periodico di politica e cultura 21 novembre 2019   |   anno XIX
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

cronache: grande rete italiana di professionisti

Omnia Relations entra in Doc

nella stessa sezione:
In una società in perenne trasformazione, per stare al passo coi tempi, bisogna essere sempre un passo avanti. Ed è così che OMNIA Relations evolve, entrando nel 2019 all'interno del network Doc, la più grande rete italiana di professionisti della creatività organizzati su piattaforma cooperativa. Nel Belpaese sono 34 le sedi, a cui da settembre si è aggiunto il primo ufficio estero di Parigi.

DOC Servizi ha acquisito OMNIA Relations – fortemente specializzata nei settori del turismo, lifestyle, hospitality, design, food e innovazione – e contestualmente ClaSy Comunicazione, agenzia con focus su musica e spettacolo, per dar vita ad una nuova business unit: DOC-COM creative thinking.

Quando ci siamo conosciuti abbiamo subito compreso che il loro dinamismo e le loro competenze erano complementari alle nostre tematiche di interesse: è stato naturale avviare un percorso di acquisizione”, racconta Demetrio Chiappa, fondatore e presidente di DOC Servizi.

Alla guida di DOC-COM, Chiara Caliceti, fondatrice di OMNIA Relations, a cui va ora la direzione strategica di tutti i nuovi progetti. «Era da qualche tempo che ragionavo sulla nostra crescita che è sempre stata costante sin dalla nascita di OMNIA Relations, nel 2005 a Bologna – spiega Chiara Caliceti, general manager DOC-COM – fino a visualizzare il fatto che con le nostre forze avevamo fatto tutto quello che potevamo. Servivano nuova energia, nuovi obiettivi e motivazioni. L’arrivo di DOC Servizi è stato un dono: il partner ideale, non avrei mai potuto immaginare una soluzione migliore. È stato un bellissimo percorso quello che abbiamo fatto in circa un anno di fusione a piccoli passi: i clienti hanno vissuto questa crescita come la grande opportunità che in effetti è. Abbiamo solo allargato gli orizzonti, mantenendo la nostra struttura, le nostre modalità operative, gli stessi referenti. Insomma, abbiamo fatto in un anno un passaggio naturale e graduale».

Oltre il lavoro su progetti già esistenti (in calce il dettaglio), DOC-COM curerà la comunicazione istituzionale della rete Doc che, nel 2020, si prepara a festeggiare i 30 anni di storia. DOC-COM gestirà inoltre le pubbliche relazioni e le media relations per alcune realtà della rete, come DOC Libris, consorzio per l'editoria indipendente, DOC Live per la Milano Music Week e il primo eco festival plastic free di Roma "PLASTICAd'A-MARE", e ancora KeepOn Live, associazione di locali e festival italiani di musica originale dal vivo.

L’attività sarà in stretta connessione con le 28 realtà del network Doc, che riunisce giornalisti, grafici, fotografi, videomaker, piloti di droni, artisti, musicisti, designer, social media manager e social media strategist, professionisti dell’IT ed editori indipendenti.

”Il futuro è nella cooperazione – spiega Demetrio Chiappa – specialmente in ambiti come quello della comunicazione che, per natura, si compongono di relazioni. Da 30 anni, attraverso la cooperazione, constatiamo come si possa preservare la componente umana del lavoro, senza la quale non esistono né cultura, né sviluppo, né bellezza». E il modello funziona: DOC Servizi registra tassi di crescita costante. «Viviamo nell’era delle reti informatiche – prosegue Chiappa – e dell'interconnessione generale: cooperare oggi significa essere economicamente sostenibili e in sintonia con quanto accade nella società, ragionare come ecosistema e non più come singoli pianeti”.

A Bologna, in via San Lorenzo 20, sorgerà il primo Polo Culturale della rete DOC che segue quello della sede storica di DOC Servizi a Verona e anticipa i prossimi di Roma, Milano e Bari. A festeggiarlo, martedì 29 ottobre, un Grand Opening dedicato a tutta la città.

articolo pubblicato il: 10/10/2019

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy