periodico di politica e cultura 7 luglio 2020   |   anno XX
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cronache: al Teatro delle Muse di Roma

ricordo di Federico Tomei

Gli occhi azzurro cielo di Federico Tomei erano decisamente vivaci e penetranti. Brillavano quando si entusiasmava, ma talvolta erano anche dolcemente malinconici. Promessa del calcio, prima nelle fila dell’Asd Savio e poi in forza al Monterosi Fc per il campionato di serie D, Federico ha perso la vita a soli 22 anni per un tragico incidente stradale sulla via Casilina, a pochi chilometri da casa.

Un destino crudele che non gli ha lasciato scampo e che ha gettato nella disperazione i genitori, i familiari, la fidanzata, gli amici.

La bontà di questo ragazzo di Rocca Cencia, con quel sorriso sempre stampato sul volto e la sua carica positiva, saranno raccontati nel corso di una serata solidale, “Federico Tomei, il tuo sorriso per tutti”, nata dall’idea di papà Massimo e mamma Vichy che hanno trovato la forza e il coraggio di proseguire il viaggio del figlio nel mondo del calcio ed aiutare, proprio attraverso lui, tanti altri giovani che potranno essere salvati grazie all’acquisto di un defibrillatore che sarà donato all’Ad Savio, il centro sportivo sulla Prenestina.

Una morte prematura quella di Federico che non può trovare risposte se non proprio in quel fato che scandisce i momenti della vita e sceglie la durata della nostra permanenza sulla terra. A presenziare nel corso della serata, che si svolgerà il 23 giugno presso il Teatro delle Muse in via Forlì 43 alle ore 20.30, con ingresso gratuito, saranno alcuni noti comici che regaleranno una dose di divertimento in onore della solarità di Federico per unirsi intorno al suo ricordo, nella speranza di poter stringere virtualmente tante mani e dare vita ad una associazione senza fine di lucro, che in futuro possa operare con lo stesso spirito di un ragazzo speciale che si occupava sempre di tutti e che continuerà a farlo.

Prenotazione obbligatoria, causa normative post Covid per distanziamento posti e messa in sicurezza. Info 351 5464667

articolo pubblicato il: 20/06/2020

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy