periodico di politica e cultura 4 agosto 2020   |   anno XX
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cinema: FEFF 22 di Udine

"Ip Man 4 - The Finale"

Onore, coraggio, disciplina, rispetto: le profonde radici della cultura orientale ma anche le profonde radici del kung fu. Quello stesso kung fu di cui Ip Man, il leggendario maestro di Bruce Lee, è stato (ed è) icona universale. Un simbolo di forza, lealtà e saggezza che il cinema asiatico ha celebrato con tre straordinari biopic e che ora si appresta a celebrare con l’ultimo e appassionante capitolo!

Dopo Ip Man, Ip Man 2 e Ip Man 3, tutti firmati da Wilson Yip e tutti applauditi al Far East Film Festival (rispettivamente nel 2009, nel 2010 e nel 2015), ecco dunque Ip Man 4 - The Finale, presentato al FEFF 22 come european festival premiere. Il film sarà distribuito in Italia dalla Tucker.

Il primissimo Ip Man ha visto il maestro combattere le forze giapponesi di occupazione durante la seconda guerra mondiale. Nel sequel, Ip Man 2, il nostro eroe ha combattuto contro gli inglesi, nella Hong Kong degli anni Cinquanta: un città dominata da bande rivali e gangster feroci. In Ip Man 3 si è trovato di fronte un nemico d’eccezione: l’imbattibile Mike Tyson, nei panni di un corrotto malfattore americano implicato nel mondo delle costruzioni. Ora la star delle arti marziali Donnie Yen ritorna come protagonista (in Ip Man – The Final Fight di Herman Yau il maestro è interpretato dal grande Anthony Wong) e la storia inizia nel 1964, con Bruce Lee a San Francisco che diffonde la filosofia del kung fu e partecipa ai maggiori tornei (tra i vari partecipanti anche il vero Bruce Lee!). Ip Man 4 – The Finale è un film avvolto da una sottile ed elegante malinconia, ma non manca di spettacolari scene di azione e di combattimento…

Celebrato anche da Wong Kar Wai (The Grandmaster), Ip Man ha ormai assunto – non solo per gli spettatori hongkonghesi – i contorni di un autentico supereroe impegnato a salvare la metropoli. Ci mancherà tantissimo!

articolo pubblicato il: 01/07/2020

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy