periodico di politica e cultura 28 giugno 2022   |   anno XXII
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cronache: per lo sviluppo socio-culturale del territorio marchigiano

protocollo d'intesa

nella stessa sezione:
“Fare teatro in un contesto sociale con un obiettivo socio-educativo, al fine di attivare la crescita del singolo, del gruppo e delle loro relazioni attraverso la pratica del laboratorio teatrale e la creazione di un atto comunicativo finale (esito/spettacolo) che coinvolga i partecipanti e un pubblico”.

Riconoscendosi in questa definizione di Teatro Sociale, ora AMAT, il circuito multidisciplinare per lo spettacolo dal vivo, ATGTP specializzata nel teatro per l’infanzia e la gioventù ed ente formativo (entrambi riconosciuti dal Ministero della Cultura), l’associazione di promozione sociale La Casa di Asterione di Ascoli Piceno e l’Associazione Luoghi Comuni di Fermignano che opera nell’area montana del pesarese – forti di esperienza pluriennale negli ambiti dello spettacolo, della formazione e delle iniziative di prossimità sociale – hanno gettano insieme le basi per creare una rete operativa specifica in grado di intervenire con sistematicità sul territorio con la produzione, distribuzione, ricerca e promozione di iniziative di teatro sociale. Il progetto è stato illustrato ufficialmente dai rappresentanti degli Enti promotori – la referente del progetto in AMAT Carlotta Tringali, il presidente ATGTP Fabrizio Giuliani, Roberto Paoletti de La Casa di Asterione e Alice Toccaceli per Luoghi Comuni – in un incontro con l’ Assessore alla Cultura della Regione Marche Giorgia Latini, il Dirigente del servizio Daniele Tisi e il direttore del Consorzio Marche Spettacolo Lucia Chiatti. Nella presentazione è stato sottolineato che il network è aperto a nuove istanze e a soggetti che, condividendo il Protocollo, desiderino farne parte.

Il Protocollo d’intesa individua nella rete fra soggetti opportunità di “condivisione, diffusione e scambio di buone pratiche, necessarie allo sviluppo socio-culturale del territorio regionale”, sottolineando che è ormai necessario un riconoscimento istituzionale di questo genere di attività e la valorizzazione e qualificazione delle professionalità socioeducative. Obiettivo primario del protocollo è la diffusione e promozione del Teatro Sociale nelle Marche. Operazione che parte dalla mappatura dei soggetti che operano nel settore per proseguire con il potenziamento del sito teatrosocialemarche.com – portale creato nel 2015 da AMAT e ATGTP per individuare, promuovere, mettere in rete e documentare tutte le attività di teatro sociale e connetterle con il contesto nazionale e internazionale –, con la formazione della figura professionale dell’Operatore di Teatro Sociale e con il coinvolgimento nelle due rassegne regionali attualmente esistenti (TESPI Festival di teatro Sociale e OTS Lab Festival), con la creazione di un nuovo specifico festival regionale annuale.

articolo pubblicato il: 06/04/2022

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy