periodico di politica e cultura 20 giugno 2019   |   anno XIX
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

cronache: dal Rresidente della Repubblica

Pappano e Morricone premiati

Presso il Palazzo del Quirinale, il Presidente Sergio Mattarella ha consegnato i Premi “Presidente della Repubblica” edizione 2016-2017 che vengono assegnati, oltre che dall’Accademia dei Lincei e di San Luca, dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a personalità o Enti italiani che si siano distinti per la loro attività artistica.

Nel corso della cerimonia, il Capo dello Stato ha consegnato il Premio 2017 ad Antonio Pappano, Direttore Musicale dell’Accademia di Santa Cecilia dal 2005 e Accademico dal 2007. Il Maestro Pappano è ospite abituale nei principali Teatri dell’Opera internazionali e ha diretto le più importanti Orchestre sinfoniche. Sotto la sua direzione l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia ha inciso numerose produzioni discografiche che hanno avuto riconoscimenti di pubblico e critica e partecipa da anni a tournée nelle più importanti sale da concerto internazionali. Il Premio 2016, invece, è stato consegnato a Ennio Morricone, forse il compositore italiano più amato e noto al mondo, Premio Oscar e Accademico effettivo di Santa Cecilia dal 1996. Da anni Ennio Morricone dirige abitualmente Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Istituzione per la quale egli prova un forte legame affettivo oltre che professionale.

"C’è ancora una cosa, oltre allo sterminato numero di riconoscimenti importantissimi, che hanno ricevuto fino ad ora, che unisce i nostri musicisti" ha affermato il Presidente-Sovrintendente Michele dall’Ongaro durante la cerimonia di premiazione "l’uno e l’altro raccontano, con il loro lavoro, la loro musica, il rigore e l’impegno, una storia molto italiana fatta di fatica, di sacrificio, di forza di volontà, di talento (anzi: di genio) che regala gioia, luce e intelligenza a moltitudini di individui di tutte le età, appartenenza geografica e sociale"

Il Presidente della Repubblica ha inoltre consegnato le Borsa di Studio in memoria del Maestro Goffredo Petrassi e Giuseppe Sinopoli, due importanti figure della cultura musicale italiana di cui è responsabilità comune, tramandare la lezione e l’esempio. La Borsa di Studio Goffredo Petrassi 2016 è stata assegnata alla compositrice e cantante greca Sofia Avramidou e quella per il 2017 al compositore giapponese Takuya Imahori. La Borse di Studio Giuseppe Sinopoli sono state assegnate, per il 2016 alla violoncellista italiana di origine anglo-persiana Leila Shirvani e per l’edizione 2017 al Quartetto Felix, composto da Vincenzo Meriani, Francesco Venga, Matteo Parisi, Marina Pellegrino. I premi dell'Accademia Nazionale di San Luca sono stati assegnati per l'anno 2016 al Maestro Giovanni Anselmo e per l'anno 2017 al prof. Arch. Renato Rizzi; dell'Accademia Nazionale dei Lincei ha assegnato i suoi premi, invece, per l'anno 2016 alla Prof.ssa Lilia Costabile e per l'anno 2017 al Prof. Brunangelo Falini.

Erano presenti il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Marco Bussetti, il Questore della Camera dei Deputati, Gregorio Fontana e rappresentanti del Governo.

articolo pubblicato il: 06/06/2019

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy