periodico di politica e cultura 24 settembre 2021   |   anno XXI
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

musica: a Pesaro

"Piano City"

Venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 settembre Pesaro Città Creativa Unesco della Musica diventa Piano City, 3 giorni in cui la musica dei pianoforti risuonerà in tutta la città su iniziativa del Comune di Pesaro con l’AMAT e il Conservatorio Rossini e progetto artistico di Filippo Umbri. Un cartellone denso che propone concerti a tutte le ore della giornata per vivere la musica a 360°: il risultato è un viaggio multidimensionale per muoversi attraverso epoche diverse e lungo la linea geografica del mondo con 16 concerti dedicati al re degli strumenti che trasformerà la città in un grande palcoscenico con due location d’eccezione: Piano Center Centro al Teatro Sperimentale e Piano Center Parco all’Anfiteatro del Parco Miralfiore dove musica e natura – da sempre fonte di ispirazione per molti compositori - saranno una sola cosa con il canto degli uccelli e del vento sugli alberi che si mescoleranno con il suono del pianoforte.

Piano City è un festival internazionale di pianoforte che nasce dall'idea del pianista tedesco Andreas Kern a Berlino per poi diffondersi in tante città in Europa (anche una edizione a New York) riscuotendo grande successo per la capacità di coinvolgimento del pubblico. Arriva in Italia 10 anni fa a Milano per poi diffondersi a Palermo, Napoli, Pordenone, Trieste e da quest'anno anche Pesaro e Lecce. Decisamente speciale il valore dell’edizione di Pesaro perché è la prima che si realizza dopo lo stop allo spettacolo dal vivo causato dall’emergenza sanitaria.

Ad esibirsi artisti internazionali - per la tappa serale - e giovani talenti del Conservatorio Rossini. In ogni caso, un programma aperto a un pubblico ampio perché Piano City Pesaro vuole essere un invito universale a concedersi il piacere della musica anche senza essere cultori o addetti ai lavori del pianoforte. Tra gli ospiti di questa prima edizione di Piano City Pesaro, la giapponese Maki Namekawa che eseguirà in prima italiana la Piano Sonata composta appositamente per lei da Philip Glass, Roberto Cacciapaglia autore di Tree of Life Suite colonna sonora dell'Albero della Vita - Expo 2015, Emanuil Ivanov vincitore del Premio F. Busoni 2019, uno dei concorsi internazionali per pianoforte più prestigiosi al mondo, che suonerà Rameau, Brahms e Liszt, i ritmi cubani di Haold López-Nussa premier italiana come artista Steinway & Sons e il viaggio musicale da Satie a Gershwin di Andrea Rebaudengo con la ballerina solista del Teatro alla Scala Agnese Di Clemente e il suo partner Francesco Mascia.

Entrando nello specifico del programma, l’inaugurazione del festival venerdì 10 settembre all’Anfiteatro del Parco Miralfiore alle ore 20.30 è con Haold López-Nussa in Piano Cubano, musiche originali e brani tratti dai più famosi jazzisti cubani per un viaggio all’interno delle varie sfumature jazz del repertorio della tradizione cubana eseguiti da questo pianista che esordirà in Italia per la prima volta proprio a Piano City Pesaro come artista ufficiale Steinway & Son (uno dei pochissimi pianisti cubani ad esserlo). La giornata di sabato 11 prende avvio al Teatro Sperimentale alle ore 11 con il concerto di Matteo Borlenghi su musiche di Bach e a seguire alle ore 11.40 quello di Tommaso Ridolfi, musiche di Bach e Beethoven. La giornata prosegue nel primo pomeriggio alle ore 15 al Teatro Sperimentale con Nicolò Indelicato e le sue esecuzioni di Bach/Busoni e Schumann e alle 15.40 con Davide Massacci, musiche di Schubert e Liszt. Luca Fraternali in un programma che attraversa Haydn, Chopin e Weber attende il pubblico alle ore 17, mentre Alessio Lowenthal suona Chopin, Skrjabin, Debussy e Rachmaninoff alle ore 17.40 come ultimo City Concert della giornata al Teatro Sperimentale. L’appuntamento della sera alle ore 21.15 è all’Anfiteatro del Parco Miralfiore con Emanuil Ivanov.

L’ultima giornata del festival, domenica 12 settembre, si apre al Teatro Sperimentale alle ore 10.30 con Chi va al piano, attività ludico laboratoriale dedicata ai bambini dai 5 ai 12 anni offerta dall'Associazione Tra le note, un invito ai più piccoli ad avvicinarsi in maniera giocosa allo strumento e alla musica divertendosi. Ancora 4 City Concerts al Teatro Sperimentale prima di trasferirsi al Parco Miralfiore per la conclusione di Piano City: alle ore 11.30 Alessio Falciani con musiche di Bach/Petri, Bach/Busoni e Liszt; alle 12.15 Leonardo Giulianelli suona Beethoven, Prokofiev, Rachmaninoff; alle 15 Federico Umbri esegue Beethoven e Debussy e alle 15.40 Marco Lowenthal interpreta Bartok, Stravinsky e Prokofiev. Il programma dell’Anfiteatro del Parco Miralfiore si apre alle ore 17.15 con Maki Namekawa che presenterà la prima italiana della Piano Sonata in collaborazione con Philip Glass e prosegue alle ore 19.15 con Andrea Rebaudengo con i danzatori del Teatro alla Scala Agnese Di Clemente e Francesco Mascia per concludersi alle ore 21.15 con le Contemplazioni di Roberto Cacciapaglia.

Partner tecnico di Piano City Pesaro è Angelo Fabbrini Pianoforti di Pescara, realtà del settore leader mondiale che fornisce all’evento due pianoforti Steinway & Sons, di cui un esemplare unico al mondo realizzato e personalizzato dall’azienda proprio per Fabbrini (il Duecentesimo D-274).

Biglietti: Teatro Sperimentale biglietto di cortesia 2 euro, Anfiteatro Parco Miralfiore biglietto cortesia 3 euro. Prevendite presso biglietteria Teatro Sperimentale tel. 0721 387548, biglietteria Tipico.Tips 0721 34121, rivendite circuito Vivaticket anche on line. Informazioni su www.pianocitypesaro.it, www.teatridipesaro.it.

articolo pubblicato il: 10/09/2021

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy