periodico di politica e cultura 14 luglio 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cronache: Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Florio e Uchida nuovi membri


nella stessa sezione:
L’Assemblea degli Accademici di Santa Cecilia ha nominato il direttore Antonio Florio, nato nel 1956 a Bari, Accademico effettivo e la pianista Mitsuko Uchida, nata in Giappone nel 1948, Accademico onorario. I due artisti “emergono nell’arte musicale, nelle scienze e nelle dottrine ad essa attinenti”, come recita lo Statuto della Fondazione.

Antonio Florio è stato ospite della Stagione da camera di Santa Cecilia, sul podio della Cappella della Pietà dei Turchini (ora Cappella Neapolitana) nel 2001, 2002, 2003 e 2013. Mitsuko Uchida, che ha debuttato nella Stagione sinfonica ceciliana nel febbraio del 1995, è stata ospite della Fondazione in più di dieci occasioni, e nel 2009 si è anche esibita in tournée a Francoforte con l’Orchestra di Santa Cecilia diretta da Sir Antonio Pappano. Antonio Florio, nato a Bari, ha ricevuto una formazione classica, diplomandosi in violoncello, pianoforte e composizione al Conservatorio di Bari, sotto la guida di Nino Rota. In seguito ha approfondito lo studio degli strumenti antichi e della prassi esecutiva barocca, studiando clavicembalo e viola da gamba. Nel 1987 ha dato vita al complesso di musica antica “Cappella della Pietà dei Turchini” con cui ha fortemente innovato la concezione della prassi esecutiva di un repertorio straordinario, quello della musica napoletana dei secoli XVII e XVIII, recuperando con una duplice azione di ricerca musicologica - condotta con il musicologo di fama internazionale Dinko Fabris - e di esecuzione capolavori del tutto sconosciuti, che sono stati riproposti nelle più prestigiose sale e rassegne del mondo e incisi in oltre 50 cd. Dopo aver cambiato il nome del suo gruppo storico in “Cappella Neapolitana”, dal 2016 Florio ha creato un nuovo centro di musica antica nel cuore di Napoli, presso la Domus Ars. Nel 2018 la sua direzione dell’Orfeo di Monteverdi al Teatro Regio di Torino è stata definita dalla critica “impresa di valore culturale altissimo”. Nello stesso anno la consacrazione internazionale della sua costante opera di riscoperta dei tesori di Napoli è giunta con acclamati concerti al Concertgebouw di Amsterdam e a Gand e con la prima moderna del Siroe re di Persia di Vinci al San Carlo di Napoli.

Mitsuko Uchida è nata in una cittadina sulla costa nelle vicinanze di Tokyo, in Giappone, e si è trasferita giovanissima a Vienna dove si è iscritta all'Accademia musicale di Vienna, studiando con Wilhelm Kempff e Stefan Askenase. Nel 1969 ha vinto il primo premio del concorso internazionale dedicato a Beethoven a Vienna e nel 1970 il secondo premio nel Concorso internazionale Frédéric Chopin. Nel 1975 ha invece conquistato il secondo premio nel Concorso internazionale di Leeds. Si è esibita con le maggiori orchestre e i direttori più celebri come Bernard Haitink, Sir Simon Rattle, Riccardo Muti, Esa-Pekka Salonen, Vladimir Jurowski, Andris Nelsons, Gustavo Dudamel, Antonio Pappano e Mariss Jansons. Uchida incide per l’etichetta Decca e la sua discografia comprende, tra l’altro, tutte le Sonate e i Concerti di Mozart (questi ultimi anche nella doppia veste di direttrice e solista con l’Orchestra di Cleveland) e le Sonate di Schubert. Nel 2012 le è stata assegnata la Medaglia d’Oro della Royal Philharmonic Society, nel giugno 2009 è stata fatta Dame Commander of the Order of the British Empire. Nel 2014 ha ricevuto la laurea Honoris Causa dell’Università di Cambridge. Nel 2015 le è stata assegnata la Medaglia d’oro Mozart dalla Mozartwoche di Salisburgo e il Praemium Imperiale della Japan Arts Association.

articolo pubblicato il: 20/05/2024

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy