periodico di politica e cultura 26 novembre 2020   |   anno XX
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

musica: videoclip

“Ripartire con te”

Una tormentata storia d’amore che, nonostante le difficoltà, sgomita e fa “a pugni” pur di essere vissuta: su Youtube è disponibile il videoclip di “Ripartire con te” del cantautore salentino Stefano Scorrano. Protagonista del video, realizzato nel Teatro Comunale di Tuglie da “Infinito Perfetto Studio” con la regia di Antonio Marrocco e l’editing di Valentina Vigna, l’insegnante, coreografa e performer Francesca Russo in arte Nina Leali. Le scene sono incentrate su una coreografia “contemporary modern”: un passo a due tra una ragazza e un sacco da boxe, che sostituisce una persona, la stessa che si vuole avere sempre accanto e per cui si è disposti a lottare contro tutto e tutti, contro la vita stessa che ti mette davanti sfide e fa sgambetti dolorosi. Nella rappresentazione della canzone non mancano però scene di dolcezza e di passione e questo contrasto è stato accentuato dalla divisione in bianco e nero e a colori dell’intero video. Distribuito da Believe, arrangiato, prodotto e mixato da Luca Tarantino e masterizzato da Alex Fazzi, il ritornello del brano si apre con sound crescente di batteria e synth, climax che rappresenta in pieno il sentimento combattuto e impetuoso cantato dal giovane cantautore. «Penso che questa canzone fosse lì da un po' e aspettasse solo la notte giusta per venire fuori», racconta Scorrano. «Ricordo di essere rientrato a casa, dopo una serata trascorsa a chiacchierare per le vie di un centro storico, con un bisogno di tirar fuori tutti i pensieri non detti. Ho lasciato fosse la penna a darmi quella liberazione catartica che poi è diventata musica». Il cantautore è al lavoro sul suo album d’esordio che sarà prodotto da Carmine Tundo de La Municipàl per Discographia Clandestina.

Stefano Scorrano già in tenera età dimostra grande affinità per la musica e in particolare per il canto, esibendo le sue capacità, ancora acerbe, in diversi concorsi e spettacoli organizzati nella provincia leccese. All’inizio del 2012 inizia il suo percorso con il vocal coach Tony Frassanito (Dove c’è Musica) dove sperimenta diversi stili e generi musicali affinando la sua identità artistica e il suo timbro vocale. Accresce il suo cammino artistico prendendo parte a diversi concorsi e stage con la presenza di diversi professionisti nel mondo della musica tra i quali Diego Calvetti (Bianca Atzei, Patty Pravo, Noemi, direttore orchestra di Sanremo), Beppe Stanco (FreeBoys), Marco Vito (vocal coach The Voice e Ti lascio una canzone), Marco Canigiula (Giada Agasucci) Piero e Massimo Calabrese (produttori e autori per Giorgia - Alex Baroni - Marco Mengoni), Marco De Iaco (Davide Mogavero), Nicco Verrienti (autore per Antonello Venditti, Emma Marrone, Alessandra Amoroso, Francesco Renga), Gabriele Minelli (produttore e A&R Manager Universal Music Italia); riscuotendo ottimi consensi e consigli. Nel 2015 scrive il suo primo brano inedito “Quante scuse” (arrangiato successivamente da Carmine Tundo de “La Municipal”) che presenta nel corso di tutta l’estate in diversi stage e concorsi come “Impronte Musicali” (Giuria di Marco Canigiula), “Festival di San Vito” (Giuria di Piero e Massimo Calabrese) e “Note d’estate” (giuria di Marco De Iaco, Nicco Verrienti, Gabriele Minelli e accompagnato live dalla band “Bambini Latini”) classificandosi, in quest’ultimo, al secondo posto nella categoria inediti, con premio la pubblicazione del brano sugli store digitali e vincendo il premio “brano radiofonico” conferito da radio Skylab con successiva rotazione radiofonica dell’inedito. Il 20 Marzo 2016 viene pubblicato il videoclip ufficiale del brano realizzato da “Infinito Perfetto Studio”. Durante l’estate 2016 si presenta nuovamente in diversi concorsi con un nuovo brano, dal titolo
 “La soluzione”, con il quale, nell’edizione 2016 del concorso “Note d’estate” (giuria composta tra gli altri da Nicco Verrienti e Povia) e viene premiato con il “Premio Radiofonico Skylab”. Nel settembre 2017 prende parte al “Musicarium”, lezioni a numero chiuso, all’interno del polo delle arti e della cultura della “Fiera del Levante” di Bari organizzate in collaborazione con Puglia Sounds che gli hanno permesso di seguire le lezioni di Francesco Aiello e di Giuseppe Anastasi (autore per Arisa, Michele Bravi e molti altri e docente del CET Centro Europeo di Toscolano di Mogol). Nello stesso mese, viene selezionato per partecipare al “Songwriting Camp” realizzato dalla Regione Puglia e il Teatro Pubblico Pugliese in collaborazione con Puglia Sounds e Sony ATV Music Publishing, avendo così la possibilità di prendere parte a 4 giorni formativi, accanto a produttori, autori e cantautori professionisti (tra gli altri, Zibba, Fabio Gargiulo, Colapesce, Dimartino, Piero Romitelli, Gianni Pollex, Davide Napoleone, Lele, Tony Maiello)

articolo pubblicato il: 20/11/2020

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy