periodico di politica e cultura 14 maggio 2021   |   anno XXI
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: online

"Emancip(h)ate"

Emancip(h)ate è il nuovo spettacolo scritto e diretto da Virginia Risso, autrice ed attrice pluripremiata, che pone il focus su alcune delle disparità di genere ancora radicate nella nostra società.

Emancip(h)ate affronta tre macro temi – gender gap, legge 194, processi per stupro – attraverso il linguaggio della satira.

Il termine odio che occhieggia nel titolo, è un grido di protesta verso tutte le ingiustizie che il genere femminile ancora subisce, ma di cui poco si parla. I mass media tendono a concentrarsi sui casi di violenza fisica, trasformandoli spesso in telenovelas dove le “protagoniste” vengono sacrificate sull’altare dell’Auditel. I femminicidi, però, rappresentano soltanto la punta di un iceberg fatto di prevaricazioni, soprusi e discriminazioni. C’è una struttura burocratica, sanitaria, istituzionale antiquata ed inefficiente, che minaccia il progresso e impedisce il raggiungimento di un mondo egualitario, dove non esistono più donne e uomini, ma Persone, con pari diritti ed opportunità.

L'ambientazione dell'intera messa in scena è il tendone di un circo, in cui sei clown interpretano diversi ruoli a seconda dell'argomento che si va a rappresentare. La scelta del tema circense vuole evidenziare come dinamiche e fatti reali risultino coerenti all’interno di un contesto esasperato e grottesco. L'ironia che caratterizza l'intera rappresentazione coinvolge il pubblico, lasciandogli inconsciamente un amaro in bocca difficile da levare via.

Lo spettacolo avrebbe dovuto far parte del cartellone 20/21 di Teatro al Femminile. Purtroppo, a causa della pandemia, anche questa produzione è stata sospesa.

Pur non ritenendo lo streaming una soluzione alla chiusura dei Teatri, abbiamo deciso di utilizzare questo mezzo virtuale come alternativa, poiché siamo fermamente convinti dell’importanza informativa e formativa di questo spettacolo. In un periodo in cui le donne sono le vittime principali della crisi economica e sociale, non vogliamo che le istituzioni perdano di vista punti fondamentali nelle loro agende per la parità di genere.

Abbiamo così lanciato una raccolta fondi per sostenere Teatro al Femminile che, come tutte le realtà culturali, ha subito la perdita totale dei suoi introiti. Ogni donazione di 10 € corrisponde a un biglietto per il debutto online di Emancip(h)ate del 1° maggio 2021 alle ore 21.

articolo pubblicato il: 22/03/2021

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy