periodico di politica e cultura 16 agosto 2022   |   anno XXII
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

spettacolo: allo slargo tra via Portuense e via Ettore Rolli a Roma

centenario di Pasolini

Dal 1 al 3 agosto lo slargo via Portuense e via Ettore Rolli presso la fontana Fagioli si animerà di spettacoli, mostre, insieme alle vie di Monteverde punto di partenza di un percorso urbano per Il progetto di Abraxa Teatro dedicato al centenario di Pier Paolo Pasolini. Cosa senti dentro di te? Quella è la verità frase tratta da “Che cosa sono le nuvole?” Il progetto, promosso da Roma Capitale - Assessorato alla Cultura, è vincitore dell'Avviso Pubblico "Estate Romana 2022 - Riaccendiamo la Città, Insieme" curato dal Dipartimento Attività Culturali e realizzato in collaborazione con SIAE ed è parte del programma di iniziative culturali "PPP100 Roma racconta Pasolini"

Il progetto vuole essere una manifestazione capace di attrarre attenzioni e interessi molto diversi, rispecchiando, seppur in piccola parte, la versatilità artistica di Pier Paolo Pasolini, grande scrittore, poeta, regista italiano. E per questo si comporrà di elementi performativi, culturali e artistici tali da ricreare un microcosmo storico e poetico che prende vita da quella che è stata la linfa vitale di uno dei rappresentanti più importanti della cultura italiana della seconda metà del Novecento. A cento anni dalla nascita di Pasolini, le sue opere mantengono tuttora un grande rilievo artistico sì, ma anche politico e sociale. Sembra che tante delle sue visioni non siano per niente esaurite ma siano invece una fonte di rinnovamento in grado di contribuire a sviluppare le condizioni per la ricrescita e la ripresa del paese. La sua attenzione agli esclusi, agli emarginati corrisponde tuttora alla necessità di inclusività che la società italiana e in particolare quella romana avverte come improrogabile per una vita condivisa con altre culture, altre esperienze, altre etnie appartenenti a mondi spesso molto lontani dalla capitale italiana. Riproporre alcune delle sue opere, riproporre narrazioni del suo cammino a Roma, riproporre foto e immagini dei suoi luoghi, tutti elementi presenti nel progetto, non sono fatti per rimanere fini a se stessi, ma si vuole in qualche modo rivitalizzare quel cammino anche a beneficio di quanti non l’hanno conosciuto direttamente, dei turisti o comunque degli stranieri presenti in una città cosmopolita come Roma.

È stato ideato quindi per contribuire a portare una nuova conoscenza di Pier Paolo Pasolini in grado di produrre riflessioni sociali e considerazioni artistiche contemporanee sulla realtà attuale in via di continua trasformazione. In programma due spettacoli originati da due differenti visioni. La prima è quella di Pier Paolo Pasolini, che nella scrittura del “Poeta delle Ceneri” immagina sé stesso intervistato da un invisibile giornalista americano. Who is me è il titolo di questo spettacolo interpretato da Lucia Bendia, un’attrice nota per la sua partecipazione a film e a serie tv di valore, impegnata nel campo teatrale anche a livello sociale, accompagnata dal violoncellista Simone Sitta per la regia di Alessandro Guerra. La seconda visione è quella proposta dal Gruppo Teatro Essere con lo spettacolo La verità sta in molti sogni, un’opera prima scritta e diretta da Tonino Tosto e realizzata per l’occasione site-specific.

In programma anche Il Processo una performance storico-giuridica che indagherà sulla correttezza del processo a Pino Pelosi e della sua incriminazione come assassino di Pasolini; Le pagine di Pasolini tra le strade di Monteverde Nuovo e Monteverde Vecchio, è un percorso urbano condotto da Irene Ranaldi, una sociologia urbana tra le più competenti di Roma con la partecipazione degli attori del gruppo Post-IT 33 che interpreteranno, durante il percorso testi di Pasolini; per i tre giorni sarà visitabile anche la mostra all’aperto, sulla rampa del Teatro Porta Portese, Luoghi di Pasolini, un omaggio fotografico e artistico allo scrittore friulano offerto da Emiliano Bartolucci e dal suo collettivo di artisti.

INGRESSO LIBERO Info e prenotazioni: 0665744441-3404954566 www.abraxa.it - abraxateatro@abraxa.it Abraxa Teatro Facebook – Instagram abraxa_teatro

PROGRAMMA

Lunedì 1 agosto 2022

dalle ore 16:30 Mostra Fotografica “Luoghi di Pasolini”, a via Portuense 102. “LUOGHI DI PASOLINI” Prima della mostra fotografica a cura di Emiliano Bartolucci e del suo collettivo di artisti La mostra vuole realizzare un omaggio fotografico a Pasolini muovendo i passi e puntando l’obiettivo fotografico in alcuni luoghi che hanno ispirato opere importanti (Ponte Sisto, il Gazometro, la Stazione Ostiense, la Basilica di San Paolo, decine di immagini in grande formato scattate con una macchina a pellicola) ed è completata con una serie di nuove opere fotografiche ma anche pittoriche e grafiche ispirate all’autore friulano. Dalle ore 18.30 Rievocazione giuridico-storico-performativa “IL PROCESSO”, allo slargo tra via Ettore Rolli e via Portuense. “Il Processo” Opera prima realizzata site specific a cura di giuristi, giornalisti e attori Come si è acclarato nel tempo, il processo a Pino Pelosi fu condotto in maniera lacunosa, superficiale e non tendente a stabilire la verità come dovrebbe essere un processo giuridico. I giuristi presenti riprodurranno fatti e avvenimenti dell’epoca per ristabilire una verità ormai da tutti risaputa seppur giuridicamente non sentenziata. Per questi motivi, sarà un evento di assoluto valore giuridico ma in qualche modo anche performativo perché, per quanto possibile, si cercherà di andare dietro le quinte e vedere i fili che allora venivano mossi per alterare la verità. Interverranno i giuristi: Nino Marazzita, Stefano Maccione, Luigi di Majo; i giornalisti: Pino Nazio e Franca Leosini; gli attori: Tonino Tosto, Fabrizio Bordignon e Susy Sergiacomo. Dalle ore 21.00 Spettacolo “LA VERITÀ STA IN MOLTI SOGNI”, allo slargo tra via Ettore Rolli e via Portuense. “La Verità sta nei Sogni” Spettacolo, opera prima realizzata site specific a cura del Gruppo Teatro Essere Un gruppo di attori e cantanti di qualità, spezzati dalla vita e da una serie di disavventure, si ritrova davanti a un teatro che apparentemente non gode di una tranquillità economica e cerca una soluzione, una scintilla per ritrovarsi insieme. La trovano nel momento in cui alcuni di loro propongono dei testi e delle canzoni dell’autore friulano, che porta una grande energia a quel gruppo di artisti tanto da non farli più andar via, rimanere nel teatro, ridargli nuovo lustro e soprattutto una linfa vitale in grado di attrare le persone più diverse di quel territorio e diventare un punto di riferimento per un territorio diviso e problematico. Interpretato dagli attori: Susy Sergiacomo, Titti Cerrone, Jessica Agnoli, Armando Puccio, Gioele Rodini, Tonino Tosto; e dai cantanti musicisti: Eleonora Tosto, Michela Flore, Andrea Caligiuri, Walter Silvestrelli, Salvatore Corallo, Marta Lucchesini, Francesco Anselmo, Carlo Valente.

Martedì 2 agosto

Dalle ore 16:30 Mostra Fotografica “Luoghi di Pasolini”, a via Portuense 102. Dalle ore 17:30 Visita Guidata della Mostra Fotografica “Luoghi di Pasolini”, a via Portuense 102. “LUOGHI DI PASOLINI” Prima della mostra fotografica a cura di Emiliano Bartolucci e del suo collettivo di artisti Dalle ore 18:30 Percorso Urbano “LE PAGINE DI PASOLINI TRA LE STRADE DI MONTEVERDE NUOVO E MONTEVERDE VECCHIO”, appuntamento a piazzale di Donna Olimpia Percorso urbano condotto dalla sociologa urbana Irene Ranaldi con le performance, opere prime realizzate site specific dagli attori Giorgia Lunghi e Mariano Viggiano del gruppo POST-IT33 Il percorso partirà da piazzale Donna Olimpia, da un cortile che sembra un naturale teatro all’aperto, per proseguire sulle strade percorse dallo scrittore tra il 1953 e il 1964. Strade per le quali ha scritto “Ragazzi di vita” e una serie di altri testi e poesie ambientati in quei luoghi e non solo. I testi di Pasolini specificamente selezionati per questa iniziativa non verranno semplicemente letti durante il percorso, ma saranno rappresentati dai giovani ma qualificati attori della compagnia Post-it 33.Il percorso urbano avrà la prerogativa di poter accogliere persone portatori di handicap uditivi in quanto le descrizioni di Irene Ranaldi saranno tradotti nel linguaggio dei segni dalla Coop. Crei specializzata in LIS.

Mercoledì 3 agosto

Dalle ore 16:30 Mostra Fotografica “Luoghi di Pasolini”, a via Portuense 102. Dalle ore 18.00 Visita Guidata della Mostra Fotografica “Luoghi di Pasolini”, a via Portuense 102. Prima della mostra fotografica a cura di Emiliano Bartolucci e del suo collettivo di artisti Dalle ore 21.00 Spettacolo “WHO IS ME”, allo slargo tra via Ettore Rolli e via Portuense. “Who is me” Spettacolo interpretato dall’attrice Lucia Bendia accompagnata dal violoncellista Simone Sitta Lo spettacolo “Who is me”, che finora ha avuto una limitata circolazione nel panorama teatrale romano, è tratto da “Poeta delle Ceneri” di Pier Paolo Pasolini, opera in cui l’autore immagina se stesso intervistato da un invisibile giornalista americano. Si pone quasi come un testamento non finito, a cui tutti gli spettatori possono dare la propria ideale fine inserendosi in un contesto di partecipazione pittorica dell’evento

articolo pubblicato il: 28/07/2022

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy