periodico di politica e cultura 29 maggio 2022   |   anno XXII
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: al Teatro Gentile di Fabriano

doppio appuntamento

nella stessa sezione:
Lunedì 20 dicembre su iniziativa del Comune di Fabriano con l’AMAT e con il sostegno di Fondazione Cariverona appuntamento al Teatro Gentile di Fabriano alle ore 20.30 con Rec: All I need is love, esito del laboratorio condotto da Caroline Baglioni e Michelangelo Bellani con gli studenti del Liceo Scientifico Volterra di Fabriano e a seguire alle ore 21.30 Gianni, spettacolo ispirato alla voce di Gianni Pampanini di e con Caroline Baglioni, regia di Michelangelo Bellani, progetto vincitore del Premio Scenario per Ustica 2015, Premio In-Box Blu 2016 e Museo Cervi - Teatro per la Memoria 2017.

Tre audiocassette, incise a metà degli anni ’80 e ritrovate vent’anni dopo, diventano il materiale di un’opera teatrale, Gianni, trascrizione fedele di un testamento sonoro lasciato da Gianni Pampanini, zio di Caroline. Questi nastri, nei quali Gianni, un uomo con problemi maniaco depressivi scomparso nel 2001, descrive se stesso, le sue inquietudini, i suoi desideri e il rapporto intimo e sofferto con la società, a distanza di anni divengono la ‘voce’ di un’opera teatrale che continua a viaggiare in tutta Italia, coinvolgendo la sensibilità di chi le ascolta. «Ci siamo a lungo interrogati – affermano gli autori dello spettacolo - sul perché Gianni avesse inciso quei nastri. Per lasciare un segno del suo passaggio? Per riascoltarsi e scoprire che c’era nell’abisso? Per superare la paura di vivere? La sua voce è un flusso di coscienza, ironico, intelligente, drammatico, commovente che si muove a picchi infiniti fra voglia di vivere e desiderio di finire con uguale forza e disperazione. Ma la vera potenza del suo linguaggio sta in come ci conduce inevitabilmente dentro ciascuna delle nostre esistenze per renderci conto, in fin dei conti, che tutti noi, almeno una volta nella vita, ci siamo sentiti “Gianni”.»

Biglietto 3 euro presso la biglietteria del Teatro Gentile 0732 3644, due giorni precedenti lo spettacolo dalle ore 16 alle ore 19 e nel giorno di spettacolo dalle ore 19.

articolo pubblicato il: 17/12/2021

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy