periodico di politica e cultura 21 maggio 2019   |   anno XIX
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

teatro: al Teatro Battelli di Macerata Feltria

"Il ventaglio"

nella stessa sezione:
Venerdì 1 marzo prosegue al Teatro Battelli di Macerata Feltria Teatri d’Autore, stagione di prosa nei teatri storici della provincia di Pesaro e Urbino, organizzata da AMAT, con il sostegno della Regione Marche e dei Comuni della Rete. In scena Il ventaglio di Carlo Goldoni della Compagnia teatrale La Barcaccia per la regia di Roberto Puliero. Alle ore 18.30 presso la Sala Comunale di Macerata Feltria per il progetto di formazione teatrale Scuola di Platea, ideato e curato da AMAT, ha luogo l’incontro curato dalla professoressa Chiara Agostinelli Un veneziano a Parigi. Goldoni e il suo Ventaglio in collaborazione con Liceo Marconi di Pesaro. L’ingresso all’incontro è gratuito.

1764: Goldoni, ritiratosi in Francia per vivere una vecchiezza circondata di onori, si trova tuttavia in difficoltà nel rapportarsi con il mondo teatrale d’Oltralpe. La nostalgia di Venezia (che non vedrà mai più) e insieme l’impegno contrattuale a consegnare nuove opere all’impresario Vendramin, lo spinge allora a scrivere, riservandolo appositamente ai prediletti attori italiani, Il ventaglio. Regala, in tal modo, al teatro l’ultimo dei suoi capolavori: il più ricco, forse, di spettacolarità per il movimento continuo e la coralità dell’azione. La scena è posta in un borgo come tanti ove si dispiega l’umanità più pittoresca e variegata: un luogo ove rancori, innamoramenti, invidie, pettegolezzi, impulsi, debolezze sembrano sonnecchiare nascosti. Per farli emergere e scoppiare è sufficiente un pretesto banale, come il casuale, e poi incessante, andirivieni di un oggetto modesto: un semplice ventaglio in grado di svelare le eterne debolezze dell’animo umano. Sempre prodigiosa si rivela l’abilità goldoniana di intrecciare contemporaneamente sulla scena sentimenti e vicende di tanti personaggi, costruendo una sorta di meccanismo a orologeria capace di anticipare le trame vorticose del successivo “vaudeville”. Un teatro capace di essere insieme, luogo di fantasia e specchio del mondo.

È possibile raggiungere Macerata Feltria (ed assistere all’incontro delle 18.30 e allo spettacolo delle 21.15) prenotando un posto in bus (gratuito) al n. 0721 3592515 o 366 6305500 (tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00). Partenza da Pesaro, Parcheggio San Decenzio, ore 17.00 Ritorno da Macerata Feltria al termine dello spettacolo

In scena a dar vita allo spettacolo ci sono un nutrito gruppo di attori: Kety Mazzi, Giulia Vespertini, Matteo Fabris, Marco Consolati, Roberto Puliero, Serena Vinco, Davide Valieri, Francesco Puliero, Sara Turata, Giuseppe Vit, Franco Cappa, Bruno Consolati e Giovanni Vit. Le scene sono di Gino Copelli, i costumi di Kety Mazzi, le musiche di Giuliano Crivellente. Informazioni e biglietti: 0721 3592515, 366 6305500 www.amatmarche.net reteteatripu@amat.marche.it

articolo pubblicato il: 26/02/2019

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy