periodico di politica e cultura 28 giugno 2022   |   anno XXII
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: al Teatro Bramante di Urbania

"Ciao amore Ciao"

nella stessa sezione:
Teatri d’Autore 2022, stagione di prosa nei teatri storici della provincia di Pesaro e Urbino organizzata da AMAT con i Comuni del territorio e con il contributo della Regione Marche, del MiC e della Provincia di Pesaro e Urbino, prosegue i suoi appuntamenti venerdì 18 febbraio al Teatro Bramante di Urbania alle ore 21.15 con Ciao amore Ciao. Un’inchiesta su Luigi Tenco della compagnia Asini Bardasci e di Fabiola Fidanza.

Ciao amore ciao si muove tra musica, parole e ricerca storica attorno alla figura di Luigi Tenco, il più moderno dei cantanti della musica leggera italiana. Il 27 gennaio del 1967 mentre tutta l'Europa si apprestava a vivere un grande periodo di contestazioni, a Sanremo, un paese sospeso tra il sogno e la realtà, a pochi chilometri dalla costa azzurra francese, durante il Festival della canzone italiana, il cantautore Tenco Luigi, veniva trovato cadavere in una stanza del lussuoso albergo, il Savoy, finiva così la sua personalissima rivoluzione, liberando, definitivamente, ogni dubbio sulle sue qualità artistiche, proiettandolo così nel paradiso dei grandi miti della storia della musica italiana. Il racconto della vita di un cantautore romantico e dannato, il suo sguardo glaciale, così vero da renderlo diverso dai colleghi dello star system della musica italiana del tempo, finti e patinati. Lugi Tenco era necessario, un bersaglio semplice su cui sparare. Il suo è stato un suicidio o un omicidio? Rimane certo che la sua esistenza in vita abbia donato a tutta la musica italiana un’immensa eredità artistica.

Lo spettacolo ha un taglio cinematografico e la narrazione è sempre unita a momenti in cui la messa in scena entra in “quarta parete”, rivivendo a pieno l'emozioni e le atmosfere di quegli anni. Ciao amore ciao è portato in scena da Filippo Paolasini che in un gioco di metamorfosi entra ed esce dalle vesti del cantante per raccontare una storia difficile e travagliata, una attrice, Lucia Bianchi, che impersona tutte le donne della vita di Tenco, dalla madre a Dalida, passando per la giovane intervistatrice a la misteriosa Valeria e infine la band dei musicisti che oltre a suonare dal vivo si presta al gioco teatrale, portando lo spettacolo in alcuni momenti a una coralità evocativa, che rende appieno i fatti realmente accaduti.

Questi gli ingredienti di uno spettacolo totale: musica teatro e non solo, per far rivivere le atmosfere del boom degli anni '60, per riportare alla luce dopo più di cinquant'anni dalla sua scomparsa, il mito di Luigi Tenco.

Incontro con la compagnia ore 18.30 nel ridotto del Teatro Bramante.

Per informazioni: AMAT uffici di Pesaro tel. 0721849053, reteteatripu@amat.marche.it. Prevendite biglietti (da 8 a 15 euro) presso biglietterie circuito vivaticket, biglietteria Teatro Sperimentale Pesaro tel. 0721 387548, biglietteria Teatro della Fortuna Fano tel. 0721 800750, il giorno stesso dello spettacolo nella biglietteria del teatro dalle ore 19.

articolo pubblicato il: 16/02/2022

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy