periodico di politica e cultura 23 gennaio 2020   |   anno XX
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

teatro: al Teatro Comunale di Gradara

"Godot "

Il Teatro Comunale di Gradara ospita giovedì 16 gennaio Godot uno spettacolo di TeatroLeOmbre proposto nell’ambito di Teatri d’Autore. Stagione di Prosa nei Teatri Storici della provincia di Pesaro e Urbino, organizzata da AMAT, con il sostegno dei Comuni del territorio, della Regione Marche, del MiBAC e della Provincia di Pesaro e Urbino.

Teatro di naufraghi, dove il giorno è una lunga notte senza fine. Personaggi che vagano dentro i loro stessi abiti di scena e che recitano battute a cui essi stessi sembrano sentirsi estranei. Lavoro a tutto tondo in cui viene riletto Beckett con rispetto e passione dove l’autore della messa in scena si impegna nel tentativo di restituire intatto quel senso di vuoto di cui è fatto l’uomo, e non solo l’uomo beckettiano. Il lavoro teatrale contamina “l’assurdo” del testo originale con rimandi alla gestualità del teatro della Commedia dell’Arte, con echi dell’indagine psicologica di tipo freudiano e riferimenti allapotente iconografia del Vangelo cristiano.

Il Novecento, nelle sue più svariate declinazioni, sia letterarie che artistiche, è in questa drammaturgia sintetizzato e riprodotto alla maniera riarsa e asciutta che amava usare Beckett nei suoi testi. Nella tessitura teatrale della rappresentazione scenica vengono convogliati, in un unico vettore, pubblico e personaggi, per essere condotti verso la presenza solida e pensante del “nulla di vivere” in cui l’uomo moderno è immerso “nell’attesa che la notte arrivi”.

Il cast di Godot è composto da Alberto Campagna, Alessandro Paolucci, Davide Campagna, Eleonora Gambini, Enrica Arseni, Gabriella Umbri, Gigliola Tagliaferri, Iliana Metushi, Marco Meliffi, Tommaso Cocon, Youness Souihel. Le scene e i costumi sono di Chiara Lavana e Nicole Vitali, regia, drammaturgia e testo sono di Ciro Limone, progetto luci di Alex Arduini e Riccarda Boschi. Lo spettacolo è realizzato con il patrocinio del Comune di Pesaro e del Consiglio Regionale Marche.

Lo spettacolo è preceduto alle ore 18.30 a Palazzo Rubini Vesin da Scuola di Platea, incontro con la compagnia TeatroLeOmbre in collaborazione con Liceo Mamiani e Liceo Marconi di Pesaro.

È possibile raggiungere Gradara (ed assistere all’incontro delle 18.30 e allo spettacolo delle 21.15) prenotando un posto in bus (gratuito) al n. 0721 849053 o 366 6305500 (tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00). Partenza da Pesaro, Parcheggio San Decenzio, ore 17.30, ritorno da Gradara al termine dello spettacolo.

Informazioni e biglietti: 0721 3592515, 366 6305500 www.amatmarche.net reteteatripu@amat.marche.it.

articolo pubblicato il: 13/01/2020

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy