periodico di politica e cultura 20 giugno 2019   |   anno XIX
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

cronache: a Matera

"Morfeo Day"

“Morfeo Day”: a Matera venerdì prossimo, 14 giugno 2019, presso il Cinema il Piccolo in via XX Settembre n° 14. Presentazione del romanzo "I baci dei giuda" e proiezione del film “Tramonto a mezzogiorno” oltre a Casting e illustrazione dei Corsi di recitazione, regia e sceneggiatura

Una giornata interamente programmata dalla “MorfeoDreams” - società di editoria, produzione distribuzione e servizi per cinema, tv e teatro – che prevede: alle 10.30 un “ApeFilm” dedicato alle scuole e anche per chi ama il cinema mattiniero per poter assistere alla proiezione del film “Tramonto a Mezzogiorno” e poter dialogare con il regista Umberto Rey e gli attori del cast. alle 18.00 presentazione del romanzo "I baci dei giuda. L’agnello e gli uomini” di Umberto Ray alle 20.30 proiezione del film “Tramonto a mezzogiorno” Saranno presenti il regista Umberto Rey e gli attori Armando Merenda e dario Diana

Durante la giornata “Morfeo” anche il Casting per il prossimo film e saranno anche illustrati i dettagli dei corsi di recitazione (avanzato o base), regia (cinematografica e teatrale) e sceneggiatura.

Tramonto a mezzogiorno Il film è tratto dal libro “Il testamento di Don Liborio” di Umberto Rey, un romanzo storico in cui l’autore tra fiction e ricostruzione storiografica, prova a far luce su quelle dinamiche che stanno dietro l’Unità d’Italia e che vengono spesso trascurate nei manuali. Come già nel romanzo, il film spazia tra il genere storico e quello del mistero, con lo scopo di far luce su ciò che è realmente accaduto in momenti precisi della storia d’Italia, per chiarire una volta per tutte chi siamo, da dove veniamo e chi sono i nostri veri padri.In particolare la figura del Barone Don Liborio Romano, qui definito “Padre d’Italia” che avrebbe voluto sepolto per oltre 150 anni il proprio Testamento con i retroscena segreti e nascosti delle vicende accadute in Italia nel 1860 e che lo videro interprete determinante di decisioni strategiche.

I baci dei giuda Giuda Iscariota è appena andato via per incontrare i sacerdoti del Sinedrio e accordarsi con loro per l'arresto del Messia. Nel cortile della fortezza di Pilato, viene allestito uno spartano e frettoloso pre-processo al Nazareno. Oltre Gesù e il Governatore Romano, sono presenti all'incontro il suo apostolo Giuda, il rivoluzionario e assassino Barabba, il capo del Sinedrio Caifa e un Console Romano dal nome Ottavio Massimo, un alto magistrato inviato dall'imperatore Tiberio Cesare. Il pre-processo diventa subito un confronto politico, filosofico e teologico avvincente crudo e senza mezze parole da parte dei sei personaggi presenti all'evento. Un misterioso viaggio nel futuro nell'anno 2023, Gesù Cristo incontra i vertici della Santa sede per un resoconto e processo definitivo al Cristianesimo e ai loro sovrani. I Pontefici e i Cardinali della Santa Chiesa Cattolica di Roma.

L'iniziativa è in collaborazione con A.C.M.A. (Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese)

articolo pubblicato il: 10/06/2019

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy