periodico di politica e cultura 21 novembre 2019   |   anno XIX
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

libri: presentazione a Bologna

"Gerusalemme la città impossibile"

Cos’è davvero la città di Gerusalemme, oggi? Ecco uno straordinario incontro con un uomo fuori dal comune, un testimone attivo di quella città: politico israeliano, attivista, membro del Consiglio comunale di Gerusalemme, consigliere in vari organismi dell’Onu, co-fondatore di una delle più importanti organizzazioni per i diritti umani. Meir Margalit sarà a Bologna per presentare il suo libro “Gerusalemme la città impossibile. Chiavi per comprendere l’occupazione israealiana” (ed. Terrasanta, 2019), in un incontro organizzato da Assopace Palestina: mercoledì 2 ottobre 2019, alle ore 18, presso la Sala Imbeni a Palazzo d’Accursio. Con lui, Luisa Morgantini, già vicepresidente del Parlamento Europeo e presidente di Assopace Palestina.

Il libro è il frutto di trent’anni di lavoro e di attivismo di Margalit nella sua città: “Questo libro nasce dal bisogno imperioso di comprendere i meccanismi della città in cui abito, che amo e per la quale soffro. Sono di Gerusalemme. Non potrei vivere in nessun’altra città e le barbarie che il governo sta perpetrando nella sua parte palestinese non mi danno tregua”.

La vita stessa di Margalit è straordinaria. Nato in Argentina, è emigrato in Israele nel 1972 con un’organizzazione di destra. Ha iniziato a prendere coscienza della realtà palestinese dopo aver servito nell’esercito israeliano a Gaza e dopo essere stato ferito nella Guerra del Kippur. Laureato su temi della presenza ebraica in Palestina durante il mandato britannico e la partizione del 47, ha insegnato in diverse college. Da lunghi anni ormai Margalit è un attivista per i diritti umani e civili, è stato consigliere in cari organismi dell’ONU, ed è stato tra i fondatori dell’ICAHD (Comitato israeliano contro le demolizioni della case palestinesi) e del CAPI (Comitato per portare avanti iniziative di pace). E’ stato eletto membro del Consiglio comunale di Gerusalemme in rappresentanza del partito di sinstra Meretz per diverse legislature.

articolo pubblicato il: 25/09/2019

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy