periodico di politica e cultura 7 dicembre 2022   |   anno XXII
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cronache: Complesso Museale di San Francesco di Trevi

tantissime presenze


nella stessa sezione:
Menti Associate, la società che dirige il Complesso Museale di San Francesco dalla riapertura del 3 giugno 2021 ad oggi dichiara un ottimo risultato di presenze per il Complesso Museale trevano, dove i visitatori restano stupiti dalla ricca collezione del Museo Archeologico, della Pinacoteca e del Museo della Civiltà dell’Ulivo, dall’architettura dell’edificio conventuale e della suggestiva Chiesa di San Francesco, dagli apparati allestitivi e didascalici delle opere, oltre che dal rinnovato spazio dedicato al Gift & Shop.

“C’è voglia di tornare ad ammirare l’arte e di vivere la cultura dal vivo” dice la Direttrice del Museo, Rossana Raguseo, felice non solo del notevole incremento di visitatori ma anche dell’aver fatto percepire il Museo come parte attiva della comunità appurando delle scelte di programmazione che hanno portato ad una diversificazione del concetto di Museo ritenuto non solo "custode" dell’arte ma anche produttore e promotore di cultura del territorio.

In questa prospettiva, si è puntato molto ad avvicinare il Museo alle aziende locali abbinando degustazioni a opere d’arte: il pubblico viene accolto nel museo, accompagnato in un itinerario di visite guidate tra le opere esposte e, dall’interazione con esperti d’arte, impara ad interpretare le opere museali venendo a conoscenza anche di caratteristiche e di curiosità di storia locale.

Il Museo della Civiltà dell'Ulivo è un ottimo mezzo di divulgazione per far conoscere le usanze che ruotano intorno alla cultura dell'ulivo e del suo frutto, l'olio extravergine d'oliva, prodotto tipico per eccellenza di questa terra, attraverso l'illustrazione dei processi di produzione e di raccolta.

Gilda Petronelli, Presidente di Menti Associate, ribadisce che la Città di Trevi è ricca di grandi bellezze artistiche e paesaggistiche, è un luogo in cui ci si riconcilia con la natura e i suoi tempi.

L’obiettivo di Menti Associate attraverso la cura e l’organizzazione del servizio turistico punta alla promozione della Fascia Olivata e alla promozione della cultura del tartufo trevano con il coinvolgimento di grandi aziende del territorio che sono riuscite anche ad esportare i loro prodotti nel mondo e portando così la città di Trevi oltre confine.

Particolare attenzione è stata data ai bambini e alle famiglie istituendo la rassegna “Domeniche al Museo”, una serie di appuntamenti, sempre partecipatissimi, che dallo scorso novembre hanno animato le sale del Complesso museale portando i bambini alla scoperta delle collezioni d’arte con percorsi tematici sempre diversi.

In questo prospettiva si è candidato il Complesso Museale di San Francesco al marchio Umbria Culture for Family, partecipando durante l’inverno ad eventi formativi per acquisire e mettere in comune buone prassi, esperienze virtuose e concrete di attività culturali family friendly.

Un successo straordinario hanno ottenuto le letture di Dante affidate al responsabile scientifico del Museo Professor Carlo Roberto Petrini e le visite guidate svolte dallo Storico d’Arte Dottor Federico Donnini e dall’Archeologo e curatore grafico e della comunicazione del Museo, Dottor Simone Cerquiglini.

La cura dell’accoglienza del pubblico è affidata al giovane Giovanni Roani Salari. Il fitto programma di visite guidate classiche e a tema, eventi speciali come conferenze archeologiche e sull'arte del territorio, mostre e spettacoli hanno coinvolto, non solo il Complesso Museale e Villa Fabri, ma tutto il Centro Storico della città, facendo nascere così il format “Trevi Experience”, una serie di passeggiate nei luoghi più suggestivi del borgo e “Trevi da Vivere”, visite guidate e itinerari con degustazioni che hanno coinvolto i produttori locali. Una serie di iniziative che sono riuscite ad arricchire le proposte culturali e coinvolgere più pubblico eterogeneo. Il programma di valorizzazione del Museo e del Territorio, ricco di iniziative, vedrà coinvolte anche le scuole delle regioni Umbria, Marche e alto Lazio con progetti didattici studiati ad hoc capaci di intersecarsi con i programmi di studio dei diversi istituti di scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado oltre che alla creazione di week end museali dedicati alle famiglie Le esperienze svolte durante questo primo anno di gestione apriranno le porte a tantissime altre iniziative e novità che coloreranno tutto il prossimo anno, lasciatevi coinvolgere dalle nostre prossime proposte.

articolo pubblicato il: 28/08/2022

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy