periodico di politica e cultura 21 giugno 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: al Teatro Carcano di Milano

L’Empireo (the Welkin)

nella stessa sezione:
Presso il Teatro Carcano di Milano, mercoledì 8 marzo 2023 alle ore 21.45, in occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna, sarà in scena L’Empireo (the Welkin) della pluripremiata drammaturga britannica Lucy Kirkwood, un reading teatrale diretto da Serena Sinigaglia per riflettere sulle tematiche di genere senza retorica grazie a un testo militante, avvincente e divertente.

“L’Empireo è un testo estremamente monumentale e ambizioso: ambientato a metà del Settecento nell’Inghilterra rurale, racconta la storia di una giuria di dodici donne convocate da un giudice che non può giustiziare per omicidio una ragazza perché si dichiara incinta. La giuria femminile dovrà decretare la verità o meno di questa affermazione, e avrà in questo modo su di lei potere di vita o di morte. Da questo microcosmo femminile, emergono le questioni fondamentali e intramontabili della vita delle donne di qualsiasi epoca. Primo tra tutti, il trattamento iniquo che la legge scritta dagli uomini esercita ancora oggi sulle donne e sul loro corpo”. Monica Capuani

“Amo l’epica, amo la coralità, amo la sfumatura tragicomica: L’Empireo è tutto questo insieme. E non basta: ti racconta una storia avvincente. È un testo contemporaneo che osa essere ambientato nel ‘700, precisamente nel marzo del 1759. Un testo contemporaneo, in costume? Non ci credo! Ebbene sì. Ma non basta ancora, anzi forse la caratteristica più importante: è il primo testo teatrale in cui mi imbatto che affronta le tematiche di genere e lo fa senza concedere nulla alla retorica e alla banalità. È secco, ruvido, vero, al pari della realtà. E poi dà spazio alle attrici, 19 personaggi di cui 17 femminili. Una bella inversione di tendenza rispetto alla media dei personaggi pensati e scritti per le donne. L’Empireo è bellissimo e io vorrei metterlo in scena. Per farlo, occorre procedere per step. Trovare una produzione adeguata, avvicinandosi pazientemente e lentamente a tanta grandezza. Con Monica Capuani, che ha tradotto il testo e me l’ha fatto conoscere, ci conosciamo da tanto tempo, condividiamo l’amore per opere come questa, il desiderio di mostrarle in Italia, la volontà di lottare per affermarne l’unicità e l’importanza assoluta. Un reading militante, avvincente, divertente, con un cast d’eccezione che ringrazio fin da ora infinitamente, per viaggiare dentro la scrittura della Kirkwood, dentro ai corpi e agli umori delle 12 matrone, dell’imputata, del giudizio di un cielo tanto luminoso quanto impotente, nella vana speranza che una cometa passi e cambi la storia.” Serena Sinigaglia

“Amleta e le drammaturgie fuori dagli stereotipi” è un progetto che vuole conoscere e studiare la letteratura teatrale femminista ed inclusiva, creare delle nuove alleanze con artiste e anime politiche e soprattutto trovare nuovi spazi all’interno del sistema teatrale. Abbiamo compiuto alcuni passi in questa direzione creando per esempio il Test di drammaturgia, strumento ideale per leggere e ri-leggere i testi. Lo studio del L’Empireo ci mette davanti a tutti i temi in cui Amleta si cimenta da quando è nata. Amleta

Empireo è il testo più recente della grande drammaturga inglese Lucy Kirkwood, autrice di testi di grandissimo interesse e successo. Tra i reading più celebri antecedenti, si annoverano Chimerica, testo vincitore del Best New Play agli Olivier and Evening Standard Awards del 2014, del Critics Circle Award e del Susan Smith Blackburn Award; The Children, in scena anche in Italia, diretto da Andrea Chiodi con Elisabetta Pozzi, Giovanni Crippa e Francesca Ciocchetti; Mosquitoes e, nel 2021, Kirkwood ha scritto, in sole 24 ore, Maryland, in seguito agli omicidi di Sabina Nessa e Sarah Everard. Il suo ultimo spettacolo, That is not who I am, ha debuttato al Royal Court Theatre.

ATIR e AMLETA in coproduzione con SCENA NUDA in collaborazione con Teatro Carcano presentano

L’Empireo (The Welkin)

di Lucy Kirkwood Reading teatrale traduzione di Monica Capuani e Francesco Bianchi regia di Serena Sinigaglia

con Giulia Agosta, Sara Bertelà, Alvise Camozzi, Chiara Cardea, Matilde Facheris, Viola Marietti, Francesca Muscatello, Valeria Perdonò, Maria Pilar Pérez Aspa, Chiara Stoppa, Silvia Torri, Giulia Trivero, Virginia Zini, Sandra Zoccolan

con il contributo del Municipio 3 – Comune di Milano

BIGLIETTI Posto unico € 10 www.teatrocarcano.com

articolo pubblicato il: 01/03/2023

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy