periodico di politica e cultura 21 maggio 2019   |   anno XIX
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

musica: al Teatro Concordia di San Costanzo

Daniel Blumberg in concerto

Sabato 16 marzo il palco del Teatro Concordia di San Costanzo accoglie un concerto dal sapore internazionale con Daniel Blumberg compositore inglese di grande talento, proposto nel cartellone di TeatrOltre e KLANG altri suoni, altri spazi, su iniziativa dell’AMAT, del Loop Live Club, della Regione Marche, MiBAC e Comune di San Costanzo.

Già membro di varie band (Cajun Dance Party, Yuck, Heb-Hex e Guo) e autore di varie opere sotto altre denominazioni (Hebronix e Oupa), nonché collaboratore di artisti come Tony Crow dei Lambchop, Neil Hagerty, Jad Fair, Norman Blake, Low e Silver Jews, il ventisettenne compositore inglese Daniel Blumberg mette a punto il primo tassello di una carriera solista dalle connotazioni più decise e mature.

Minus, uscito il 4 maggio 2018 su Mute Records, è un lavoro sorprendente che coniuga improvvisazione e musica libera al più grezzo songwriting emotivo, radicato nel profondo tumulto personale che Blumberg ha vissuto mentre lavorava al disco. Dietro al microfono, Blumberg trasforma le proprie fragilità in una non comune forza espressiva, dispiegata nelle sette intense tracce dell’album in tutte le sue sfaccettature. Dal toccante lirismo delle ballate pianistiche Minus e The Bonb alle destrutturazioni in forma libera che costellano gli oltre dodici minuti di Madder, l’artista inglese denota una personalità interpretativa spiccata, la cui classicità contemporanea, solo moderatamente “disturbata” in alcuni arditi incastri (dis)armonici, rifulge di elegante pathos acconto ai prevalenti arrangiamenti cameristici tenebrosi e dolenti.

Il primo assaggio di Minus arriva con il video ambientato nel capannone in cui Daniel ha scritto la maggior parte del disco e creato la copertina dell’album e montato a Budapest dal pluripremiato editore cinematografico ungherese David Jancso. L’album è stato registrato dal vivo con il leggendario produttore Peter Walsh (collaboratore di Scott Walker da Climate Of Hunter). A soli 27 anni, Blumberg ha alle spalle una ricca storia musicale; dalla sua prima band ai progetti di Oupa e Hebronix, alle collaborazioni creative con artisti del calibro di David Berman (Silver Jews), Low Lambchop e Neil Michael Hagerty dei Royal Trux. Minus è un lavoro che lo conferma tra le voci contemporanee più uniche della Gran Bretagna.

Per informazioni e biglietti (posto unico numerato 10 euro) 0721 950124 – 366 6305500, call center 071 2133600, on line su www.vivaticket.it. Inizio concerto ore 21.15.

articolo pubblicato il: 12/03/2019

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy