periodico di politica e cultura 29 gennaio 2023   |   anno XXIII
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cronache: algoritmo per la selezione e l’ingaggio dei fornitori del Gruppo CAP

nuovo vendor rating

Promuovere la sostenibilità d’impresa coinvolgendo partner e stakeholder. Con l’inizio del nuovo anno, prende ufficialmente il via il programma di Gruppo CAP, la green utility che si occupa della gestione del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, finalizzato alla promozione dei valori aziendali presso tutti partner.

A partire dal 2023 infatti, il sistema per la selezione e l’ingaggio dei possibili fornitori, il Vendor Rating, prenderà in considerazione nuovi parametri per perseguire un ambizioso programma strategico: coinvolgere le aziende che lavorano con CAP nella tutela della risorsa idrica e del territorio, nel contrasto al cambiamento climatico, nella riduzione degli sprechi, facilitando e favorendo l’integrazione nel mondo del lavoro, promuovendo la parità di genere, incentivando politiche di welfare aziendale, e supportando la ricerca e l’innovazione tecnologica.

Da anni CAP ha adottato, per i propri appalti, un meccanismo di rotazione degli inviti ai partner assolutamente innovativo per il settore pubblico nazionale. Si tratta di un sistema che consente di superare ogni tipo di discrezionalità attraverso l’impiego di un algoritmo che, nel corso del tempo, è stato via via perfezionato per consentire da una parte di soddisfare al meglio i criteri dell’efficacia e dell’efficienza, e dall’altro di promuovere i valori del Gruppo coinvolgendo appunto i diversi stakeholder.

Il Vendor Rating, che in primo luogo è pensato per assicurare la massima trasparenza nei processi di aggiudicazione delle gare, di escludere qualsiasi favoritismo recependo tutte le norme anticorruzione, ha incluso in seconda battuta (a partire già dal 2019) la valutazione delle diverse certificazioni ambientali, sociali e gestionali. Ma a partire dal 2023 CAP fa un ulteriore passo avanti.

Il nuovo algoritmo del Vendor Rating mira infatti ad attuare una strategia di “sustainable procurement”, per trasformarlo in un vero e proprio strumento di promozione di politiche ispirate al proprio Piano di Sostenibilità, strutturato secondo tre principi fondamentali: Sensibili, Resilienti e Innovativi. E infatti sono tre gli obiettivi che si pone il nuovo processo di valutazione della sostenibilità degli operatori economici del proprio Albo Fornitori: prima di tutto, sensibilizzare nel tempo i fornitori, accompagnarli in un percorso di crescita sostenibile attraverso la promozione di politiche green, con ricadute positive sull’intera filiera; in secondo luogo, promuovere gli investimenti sull’innovazione e la ricerca; infine, promuovere politiche di sostenibilità attraverso il Procurement o tramite accordi di collaborazione

In pratica, il nuovo algoritmo assicura maggiori probabilità di estrazione per quei fornitori che si dimostrano maggiormente sensibili ai temi della sostenibilità. Non solo. Gruppo CAP intende affiancare le aziende partner attraverso un programma di investimenti da dispiegare per tutto il tempo della durata degli appalti per i quali le diverse aziende vengono coinvolte, contribuendo al finanziamento di iniziative a favore dei dipendenti nelle quattro aree Legalità, Inclusività e Gender Procurement, Innovazione, Ambiente. Il processo, avviato nel corso del 2022, ha già previsto investimenti pari a 7 milioni di euro.

Gruppo CAP è un’azienda totalmente pubblica, caratterizzata da un forte legame col territorio su cui opera, e per questo interpreta da sempre il proprio ruolo di utility perseguendo i principi di massima efficienza industriale ma anche promuovendo il miglioramento della qualità della vita dei cittadini serviti e promuovendo collaborazioni virtuose con i suoi stakeholder. In questo senso, l’azienda nel 2020 ha immediatamente adottato misure per contrastare la pandemia da SARS-COV2, attraverso politiche di velocizzazione dei pagamenti e semplificazioni nelle procedure di partecipazione, immettendo ingenti capitali a sostegno delle imprese. Nel 2021 ha invece scelto di anticipare i provvedimenti governativi per mitigare il rincaro dei costi delle materie prime, attraverso strumenti di revisione dei prezzi che tengano conto delle variazioni congiunturali. Il nuovo sistema di Vendor Rating vuole proseguire questa strategia, che mira a contribuire alla transizione ecologica e digitale in atto e costruire insieme a tutti i partner il mondo di domani.

articolo pubblicato il: 22/01/2023

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy