periodico di politica e cultura 25 ottobre 2020   |   anno XX
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: al Piccolo Teatro Grassi di Milano

trilogia "Le mille e una notte"

Un’intera trilogia ispirata alla celebre raccolta “Le mille e una notte”, accompagnata da una mostra che ne ripercorre le tappe di creazione, va in scena mercoledì 16 settembre, dalle 18.30 al Piccolo Teatro Grassi di Milano, per la XX edizione di Tramedautore – Festival Internazionale delle Drammaturgie realizzato da Outis – Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea, in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano e con mare culturale urbano. A portarla sul palco per la prima volta nella sua forma compiuta è il collettivo di artiste indipendenti Lidelab. Un evento inserito nel palinsesto promosso dal Comune di Milano “I talenti delle donne”.

Silvia Rigon firma concept, regia e drammaturgia dell’ampio progetto, arrivato finalista al bando Registi Under 30 della Biennale College Teatro 2018, mentre Lucia Menegazzo la affianca nella regia e ne cura ideazione e realizzazione figure. Insieme, attraverso linguaggi che spaziano dalla danza al teatro partecipato‭, hanno dato vita a‬i racconti de “Le mille e una notte” articolandoli in una mostra e tre spettacoli. ‬‬‬‬

Si parte alle 18.30 con “Morte – Il fuoco nelle mie ossa”. Lo spettacolo fonde musica dal vivo‭, ‬ombre‭, ‬pupazzi e marionette. In scena, Barbara Mattavelli accompagnata dalla musica e dal sound design di Federica Furlani e dal light design di Alessandro Carletti. Grazie al coinvolgimento di un’arabista dell’Università di Torino‭, ‬sono state intervistate donne di tutti i continenti‭ ‬per indagare le differenti percezioni della morte e della violenza.‬ Shahrazàd, ‬insieme alla sorella‭, ‬ripercorre la storia delle giovani mogli del re‭ ‬uccise dopo la prima notte di nozze. ‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬

Alle 20.15, “Potere – ridere delle disgrazie altrui”, una performance partecipativa che esplora le dinamiche di potere nei gruppi attraverso il gioco‭. ‬Il progetto è stato sviluppato‭ ‬insieme ad adolescenti e giovani adulti‭, ‬un’equipe di psicologia sociale dell’Università Bicocca e due game designer‭, Alessio Calabresi e Riccardo Rodolfi, e in collaborazione con Elisabetta Camussi (Università degli Studi di Milano Bicocca - Dipartimento di Psicologia) e Paolo Grigis (psicologo sociale). Sul palco, Bruna Bonanno, Giulia Cermelli, Giorgia Colantuomo, Eliana Rotella.‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬

Alle 22.30, in prima assoluta, “Eros – Come si chiama questa?”, con Barbara Mattavelli, musiche e sound design di Federica Furlani. Al centro, un dialogo femminile sul mistero dell’atto amoroso, frutto della collaborazione con Alberto Vailati e Giancarlo Maero, fisici dell’Università degli Studi di Milano. Le parole di un manoscritto arabo del ‘400, “Il giardino profumato”, si intrecciano alle voci di donne Over 70 all’interno di un laboratorio scientifico in cui si distilla il piacere.

La Mostra/installazione, allestita nel Chiostro Nina Vinchi, presenta disegni, fotografie, materiali, sculture, testi tagliati nella composizione finale, svelando i retroscena dei processi creativi, partecipativi e sorprendenti.

Mercoledì 16 settembre dalle ore 18.30 | Chiostro Nina Vinchi e Piccolo Teatro Grassi | evento inserito nel palinsesto “I talenti delle donne”

LE MILLE E UNA NOTTE concept, regia, drammaturgia Silvia Rigon regia, scenografia, ideazione e realizzazione figure Lucia Menegazzo progetto Finalista Registi Under 30 - Biennale College Teatro 2018

ore 18.30 |‬ ‬Piccolo Teatro Grassi‬‬‬‬‬‬ MORTE – IL FUOCO NELLE MIE OSSA con Barbara Mattavelli musicista e sound designer Federica Furlani light design Alessandro Carletti organizzazione Christina Lidegaard in collaborazione con Jolanda Guardi (Università di Torino) con il sostegno di RAMI - Residenza Artistica Multidisciplinare Ilinxarium e di Centro di Residenza della Toscana (Armunia Castiglioncello - CapoTrave/Kilowatt Sansepolcro)

ore 20.15 ‬| ‬Piccolo Teatro Grassi ‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬ POTERE – RIDERE DELLE DISGRAZIE ALTRUI game designer Alessio Calabresi e Riccardo Rodolfi con Bruna Bonanno, Giulia Cermelli, Giorgia Colantuono, Eliana Rotella in collaborazione con Elisabetta Camussi (Università degli Studi di Milano Bicocca – Dipartimento di Psicologia) e Paolo Grigis (psicologo sociale) si ringrazia Giulia Scotti, Daniele Vitrone, Mara, Annamaria Borando, Costanza Nastasi, Flavio Scotolati, Mattia Bottagisi, Lorenzo Fidanzi, Christina Lidegaard in co-produzione con mare culturale urbano | con il supporto di Murmuris

ore 22.30 |‬ ‬Piccolo Teatro Grassi‬‬‬‬‬‬ EROS – COME SI CHIAMA QUESTA? con Barbara Mattavelli musicista e sound designer Federica Furlani organizzazione Christina Lidegaard in collaborazione con Alberto Vailati, Giancarlo Maero (Università degli Studi di Milano - Dipartimento di Fisica) produzione Lidelab, Teatro Gioco Vita / Festival “L’altra scena”, con il sostegno di MIBAC e SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Per Chi Crea” con il supporto di Centro di Residenza della Toscana (Armunia Castiglioncello - CapoTrave/Kilowatt Sansepolcro) e RAMI - Residenza Artistica Multidisciplinare Ilinxarium

INFO BIGLIETTI Intero € 10 | Ridotto € 5 | Eventi nel Chiostro Nina Vinchi € 5 Abbonamento Le mille e una notte: 3 spettacoli € 24 * Maratona Podcast: Talk – biglietto singolo € 5 | biglietto giornaliero € 15 * Performance – biglietto singolo € 10 | biglietto giornaliero € 25 * biglietto giornaliero Talk + Performance € 30 * Le mani sul mondo di Roberto Saviano – biglietto unico € 10 * acquistabili solo attraverso la prenotazione telefonica BIGLIETTERIA TELEFONICA Lu – Sa 9:45 – 18:45 | Do 10:00 – 17:00 | Tel: + 39 02 42411889 BIGLIETTERIA ON-LINE www.piccoloteatro.org

MISURE DI SICUREZZA PER ACCEDERE AGLI SPETTACOLI Per evitare assembramenti è preferibile acquistare i biglietti online sul sito piccoloteatro.org o attraverso il servizio di biglietteria telefonica. In caso di acquisto telefonico sarà necessario indicare un indirizzo e-mail valido al quale verrà inviato il biglietto elettronico. Sarà possibile accedere a tutti gli spettacoli mostrando all’ingresso il biglietto cartaceo o in formato elettronico direttamente dal proprio smartphone. In caso di dimenticanza non sarà possibile stampare il biglietto prima dell’ingresso. Per evitare code e assembramenti invitiamo il pubblico a presentarsi presso il luogo dello spettacolo con largo anticipo. Gli spettatori con temperatura uguale o superiore a 37,5° non potranno accedere allo spettacolo e avranno diritto al rimborso del biglietto. Il personale all’ingresso è provvisto di appositi termoscanner per la misurazione della temperatura. Tutti gli spettatori devono indossare la mascherina (per i bambini valgono le norme generali) e sanificare le mani utilizzando gli appositi dispenser. Gli spettatori sprovvisti di mascherina potranno richiederne una all’ingresso. I posti in sala garantiscono il distanziamento interpersonale nel rispetto delle normative vigenti.

articolo pubblicato il: 15/09/2020

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy