periodico di politica e cultura 28 novembre 2022   |   anno XXII
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cronache: per armonizzare il viso e i capelli

armocromia

nella stessa sezione:
Brevettato il primo strumento per l’analisi cromatica pensato per i saloni di parrucchieri: sono 18 card grazie alle quali è possibile trovare l’armonia cromatica che armonizza il viso (con l’eventuale make up) e i capelli. Le fondatrici Alessandra Da Rold e Claudia Campo Dall’Orto sono due venete cinquantenni, l’idea nata durante il lock down. “E ora anche un corso per spiegare il nostro metodo, che abbiamo registrato a livello internazionale”

L’armocromia è una tendenza che negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede. Si basa sull’idea che il colore debba sposarsi al volto. Esistono dei test per identificare i “colori amici” che valgono non solo per l’abbigliamento ed il make-up, ma anche per i capelli. Fino ad oggi, il problema era pratico: come “mostrare” i colori sul viso di una donna? Le ciocche di capelli usate oggi dagli hair stylist non rendono l’idea complessiva. Tantomeno le app sul telefonino. E i consulenti di immagine usano solo piastrine monocolore che servono più al trucco che non alle sfumature dei capelli.

Da questa esigenza Alessandra Da Rold, originaria di Conegliano, nel Trevigiano, e Claudia Campo Dall’Orto, di Bassano del Grappa, nel Vicentino hanno deciso di fondare una start up integralmente in rosa (ed è una eccezione nel panorama imprenditoriale tipicamente al maschile), che invece di rincorrere l’ultima tecnologia, aiuta con materiali ecologici e “reali” le donne che vogliono trovare l’armonia cromatica e rispondere alla domanda: “Starei bene con questo colore?”.

L’idea è venuta a Da Rold, a settembre 2019, durante un evento a Venezia dove erano presenti consulenti di bellezza e fashion stylist. “Tutti avevano oggetti da mostrare alle modelle, dalla stoffa ai dettagli. Io, che dovevo proporre il colore e il taglio di capelli, mi trovavo solo con delle ciocche in mano”, racconta Da Rold. “Mancava uno strumento concreto per mostrare il colore dei capelli, le app virtuali non danno l’emozione che serve. E da qui è nata l’idea di Haircromia”. Poco dopo è esplosa la pandemia e Da Rold ha colto l’occasione per coinvolgere Campo Dall’Orto. “Volevo un progetto tutto femminile”, spiega ora. L’amica è momentaneamente disoccupata e accoglie la proposta. “Dopo una vita passata a lavorare prima nel mondo della moda e poi in quello commerciale in aziende del mondo fashion, fino ad essere responsabile della distribuzione in Italia di un brand inglese, l’idea di Haircromia mi è parsa davvero geniale e abbiamo iniziato a lavorarci ventiquattro ore al giorno”.

C’è voluto più di anno per creare 18 card, tutte realizzate con materiale Saphira Eco, rispettoso dell’ambiente. Ci sono i colori freddi dal blondie al blue black; quelli caldi dal goldie al red; quelli soft dal beige all’exotic. Serviva poi trovare un metodo per selezionare la sfumatura corretta (sono 104 quelle contemplate nel kit), ed è stato ideato il “Metodo Haircromia®”. Il nome è stato registrato e la tecnica brevettata sia a livello nazionale che a livello europeo. E adesso la start up sta iniziando a lavorare sul serio. “I primi feedback dai titolari dei saloni di bellezza sono entusiasti”, dicono le due titolari. “Ma c’è ancora molto da fare per spiegare il metodo elaborato da Haircromia”. Per questo, è decollato anche un corso mensile che in una giornata di full immersion spiega i segreti attorno alla scelta del colore. I partecipanti, on line, sono arrivati da tutta Italia, dalla Val d’Aosta alla Sicilia e le liste per l’iscrizione ora sono lunghe.

“Haircromia non si basa solo ed esclusivamente sui colori”, precisano in chiusura le due imprenditrici. “Serve saper miscelare anche i desideri della donna, in base alla personalità, al proprio stile e alla voglia di cambiare che magari sta vivendo in quel momento della sua vita. Per questo motivo, ad esempio, per le clienti che vogliono fare una scelta di colore che valorizzi il loro stile ed il loro make-up abituale, non è necessario che si presentino struccate. L’effetto ricercato si vedrà immediatamente, sul volto che loro amano vedere in questo momento della loro esistenza. L’armonia è una magia, ma conoscendone i segreti si può raggiungere”.

articolo pubblicato il: 08/07/2022

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy