periodico di politica e cultura 3 luglio 2020   |   anno XX
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

spettacolo: alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di Torino

a Teatro, finalmente

L'emergenza sanitaria degli ultimi mesi ci ha costretti al forzato lockdown, alla necessità di distanziamento sociale, alla chiusura degli spazi teatrali e, di conseguenza, alla sospensione della programmazione della Casa del Teatro Ragazzi e Giovani. In questo periodo di isolamento, la Fondazione TRG Onlus ha cercato, però, di mantenere forte il legame con la propria comunità di spettatori, attraverso una serie di iniziative on line: da “Le storie della Casa”, contributi video realizzati dagli artisti della Casa e pubblicati sui canali social, a “Giocateatro Torino”, lo storico Festival di Teatro per le Nuove Generazioni, in programma dal 22 al 24 aprile, ospitato quest’anno sul sito e sulla pagina Facebook della Casa del Teatro; dal proseguimento dei corsi della “Scuola di Teatro” rivolti ai ragazzi tramite utilizzo della piattaforma Zoom a “Facciamo luce tutti insieme” un progetto realizzato in collaborazione con La Venaria Reale, il Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale, il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino, il Teatro Regio e il Teatro Concordia di Venaria.

Ora, dal 15 giugno, le attività di spettacolo dal vivo tornano nuovamente possibili: è il momento di ritrovarsi e di rinsaldare il legame che unisce la Casa del Teatro al suo pubblico, guardandosi in volto, anche se con la mascherina, e ricostruendo l'ambiente di confronto e socialità che da sempre caratterizza la struttura di Corso Galileo Ferraris a Torino. Questo il commento di Alberto Vanelli, Presidente della Fondazione TRG Onlus: “Di fronte alla crisi generata dal virus, per non subire passivamente la chiusura forzata, con il Consiglio di Amministrazione abbiamo scelto di rispettare i programmi che ci eravamo dati da tempo. Per questo, riapriremo presto i cantieri di manutenzione straordinaria, che grazie alla generosità della compagnia di San Paolo e all'aiuto della Città di Torino, ci consentiranno di far tornare la nostra struttura allo splendore iniziale. Inoltre abbiamo voluto rispondere positivamente alla richiesta del Comune, di offrire alle famiglie i nostri centri estivi, oltre a un cartellone di eventi che permetteranno ai nostri artisti di tornare al lavoro e al nostro pubblico di tornare a teatro, stavolta all'aperto, nella nostra arena: uno spazio a tutti gli effetti nuovo, che inaugureremo quest'estate (in passato è stato utilizzato solo sporadicamente) e che doteremo di un palcoscenico, di una copertura che protegga dal solo e di posti correttamente distanziati. Un posto bellissimo, che insieme al nostro direttore artistico, Emiliano Bronzino, vorremmo offrire anche ad altre realtà dello spettacolo dal vivo torinese”.

“La stagione estiva che la Fondazione TRG sta offrendo alla Città – spiega lo stesso Bronzino – è composta da un complesso mosaico di attività, con spettacoli, momenti di ritrovo, attività multidisciplinare progettate con differenti enti. La finalità è quella di rinsaldare il legame con il nostro pubblico e di dare a tutti un'occasione per ritrovarsi. Il teatro è un atto culturale e sociale allo stesso tempo. Se una delle due parti viene meno, si snatura la sua ragione d'essere. E nel produrre cultura costruiamo la socialità della nostra comunità di spettatori. Per questo negli ultimi mesi l'obiettivo principale è sempre stato quello di ritornare a fare spettacolo dal vivo assieme al nostro pubblico. Ora che ci è stata data la possibilità di tornare a fare teatro, l'Arena della Casa del Teatro Ragazzi e Giovani ci è sembrato il luogo naturale dove ritrovare i nostri spettatori”.

La proposta estiva della Fondazione TRG Onlus prevede diverse azioni che si integrano tra di loro, con la finalità di accompagnare, nei prossimi mesi, il pubblico di famiglie e di giovani che in questo periodo hanno sofferto della chiusura delle scuole e dell’assenza di momenti di socializzazione e di offerta culturale.

Lo spazio esterno della Casa del Teatro sarà il fulcro dell’attività estiva della Fondazione TRG Onlus. L'Arena, in particolare, nel rispetto delle norme vigenti, diventerà il luogo ideale per una programmazione multidisciplinare, di facile fruizione e al tempo stesso di alta qualità, accogliendo fino a 150 spettatori. Il titolo del cartellone estivo dell'Arena della Casa del Teatro sarà “TEATRO A CIELO APERTO”. In programma, dieci spettacoli teatrali, altrettanti appuntamenti musicali, giochi e laboratori teatrali durante i fine settimana da giugno a settembre.

L'apertura dell'Arena è prevista per domenica 21 giugno, giorno della FESTA DELLA MUSICA con un Grande Evento Teatrale e Musicale che la messa in scena dello spettacolo VA, VA, VA, VAN BEETHOVEN, una favola in forma sonata coprodotta da Fondazione TRG Onlus e Unione Musicale, dedicata al Grande Maestro, interpretata e diretta da Pasquale Buonarota e Alessandro Pisci con la partecipazione del pianista Diego Mingolla. L'azione teatrale sarà accompagnata dall'esecuzione dell'op. 35 di Beethoven: tema, variazioni e fuga su motivi dell'Eroica.

Nelle domeniche successive, alle 18.30, si proseguirà con alcuni spettacoli delle compagnie del territorio e quelli del repertorio della Fondazione TRG Onlus: da NEL NOME DEL DIO WEB di e con Matthias Martelli, intelligente satira sulla dipendenza dagli apparati tecnologici e dai social network, a MARCO POLO E IL VIAGGIO DELLE MERAVIGLIE e IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI, due spettacoli nati in collaborazione con la Fondazione Bottari Lattes con gli attori Claudio Dughera, Daniel Lascar e Claudia Martore e la regia di Luigina Dagostino.

Il sabato, alla stessa ora, sarà dedicato alla musica e agli spettacoli musicali per promuovere l’ascolto e la conoscenza della musica classica tra le giovani generazioni. Per gli spettacoli teatrali e gli eventi musicali è previsto un biglietto d'ingresso che dovrà obbligatoriamente essere acquistato sul sito www.casateatroragazzi.it (€ 6 per gli adulti - € 3 per i ragazzi under 14 – pacchetto famiglia € 10 per due adulti e un ragazzo) Il giovedì pomeriggio, a partire dalle ore 17.30, sono previsti, ad ingresso gratuito, giochi teatrali e laboratori creativi, realizzati con il pubblico. Un'opportunità e un luogo per ricreare, salvaguardando la salute di tutti, momenti di socialità, svago intelligente, leggerezza e condivisione tra le famiglie, i bambini e i ragazzi.

Il centro estivo della Casa del Teatro da molti anni, con grande successo, accompagna i bambini e i ragazzi alla scoperta del mondo teatrale dietro le quinte e sul palcoscenico. Quest’anno l'attività si svolgerà partime in orario mattutino, (a partire dal 22 giugno e fino al 7 agosto; si ricomincerà il 31 agosto per concludersi 11 settembre) nelle modalità che consentiranno il più rigoroso rispetto delle prescrizioni sanitarie dettate dal Governo, dalla Regione Piemonte e dalla Città di Torino. La finalità del gioco teatrale sarà di dare ai ragazzi la possibilità di sviluppare capacità di attenzione, esplorare la propria ricchezza interiore, divertirsi in modo creativo e intelligente. Con l’aiuto degli artisti della Fondazione TRG Onlus, i giovani esploreranno il mondo delle fiabe della tradizione, i grandi classici della letteratura per ragazzi e la narrativa contemporanea. Dopo quasi 4 mesi di isolamento la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani vuole quindi non solo riallacciare un rapporto diretto con il proprio pubblico nel rispetto delle normative anti-covid ma anche dare la possibilità ai bambini di relazionarsi nuovamente con i coetanei.

articolo pubblicato il: 14/06/2020

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy