periodico di politica e cultura 16 agosto 2022   |   anno XXII
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

copertina: LXXVI stagione del Teatro Lirico Sperimentale "A. Belli" di Spoleto

La Tragédie de Carmen

«La Tragédie de Carmen non è la Carmen di Bizet, ma un suo ricordo, se si vuole una fantasia o un sogno», afferma il Direttore artistico del TLS Michelangelo Zurletti. In questo adattamento del 1981, infatti, il regista Peter Brook – con la musica di Marius Constant e le scene di Jean-Claude Carrière – riesce a comprimere in ottanta minuti la partitura di Bizet, enfatizzando il nucleo tragico della vicenda.

Il lavoro di regia di Alessio Pizzech – supportato dall’allestimento scenico di Andrea Stanisci, i costumi di Clelia De Angelis e le luci di Eva Bruno – si pone proprio in questa direzione. «È come se tutti i personaggi fossero esplosi nella mente di Don José, commenta il regista, in un gioco di specchi in cui ciascuno rappresenta uno specifico tratto dell’animo umano e una parte dell’altro. Vediamo ad esempio contrapporsi le due protagoniste femminili Micaela, ciò che ci viene detto di essere, e Carmen, ciò che non sappiamo di essere. L’uccisione di tutti i personaggi da parte di Don José è il nodo tragico della vicenda, in cui la morte è l’unica risoluzione possibile».

Dirige l’Ensemble del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto il Maestro Carlo Palleschi.

Sul palcoscenico i cantanti vincitori o idonei dei Concorsi “Comunità Europea” per giovani cantanti lirici di Spoleto 2021 e 2022, oltre a quelli che la Direzione artistica ha selezionato tra i cantanti che si sono presentati alle audizioni e cantanti vincitori delle scorse edizioni: Veronica Aracri, Antonia Salzano e Tamar Ugrekhelidze saranno Carmen; Maria Stella Maurizi e Alessia Merepeza Micaela; Oronzo D’Urso e Carlo Eugenio Raffaelli Don José e Alfonso Michele Ciulla e Alberto Petricca Escamillo. Con loro, rispettivamente nelle parti di Zuniga, Lillas Pastia e Garcia, gli attori Matteo Prosperi, Valentino Pagliei e Raffaele De Vincenzi.

Una nuova produzione in scena al Teatro Caio Melisso di Spoleto nei giorni di giovedì 11 agosto alle ore 20.30, venerdì 12 agosto alle ore 18.00 e sabato 13 agosto alle ore 12.00 e alle ore 20.30.

In occasione della Stagione Lirica Regionale 2022, l’opera sarà poi rappresentata all’Auditorium San Domenico di Foligno [mercoledì 21 settembre, ore 20.30], al Teatro degli Illuminati di Città di Castello [giovedì 22 settembre, ore 20.30], al Teatro Comunale di Todi [venerdì 23 settembre, ore 20.30] e al Teatro Sergio Secci di Terni [sabato 24 settembre, ore 20.30].

Lo spettacolo è in collaborazione con il Comune di Spoleto, nell’ambito di Accade d’estate a Spoleto.

I biglietti sono acquistabili presso le rivendite autorizzate Ticket Italia e online al seguente link: https://www.tls-belli.it/stagione-lirica-2022. Per informazioni scrivere a info@ticketitalia.com oppure chiamare i numeri 0743.222889 / 338.8562727 / 0743.221645. INGRESSO UNICO 15€ (esclusi diritti di prevendita).

Le attività 2022 sono rese possibili grazie a Ministero della Cultura, Regione Umbria, Comune di Spoleto, Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, Fondazione Francesca, Valentina e Luigi Antonini e grazie alla collaborazione della Provincia di Perugia e dei Comuni di Perugia, Città di Castello, Foligno, Terni e Todi.

articolo pubblicato il: 05/08/2022 ultima modifica: 13/08/2022

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy