periodico di politica e cultura 20 maggio 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

spettacolo: alla Fonderia di Reggio Emilia

Decisione consapevole

Körper - Centro Nazionale di Produzione della Danza propone numerose performance in Italia e all’estero portando avanti processi di ricerca sul linguaggio coreografico e sperimentazione artistica. La circuitazione del mese di marzo prosegue con la presentazione al pubblico dell’ultima fase di lavoro di Decisione Consapevole (Giovedì 28 marzo - ore 21) progetto del coreografo Roberto Tedesco presentato in anteprima alla Fonderia di Reggio Emilia, presso il Centro Coreografico Nazionale Aterballetto, coproduttore del lavoro.

Decisione Consapevole coinvolge quattro danzatori sul procinto di scegliere, in una mappa concettuale pensata per guidare le sessioni di improvvisazione. Dubbi e certezze si muovono in uno spazio vuoto da riempire e svuotare attraverso la consapevolezza di ogni singolo interprete. Il rispetto del gusto gioca un ruolo fondamentale per far sì che tutto risulti omogeneo e che le diverse personalità siano vestite da un unico abito: quest’ultimo veste gli interpreti di specifici atteggiamenti, ritmi e modi minuziosamente studiati, pone limiti che comprendono però infinite libertà ed è tutto ciò che esorta alla decisione. Forse allora è l’abito la stessa consapevolezza? Isolamento, intimità, comunicazione, comunità sono le quattro parole chiave che pur restringendo il cerchio mantenendo la decisione più rispettosa, lasciano ancora infinite possibilità di interpretazione. Decidendo consapevolmente la parola chiave, i danzatori inizialmente riempiranno la scena, esistendo singolarmente ma anche e soprattutto aggregandosi; analisi e rielaborazione porteranno poi alla versione finale. Roberto Tedesco nasce in un piccolo paesino della Calabria in provincia di Cosenza, sul mare. Inizia gli studi di danza nella scuola del suo paese all’età di 11 anni, qui le sue insegnanti lo fanno appassionare e lo sostengono credendo che quella passione un giorno potrà trasformarsi in un vero lavoro. All’età di 17 anni partecipa all’audizione per entrare a far parte della Scuola del Balletto di Toscana diretta da Cristina Bozzolini, la quale ammette Roberto nella scuola e gli offre anche l’opportunità di entrare a far parte della compagnia giovanile, lo Junior Balletto di Toscana. Con la compagnia ha l’opportunità di fare esperienza di palcoscenico, danzando coreografie di coreografi italiani già affermati e di imparare così il mestiere di danzatore professionista.

Dopo due anni a Firenze Cristina Bozzolini, direttrice oltre che della scuola anche della compagnia Aterballetto, offre a Roberto l’opportunità di trasferirsi a Reggio Emilia per iniziare la sua carriera da professionista. L’esperienza con Aterballetto dura 10 anni, anni nei quali ha la possibilità di lavorare con grandi coreografi del panorama nazionale e internazionale, tra questi: Ohad Naharin, Jiri Kylian, Hofesh Shecter, William Forsythe, Johan Inger, Mauro Bigonzetti, ecc. Oltre che al suo ruolo di danzatore si appassiona presto alla coreografia iniziando a sperimentare grazie alle serate giovani coreografi organizzate dalla compagnia. Riceve dei riconoscimenti per le sue coreografie venendo selezionato per prestigiosi concorsi coreografici e ricevendo dei premi. Negli anni Roberto sente sempre di più il bisogno di dedicare tempo alla ricerca coreografica e capisce che non può più essere una passione secondaria da portare avanti solo ritagliandosi attimi di tempo tra un impegno e un altro con la compagnia. Nel primi mesi del 2021 infatti decide di concludere la stagione in corso con Aterballetto e di non rinnovare il contratto per la stagione successiva, per potersi finalmente dedicare al 100% alla realizzazione delle proprie idee e all’inseguimento dei suoi personali obiettivi. Körper continua la sua attività di produzione e valorizzazione dei nuovi linguaggi della danza contemporanea in Campania, in Italia e all’estero. Un progetto articolato non solo attraverso produzioni di spettacoli nei teatri, ma anche con residenze, incontri, in grado di mettere in relazione la scena contemporanea locale con quanto avviene a livello nazionale e internazionale. Il riconoscimento del MIC a giugno 2022 come Centro Nazionale di Produzione della Danza arriva dopo 20 anni di attività e stimola il Centro a continuare a sostenere l’emersione dei giovani coreografi/e del territorio della Regione Campania, con uno sguardo aperto alle realtà artistiche internazionali.

Il Centro di Produzione Körper negli anni ha costruito relazioni con realtà istituzionali e territoriali di produzione e diffusione della danza e delle arti, come il Teatro Pubblico Campano, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli - MANN, l’Accademia delle Belle Arti, il Centro di Produzione Teatrale Casa del Contemporaneo, il Teatro Nazionale di Napoli, il Liceo Coreutico Palizzi, con le quali è in costante dialogo, ampliando così la propria proposta di programmazione nei luoghi delle partnership. Fra le numerose collaborazioni anche quella con la Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto, realtà consolidata su tutto il territorio che presenta coreografi internazionali, scopre giovani talenti, sperimenta in vari campi e promuove l’incontro con video, arte visiva, fotografia, musica dal vivo, teatro; dal 2022 è il primo e unico Centro Coreografico Nazionale (CCN) in Italia.

Decisione consapevole – Roberto Tedesco Apertura dell’ultima fase di lavoro Giovedì 28 marzo, ore 21:00 Fonderia | Reggio Emilia Centro Coreografico Nazionale / Aterballetto

Coreografia: Roberto Tedesco Interpreti: Mattias Amadori, Eleonora Dominici, Laila Luchetta Lovino, Francesco Misceo Musiche: Eskmo, Brendan Angelides / Rival Consoles / The Gentleman Losers / Pan-American / J.S. Bach / Raime / Senking Sound designer: Giuseppe Villarosa Disegno luci: Giacomo Ungari Costumi: Francesca Messori Durata: 50′ Produzione: Körper | Centro Nazionale di Produzione della Danza Coproduzione: Centro Coreografico Nazionale Aterballetto in collaborazione con ArtistiAssociati / ARTEFICI.ResidenzeCreativeFVG Il progetto è stato realizzato con il contributo di ResiDance XL – luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche azione della Rete Anticorpi XL – Network Giovane Danza D’autore coordinata da L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino Progetto finalista di DNA appunti coreografici 2022 Progetto selezionato agli Open Studios della NID 2023

articolo pubblicato il: 23/03/2024

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy