periodico di politica e cultura 25 febbraio 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: al Teatro Trastevere di Roma

La Favola nera del boia in tutù


nella stessa sezione:
In scena il Boia e l’Attore. Due universi lontani con uno stesso marchio sociale. A manovrare i fili di queste marionette c’è il Demiurgo, un Dio/Mefisto ambiguo, un regista lunatico, che crea i primi attori sulla terra. Tre guitti che parlano in rima e agiscono in coro. Boia è una ragazza che lavora come carnefice ma sogna il palco! Un giorno sotto la sua lama capita Natalia Topova, un’artista di strada che la convince a scappare: ne farà una diva! Finiranno a fare giocoleria vegana. Ma Boia sogna ancora di uccidere. Una favola nera che unisce il pianto e il riso, la morte e la vita.

Il nostro desiderio è raccontare una storia controversa ma piena di magia, ironica, persino divertente e tragica. Boia è la regina del patibolo, Natalia Topova la regina del teatro di strada, entrambe hanno una storia disperata alle spalle. E su queste anime che si arrabattano tra il sogno dell’arte (Boia) e la concretezza dell’arte (Topova) Dio in persona, coadiuvato da Mefisto, tesse una trama di inevitabili fallimenti, cadute e morte. Questi elementi sono affrontati col sorriso sulle labbra facendo uso della rima.

La tragedia dei reietti in un continuo scambio tra favola e morte, tra arte e impossibilità della stessa, fino a quando la favola combacia con il suo finale ineluttabile. Sopra Boia e Topova agiscono le forze del destino. I loro sogni di cartapesta non possono avere la meglio sui burattinai dietro la cartapesta. Figurine agitate dal soffio di vita e morte che spira dalla commedia dell’arte. Figurine che vorrebbero salvarsi dal loro ruolo. Ma non ne sono capaci.

Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta 13-14-15 Ottobre 2023

La Favola nera del boia in tutù

Produzione: Collettivo Lubitsch Regia di Simone Fraschetti Drammaturgia di Adriano Marenco Con Boia in tutù/Evoh: Rossella Vicino Natalia Topova/Adamah: Nathalie Bernardi Dio/Mefisto: Francesco Balbusso Scenografie e costumi di Francesco Balbusso Foto di Pamela Adinolfi Tecnico: Andrea Lanzafame

Teatro Trastevere Il Posto delle Idee Consigliata Prenotazione Feriali ore 21, festivi ore 17,30 Intero 13, Ridotto 10 (prevista tessera associativa)

articolo pubblicato il: 07/10/2023

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy