periodico di politica e cultura 23 gennaio 2020   |   anno XX
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

cronache: sezione di Napoli

nuovo percorso per l’Amira

Un nuovo percorso per l’Amira (Associazione Maître Italiani Ristoranti e Alberghi) è appena iniziato con la proclamazione a Fiduciario della sezione Napoli di Dario Duro, che ha ricevuto attraverso votazioni svoltesi venerdì 10 nei locali del “Paradiso Blanc” ristorante dell’Hotel Paradiso di Napoli, messi cortesemente a disposizione come in altre occasioni, i consensi degli iscritti al sodalizio da lui pro tempore diretto su incarico del Presidente Nazionale dell’Amira Valerio Beltrami, dopo le dimissioni di Giuseppe Fraia, essendone vice fiduciario. Il tavolo di lavori per le votazioni, composto dal fiduciario della sezione Capri dell’Amira e Gran Maestro della Ristorazione Giuseppe Viva, che insieme ai due soci Amira, Egidio Fiorani e Patrizio Moschiano con il fiduciario, il tesoriere e il segretario, soci uscenti del dimissionario direttivo come richiede lo statuto in caso di elezioni, rispettivamente Dario Duro, Mario Golia e Raffele Cuccurullo, ha subito dopo lo spoglio schede provveduto alla proclamazione di Dario Duro a nuovo Fiduciario della sezione partenopea dell’Amira.

A festeggiare il 46enne Duro che si è impegnato a sviluppare con grande fervore e dedizione, l’incarico ricevuto per il suo mandato di 4 anni, apprezzando tutto quanto realizzato con altrettanta passione da Fraia nel quasi completo suo periodo di fiduciariato, c’erano oltre ai tanti iscritti che l’hanno votato, l’On. Alfonso Longobardi Vice Presidente Commissione Bilancio e Finanza, Demanio e Patrimonio della Regione Campania, che ha rivolto a Duro parole di incoraggiamento ad un lavoro che possa continuare a coinvolgere le associazioni consorelle dell’Ospitalità ed Accoglienza per mantenere a Napoli quell’altissimo sviluppo turistico raggiunto, così come sta già facendo ed ancor più, impegnandosi in prima persona a dare insieme a tutte le associazioni dell’ospitalità, un impulso di azione per portare avanti politicamente queste necessità che Napoli esige avere. A brindare al successo del neo eletto fiduciario c’erano anche soci dell’Aibes, dell’Ada, la fiduciaria campana della Fimar Romina Sodano, lo chef e componente della segreteria dell’Associazione Provinciale Cuochi Napoli della Fic, il casertano Antonio Papale Presidente ACRTL, Associazione Cuochi e Ristoratori Terra di Lavoro, che da donato all’Onorevole, in anteprima, il suo libro “Filosofia del Gusto” che verrà presentato prossimamente nel corso di “Beer Attraction” alla Fiera di Rimini e subito dopo a Napoli, e poi ovviamente i padroni di casa, il direttore dell’albergo Alberto Sorrentino e il maître Amira Ciro Caruso responsabile della ristorazione. Ricordiamo che Dario Duro è anche il responsabile della ristorazione del Dubai Village di Camposano, diretto da Pasquale De Vita, struttura di particolare valorizzazione del territorio campano per tutte le attività che offre, anche oltre la validissima cucina che propone, ed è stato inoltre intronizzato, a Roma in Campidoglio, dall’ANDI (Associazione Nazionale Doc Italy) quale Ambasciatore dell’Accoglienza Doc Italy Campania.

Duro ha annunciato che a breve formerà il nuovo direttivo che affiancandolo potrà subito partire per ottenere nuovi successi per l’Amira, ed ha annunciato una innovazione per poter sviluppare meglio e più ampiamente il lavoro svolto dalla sezione Napoli- Campania, che vedrà la nomina di referenti di zona per la Penisola Sorrentina, Avellino, Caserta e Benevento. Intanto, gli apprezzamenti a Dario Duro per le sue capacità ed azioni di coinvolgimento delle altre associazioni di settore sono partiti con Tuttohotel, dove Raffele Biglietto patron dell’evento condiviso e sponsorizzato dall’Ada fra gli altri sostenitori ed in programma dal 13 al 15 gennaio, alla mostra d'Oltremare ingresso piazzale Tecchio, dalle ore 10:00 alle ore !9:00, ha concesso all’Amira Napoli, che ha ricevuto il Patrocino della direzione nazionale presieduta da Valeri Beltrami, un grande stand. In questo spazio il neo fiduciario ha organizzato, concordemente con il direttivo Napoli-Campania e i dirigenti delle sezioni A.M.I.R.A. Ischia, Procida, Capri e Paestum, insieme ai responsabili delle associazioni consorelle Aibes, Fic, Fisar, Fimar, un nutrito programma che nelle tre giornate vedrà tutti impegnati nello stand Amira a Tuttohotel per sviluppare corsi, insegnamenti, formazioni, dimostrazioni, degustazioni e tutto quanto concerne la qualificazione, l’accoglienza e l’ospitalità che queste associazioni intendono sempre più sviluppare. Il programma prevede: l’inaugurazione di Tuttohotel, che avverrà alle ore 11:00 di lunedì 13. Per quanto riguarda lo stand dell’A.M.I.R.A. (Associazione Maître Italiani Ristoranti e Alberghi), alle ore 13:45, si effettuerà un brindisi insieme ad ospiti ed autorità e tutte le associazioni dell’ospitalità, al quale sarà partecipe anche l’On. Alfonso Longobardi, che ha preso veramente a cuore la politica di sviluppo e sostegno a tutte le associazioni sopra descritte per dare a Napoli ed alla Campania quell’immagine sempre più positiva che merita ed allo stesso tempo favorire con l’occupazione di posti chiave per questi obiettivi, anche attraverso qualificati e qualificanti corsi di formazione, la forza lavoro che in tanti chiedono.

Poi dalle 14:30 alle 16.00 la presenza della FISAR (Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori) con Anita Mercogliano, delegata per Napoli e Comuni Vesuviani, che offrirà un mini corso di analisi sensoriale e tecniche di servizio del vino. Dalle 17:30 alle 18:30 l’AIBES (Associazione Italiana Barmen e Sostenitori) sezione Campania, diretta dal Fiduciario Luigi Gargiulo, elaborerà de visu l’arte dell’intaglio e un cocktail classico. In chiusura della prima giornata dalle ore 18:30 l’Amira i maître della sezione Napoli-Campania si esibiranno con la cucina alla Lampada il classico Flambè. La giornata di martedì 14 inizierà con: Associazione Cuochi di Caserta FIC, Luisana Merola e Angelo Di Bona Dessert al piatto, Gianfranco Anzini Cucina Calda, Adriano Iannaccone Pasticcere Food Art, Vincenzo Natale con pasticceria Contemporanea al piatto. Alle ore 11:00 fino alle 12:00 la partecipazione della FIMAR (Federazione Italiana Manager della Ristorazione) con la delegata per la Campania Romina Sodano, che terrà una lezione sul Management ristorazione e simulazione di un menù engineering. Dalle 12:30 alle 13:30 30 l’Associazione Provinciale Cuochi Napoli della FIC, medaglia d’oro ai campionati Italia 2018, lo chef, Domenico Savio Pezzella eseguirà una dimostrazione di intaglio vegetali. Dalle 14:00 alle 15:30 l’Associazione Provinciale Cuochi Napoli della FIC, con il suo presidente Giuseppe Sorrentino, Antonio Papale, Giuseppe Sodano e Rita Costabile, presenteranno l’associazione ed elaboreranno dei piatti. Dalle 15:30 alle 17:00 il Gran Maestro della Ristorazione dell’Amira Enzo D’Adamo illustrerà i vari Protocolli di Cerimoniale. Dalle 17:00 alle 18:00 esibizione di Flambè a cura del Gran Maestro della Ristorazione dell’Amira Enzo D’Adamo e del maître Egidio Fiorani. Alle ore 18:00 saranno in scena nuovamente i barmen dell’AIBES con un loro cocktail. L’ultima giornata in Fiera, quella di mercoledì 15: Parte alle ore 10:00 con la partecipazione delle sezioni AMIRA di Procida, Ischia, Capri e Paestum Dalle 11:00 alle 12:30 il fiduciario della sezione Ischia dell’AMIRA Salvatore Trapanese con il suo direttivo relazioneranno sulla nuova figura del maître sommelier con la presentazione di uno specifico corso. Dalle 12:30 verrà offerta ai visitatori ed ospiti dello stand AMIRA una degustazione di prodotti tipici. Dalle 14:00 alle 15:00 Gran finale Flambè sempre a cura dell’AMIRA Dalle 15:00 alle 16:00 il consigliere nazionale dell’AIBES Luigi Sgaglione, campione mondiale di Free Style, attrarrà visitatori ed ospiti della fiera con una sua performance acrobatica. Dalle 16:00 alle17:00 lo chef Aniello Di Caprio terrà una lezione di Food Cost Gli avvenimenti fieristici ospitati dall’Amira, per far sì che si possano sempre più esprimere esperienze, condividere momenti formativi, familiarizzare fra associati delle diverse sigle per migliorare la professionalità dell’Accoglienza e fare sinergia per una cooperazione tra più elementi per il raggiungimento di un risultato comune si concluderanno: Alle ore 17:00 con una lezione tenuta dalla dottoressa, Biologa Nutrizionista Katya Tarantino che coinvolgerà i presenti sulla Dieta Mediterranea. Nelle giornate ci sarà anche la partecipazione della scuola G. Fortunato di Napoli, rappresentata dal prof. Flavio Amirante.

Ad assolvere il compito del far si che tutto possa avere successo, curando ogni minimo particolare saranno impegnati Mario Golia tesoriere dell’Amira Napoli, ed i soci Patrizio Moschiano, Egidio Fiorani e Arcangelo Farinato. Altro incontro importante da inserire in agenda e partecipare è quello indetto dall’A.D.A. (Associazione Direttori d’Albergo) con Giuseppe Bussetti presidente della sezione Campania, per martedì 14alle ore 12:30 presso la Sala Convegni, padiglione 1, della Mostra d’Oltremare.

articolo pubblicato il: 13/01/2020

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy