periodico di politica e cultura 6 dicembre 2019   |   anno XIX
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

teatro: a Civitanova Marche

"Solo"

nella stessa sezione:
L’amatissimo Arturo Brachetti avvia la sua nuova tournée teatrale italiana ed europea con Solo. The legend of quick-change proprio a Civitanova Marche. Uno spettacolo pieno di stupore, con al centro il trasformismo che lo ha reso celebre in tutto il mondo, inaugura al Teatro Rossini sabato 19 (ore 21.15) e domenica 20 ottobre (ore 17) il cartellone di Civitanova a teatro, la nuova corposa stagione di prosa e danza realizzata dal Comune di Civitanova Marche e dall’AMAT con il contributo di Regione Marche e MiBACT.

Dopo il trionfale debutto in Francia, Italia e Svizzera (oltre 300.000 biglietti venduti in 300 repliche, di cui moltissimi sold out) torna a grande richiesta sui palcoscenici europei Arturo Brachetti nel suo coinvolgente one man show SOLO. The Legend of quick-change, un varietà surrealista e funambolico, un magico viaggio nella mente di Brachetti, nei suoi sogni, ricordi e fantasie, ma anche in quelli di tutti noi. Un ritorno alle origini per Brachetti che, in questo spettacolo, apre le porte della sua casa, una casa della memoria e delle emozioni, nelle cui 7 stanze oltre 50 personaggi prendono vita grazie alla magia di Arturo, maestro dell’imprevedibile. Il più grande artista di quick change dà vita a fiabe e ricordi grazie al trasformismo, alle ombre cinesi, ai laser e al sand painting, in un caleidoscopio di luci, costumi e sorprendenti illusioni. Dentro ciascuno di noi esiste una casa come questa, dove ognuna delle stanze racconta un aspetto diverso del nostro essere e gli oggetti della quotidianità prendono vita, conducendoci in mondi straordinari dove il solo limite è la fantasia. È una casa segreta, senza presente, passato e futuro, in cui conserviamo i sogni e i desideri. Il mix tra scenografia tradizionale e videomapping, permette di enfatizzare i particolari e coinvolgere gli spettatori nello show. Dai personaggi dei telefilm celebri a Magritte e alle grandi icone della musica pop, passando per le favole e la lotta con i raggi laser in stile Matrix, Brachetti tiene il ritmo sul palco: 90 minuti di vero spettacolo pensato per tutti, a partire dalle famiglie, un vero e proprio as-SOLO per uno degli artisti italiani più amati nel mondo, che torna in scena con entusiasmo per regalare al pubblico il suo lavoro più completo.

SOLO. The legend of quick-change è uno spettacolo di e con Arturo Brachetti, associated director 16/17 David Ottone (Yllana Company), associated director edizioni successive, consulenza creativa e testi Stefano Genovese, l’ombra Kevin Michael Moore, musiche originali Fabio Valdemarin, costumi Zaira de Vincentiis, scenografia Rinaldo Rinaldi, light designer Valerio Tiberi, video artist e visual design Riccardo Antonino, Robin Studio in collaborazione con gli studenti di Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione – Politecnico di Torino, motion designer Stefano Polli, coreografie Jennifer Caodaglio, musical editing Marco ‘Cipo’ Calliari, produzione Arte Brachetti srl.

Biglietti da 12 a 25 euro. Per informazioni: AMAT 071 2072439, biglietteria Teatro Rossini 0733 812936.

articolo pubblicato il: 15/10/2019

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy