periodico di politica e cultura 7 dicembre 2019   |   anno XIX
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

musica: alla Cripta della chiesa di Santa Lucia del Gonfalone di Roma

"Intorno a Paganini"

Concerto all’interno della X Stagione Concertistica di Musica a cura della Camera Musicale Romana e sotto la Direzione artistica del Soprano Elvira Maria Iannuzzi.

Cripta della Chiesa di Santa Lucia del Gonfalone

Domenica 13 ottobre ore 19:30

“Intorno a Paganini”

Un programma il cui protagonista è sicuramente il filone del virtuosismo nella sua accezione più nobile. Paganini è stato uno dei più grandi (se non il più grande) virtuosi della storia, una delle figure iconiche dell'800, una sorta di moderna popstar, che ha scatenato la fantasia popolare di mezza Europa Lui, Clara Schumann, e Franz Liszt, hanno dato vita alla moderna figura del concertista, creando tra l’altro la formula del “Recital” a cui siamo tutt’ora abituati. I suoi brani hanno influenzato le successive composizioni musicali a partire da quelle di Schumann e Brahms. Schumann costruì un accompagnamento pianistico dei suoi 24 capricci per violino. Brahms scrisse delle variazioni sul tema del famosissimo capriccio n.24 per in La min. per violino solo. E proprio Brahms, sempre nel concerto di questa sera, possiamo collegare alla Tzigane di Ravel: La Tzigane è stata dedicata ad una straordinaria violinista ungherese naturalizzata inglese, Jelly D'arany. Lo stile di questo brano funambolico è decisamente ungherese e Brahms era un grande studioso ed osservatore della musica popolare ungherese, da cui le famosissime danze. Jelly D'arany, dedicataria anche delle due sonate di Bartok per violino e pianoforte, era la nipote di Joseph Joachim, un altro grandissimo virtuoso, nonché amico di Brahms, che aiutò e ispirò per quanto riguarda la scrittura delle composizioni per violino e viola

Programma
R. Schumann Intermezzo dalla Sonata FAE
J. Brahms Sonata n.1 in sol magg.op.78
N. Paganini La Campanella, rondò op.7
M. Ravel Tzigane, rapsodia da concerto per violino e pianoforte

Eseguono:
Gabriele Pieranunzi, violino
Massimo Giuseppe Bianchi, pianoforte

articolo pubblicato il: 06/10/2019

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy