periodico di politica e cultura 11 agosto 2020   |   anno XX
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: all’Anfiteatro Romano di Urbisaglia

"Aulularia"

Lunedì 3 agosto all’Anfiteatro Romano di Urbisaglia per la ventiduesima edizione del TAU Teatri Antichi Uniti - un prezioso luogo di incontro tra le ricchezze archeologiche della regione e i contenuti di spettacolo promosso da AMAT circuito multidisciplinare di teatro, musica, danza e circo delle Marche, Regione Marche, MiBACT e i Comuni del territorio – giunge Massimo Venturiello, diretto dalla regia di Cristiano Roccamo, in Aulularia di Plauto, una commedia che ha influenzato il teatro seicentesco e il cinema moderno.

“L’Avaro di Molière – scrive Roccamo nelle note di regia - è di fatto quasi una copia autentica dell’opera di Plauto e che a rifarsi all’Aulularia è ance il film di Totò 47 morto che parla. Questa commedia è stata raccontata anche in un fumetto di Topolino, e più precisamente nella storia Zio Paperone e la pentola d’oro dove i personaggi sono interpretati dai paperi Disney. Nel nostro allestimento degli ipotetici edifici si affacciano su una piazza. Euclione abita una casa povera, povertà che si esalta al confronto con la ricchezza della casa del suo vicino Megadoro. Il nostro avaro è il massimo esempio di essere umano attaccato alla ricchezza, così tanto da non volerla mai toccare ed abbandonare. Euclione è più avaro di Arpagone, che in diverse occasioni citeremo nel nostro allestimento, e ancor più del Fazio di Ariosto. La nostra Aulularia è un omaggio alla storia della commedia occidentale. Solo attori uomini a interpretare anche i personaggi femminili. In Euclione riconosceremo Shylock, Arpagone, Fazio od un qualsiasi avaro di un mondo antico. Ambientato in un’epoca senza tempo, riscritto citando Shakespeare, Ariosto e Molière, lo spettacolo porta in scena i tipi fissi plautini che si muovono tra intrecci comici e sentimenti cinici e sarcastici, non solo della commedia plautina, ma anche della moderna stand up comedy”.

Accanto a Massimo Venturiello in scena ci sono Massimo Boncompagni, Simone Càstano, Fabrizio Careddu, Ludovico Röhl, i costumi sono di Gloria Fabbri, la scenografia di Matteo Soltanto, lo spettacolo è prodotto da TEP Teatro Europeo Plautino.

Info: Urbisaglia 0733 506566, tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17.30 alle 19, AMAT 071 2072439, vendita biglietti on line su www.vivatcket.com. Biglietteria Anfiteatro Romano, la sera di spettacolo dalle ore 20.30. Inizio spettacolo ore 21.30.

Il TAU rispetta tutte le procedure di legge per il contenimento della diffusione del Covid previste dalla normativa vigente.

articolo pubblicato il: 31/07/2020

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy