periodico di politica e cultura 26 novembre 2020   |   anno XX
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

musica: "L'Europa è come un'orchestra, la musica non ha confini"

premiati i vincitori

Il Ministro per gli Affari Europei, Vincenzo Amendola, e il Ministro dell'Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, hanno premiato i vincitori del Concorso nazionale "L'Europa è come un'orchestra, la musica non ha confini" in memoria del Maestro Ezio Bosso, nel corso di un evento svoltosi via web. Il concorso, promosso dal Dipartimento per le Politiche Europee e dal Ministero dell'Università e della Ricerca (MUR) all'indomani della scomparsa del Maestro Bosso avvenuta lo scorso 15 maggio, ha coinvolto gli studenti iscritti agli Istituti superiori di Studi Musicali e ai Corsi musicali accreditati dal MUR.

I candidati hanno presentato una composizione originale, con o senza testo, ispirandosi al tema del concorso. L'iniziativa ha voluto stimolare una riflessione sull'idea di Europa, attraverso la musica, seguendo l'ispirazione del Maestro Ezio Bosso che si è sempre dichiarato fortemente europeista.

"'L'Europa è come un'orchestra' ripeteva spesso il maestro Ezio Bosso da europeista convinto - ha dichiarato il Ministro Amendola - Per questo, con il ministro Manfredi, abbiamo voluto un premio per valorizzare i talenti musicali nazionali e onorare la sua memoria. Il suo genio continua a vivere nei gesti di chi lotta ogni giorno senza arrendersi mai. Proclamando oggi i primi tre vincitori, apriamo anche una stagione che continuerà a crescere nei prossimi anni per costruire nuove edizioni di un concorso che vuole ricordare e celebrare un grande italiano, un grande europeo”.

"Un'iniziativa – sottolinea il Ministro Manfredi - che mette al centro la creatività, la voglia di mettersi in gioco e di esprimersi in una dimensione internazionale, anche in momenti particolarmente difficili come quelli che stiamo vivendo. Un premio alla capacità di trasformare le proprie competenze in nuovi linguaggi da trasmettere e condividere, prendendo ad esempio un artista come Ezio Bosso che, con sincerità e passione, ha messo sempre davanti a se stesso e al servizio degli altri la propria orchestra, la propria musica, i propri valori".

I vincitori della prima edizione del Concorso nazionale di composizione - Maestro Ezio Bosso sono risultati: - Federico Agnello, Conservatorio "F.A. Bonporti" di Trento - Roberto Berzero, Conservatorio "G. Cantelli" di Novara - Filippo Landi, Conservatorio "L. Cherubini" di Firenze

I vincitori sono stati selezionati da una giuria composta da insigni musicisti: Michele dall'Ongaro (presidente), Giorgio Battistelli, Ivan Fedele, Marco Angius, David Romano, Bruno Carioti. Per il Dipartimento per le Politiche Europee, Anna Maria Barbarito e Daniela Sacco Casamassima.

A ciascuno degli autori delle tre composizioni vincitrici sarà assegnato un premio di importo pari a duemila euro, messo a disposizione dal Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Le tre composizioni premiate saranno eseguite dall'Orchestra Nazionale dei Conservatori nel corso di un evento organizzato compatibilmente con l'evoluzione dell'emergenza sanitaria.

articolo pubblicato il: 11/11/2020

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy