periodico di politica e cultura 4 agosto 2020   |   anno XX
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

libri: Alfredo Alessio Conti

"La verità nascosta"

Pubblicata la raccolta poetica dal titolo LA VERITÀ NASCOSTA di Alfredo Alessio Conti, con prefazione di Nazario Pardini, Guido Miano Editore, 2020, nella prestigiosa Collana Al-cyone 2000. “Cosa è la vita? Forse un tempo prestato dalla morte? Cosa il mondo che ci circonda? Cosa l’amore, la casa, il monte, la terra che ci hanno ospitati e che custodiscono gelosamente i ri-chiami dei giorni del ritorno? Tanti interrogativi che il poeta vive sulla propria pelle e su cui intreccia un discorso poetico semplice e scorrevole, fatto di sobbalzi e di stacchi, che tanto ci dicono del diagramma musicale dello spartito. In fin dei conti è umano, fortemente umano sentire il bisogno del viaggio, ma anche la nostalgia di un luogo che ci vide nativi.

Ed è in questo motivo, espresso in versi di elasticità formale, che il poeta trova il ter-reno adatto per un lirismo di epigrammatico coinvolgimento; di movimento formale, perché Alfredo Alessio Conti alterna versi di effetto contrattivo a versi di effetto estensivo, tenendo dietro ad un sentire che detta e chiede; che abbonda o ripiega a seconda della intensità del messaggio.

I versi da andatura di più ampio respiro (quinari, settenari o massimo ot-tonari) si concedono ad apodittiche riflessioni, dove è d’uso incidere su una sola parola uno splenetico abbrivo.

Un viaggio completo, plurale, totale, polisemico questo del poe-ta. Una traversata fatta di trabucchi e scogli aguzzi, contro cui non è difficile cozzare o in-frangere l’imbarcazione: ed è nel cuore della tempesta, in mezzo ai devastanti cavalloni, che tornano al cuore e alla mente, con la loro intensità figurativa e rievocativa, persone e luoghi che abbiamo amati e che ora amiamo di più. È qui che si fa avanti lo stimolo del ritorno, la poesia dell’home, che il poeta vive con estrema generosità umana (…)”.
Nazario Pardini, dalla prefazione

Alfredo Alessio Conti (1967, Bosisio, Lc) vive a Livigno (So). Poeta e scrittore, ha pubblicato le rac-colte di liriche: Poesie Amiche (1991), Se il Vento (1993), Nelle dune di Saffo (1994), Avvolto dal tuo te-nero amore (1998), E in questo mal di vivere (2002), Vivo di Te (2007), Salmodiando Dio Oggi (2008), Poesia insensata (2012), Ho un ragno nel cuore e amore i suoi fili d’argento (2012), Quando un poeta se ne va (2019); e le opere in prosa: Per una nuova managerialità nelle istituzioni educative (2007), Studi teologici giovanili (2012), Pietro e Paolo: Testimoni di fede e carità (2013), Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato: riflessioni sulla Passione e Resurrezione di Gesù (2014).

articolo pubblicato il: 01/07/2020

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy