periodico di politica e cultura 4 agosto 2020   |   anno XX
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

libri: Toni Capuozzo

"Lettere da un paese chiuso"

In un’Italia chiusa, ferita, impaurita… nelle lunghe settimane della quarantena da coronavirus, Toni Capuozzo scrive appunti, idee, pensieri, ricordi che presto diventano vere e proprie lettere. Nasce così, giorno dopo giorno, settimana dopo settimana, un insolito “diario di bordo” fatto di pagine sulla cronaca, sulla politica, sull’isolamento forzato, su donne e uomini alle prese con la vita e con la morte… ma è una stesura di getto e così, nelle lettere, Capuozzo torna anche sulla sua vita – volti conosciuti, amici che non ci sono più, esperienze ordinarie e straordinarie – in un viaggio lungo e onirico tra il dramma del presente e i ricordi del passato. La capacità unica di osservazione e la grande sensibilità di Toni Capuozzo, restituiscono un’istantanea dell’Italia alle prese con il coronavirus tanto originale quanto autentica e profonda. Una narrazione malinconica e divertente al tempo stesso, dolce e amara, giovane e antica… Le Lettere da un Paese chiuso sono, innanzitutto, il racconto di un’umanità di cui facciamo tutti parte, in cui ognuno di noi si ritrova, carattere dopo carattere, ritratto dopo ritratto.

Edizione arricchita dalle illustrazioni di Armando Miron Polacco e da contenuti multimediali fruibili attraverso QR Code: con smartphone o tablet, il diario diventa un audiolibro e le pagine sono lette da Toni Capuozzo con la sua inconfondibile voce.

Toni Capuozzo
Nato da padre napoletano e madre triestina a Palmanova, ha vissuto per un anno a Cervignano del Friuli, dove risiedeva all'epoca la sua famiglia. Consegue la maturità classica presso il Liceo Classico "Paolo Diacono" di Cividale e si laurea in Sociologia all'Università di Trento. Inizia l'attività di giornalista nel 1979, lavorando a Lotta Continua, per la quale segue l'America Latina, e diviene professionista nel 1983. Dopo la chiusura di Lotta Continua scrive per il quotidiano Reporter e per i periodici Panorama Mese ed Epoca. Durante la Guerra delle Falkland (1982) ottiene un'intervista esclusiva al grande scrittore Jorge Luis Borges[1]. Successivamente, si occupa di mafia per il programma Mixer di Giovanni Minoli. È inviato per la trasmissione L'istruttoria. In seguito, collabora con alcune testate giornalistiche del gruppo editoriale Mediaset (TG4, TG5, Studio Aperto), seguendo in particolare le guerre nell'ex Jugoslavia, i conflitti in Somalia, in Medio Oriente e in Afghanistan e l'Unione Sovietica. Vicedirettore del TG5 fino al 2013, dal 2000 cura e conduce Terra!, settimanale del TG5 per dieci anni e poi in onda su Retequattro, sotto la direzione di Videonews. Ha tenuto inoltre, su Tgcom24, la rubrica Mezzi Toni. Sarà poi inviato in Russia per i Mondiali 2018. Dal 2019 è coordinatore editoriale del giornale online Notizie.it

Titolo: Lettere da un paese chiuso
Sottotitolo: Storie dall’Italia del coronavirus
Autore: Toni Capuozzo
Editore: Signs Publishing
Formato: 24 x 17
Pagine: 304
Prezzo: 20,00 euro Data di pubblicazione: 7 luglio 2020 ISBN: 9788894274783

articolo pubblicato il: 14/07/2020

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy