessità e fragilità ma indossando sempre la sua fiera ironia. Si scaglia come un felino, ride di se stessa, ferisce per sbaglio, uccide se necessario ma rinasce come una fenice, anche a costo di perdere.

“Bastarde senza gloria rappresenta una nuova sfida – racconta la regista Siddhartha Prestinari – un racconto tragicomico ricco di battute al vetriolo, in cui ridere e sbeffeggiare i piccoli, grandi drammi che la vita preserva. Sette donne da raccontare nella loro fragilità e imperfezioni, nei loro cliché e desideri irrealizzabili. Una pausa caffè si trasforma in uno stillicidio di accuse, giudizi, condanne, in una lotta alla sopravvivenza in cui tutto è lecito”.

Scene e costumi dello spettacolo – prodotto da UAO Spettacoli, Ass. Gold con il contributo di Nuovo Imaie e presentato a Matelica con il sostegno di Tenuta Grimaldi – sono di Graziella Pera, disegno luci di Marco Laudando, fonica di Marco De Angelis, assistente alla regia Marisa Serra.

Informazioni: Città di Matelica 0737 781811, biglietteria Teatro Piermarini 0737 85088, 333 5001699 e biglietterie vivaticket, anche on line. Inizio spettacolo ore 21.15.

articolo pubblicato il: 03/04/2023

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy