periodico di politica e cultura 19 marzo 2019   |   anno XIX
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

arte e mostre: a Corridonia

"Beauty is in your mind"

Sabato 15 dicembre alle 17.30 verrà inaugurata a Corridonia la mostra personale di Ruudt Wackers "Beauty is in your mind". L'esposizione è allestita nella prestigiosa Officina delle Arti di Leonardo Serafini e sarà presentata al pubblico dal critico d'arte Loredana Finicelli.

Formatosi negli anni del grande ritorno del figurativo sul finire del secolo scorso, Ruudt Wackers, artista e docente, fondatore in Olanda di una Accademia d'arte, è tra gli eredi della grande tradizione neoespressionista di derivazione nordica, capace di coniugare simbolismo lirico e forza espressiva di matrice informale. E questo retroterra ricco, fatto del recupero della tradizione pittorica, irrorata però dalla contaminazione con linguaggi più audaci, espressionisti, astratti e informali, si osserva in ogni passaggio della sua opera, nella trama dei suoi elaborati. Sono lavori che recuperano atmosfere dense di incanto settentrionale, corroborate da effetti di cromatismo luminescente che insieme si uniscono per generare una figurazione dai tratti marcatamente alterati, spinta alle soglie di un disfacimento onirico.

Quella di Wackers è una pittura che rilegge il Novecento intero e come ogni postmoderno lo fa mantenendo un eclettismo di fondo a cui unisce sagacia e abilità pittorica, possesso dei fondamenti irrinunciabili dell'Accademia e del mestiere. E scorrendo lo sguardo sulla sua opera si rivelano le eredità fauves e postimpressioniste, le interferenze simboliste echeggianti un primo Mondrian; le sollecitazioni radicali e drammatiche provenienti da una figurazione alla Bacon, influenze distanti ma incontrovertibili che rivelano gli eccessi formali dei Co.Br.A.

Un lavoro dove non di rado figurativo e astratto si incrociano in una unione feconda, capace di originare immagini di grande impatto visivo e dalla carica espressiva prorompente. In questo artista che si muove disinvolto tra i mezzi tradizionali della pittura, luce e colore vibrano in simultanea, fino a corrodere i valori visivi per originare immagini deteriorate, deformate da una visione inconscia che prende il sopravvento sul reale.

Una proposta straordinaria che ricalcola la categoria del bello - Beauty is in your mind - la espande e la riformula rinnovata e ampliata: un bello che si annida nei recessi della visione, nelle pieghe del reale e che ne esce rinforzato e ravvivato pronto ad assumere nuovi e inediti stati.

L'esposizione, a ingresso libero, sarà aperta al pubblico fino al 30 dicembre (venerdi e domenica dalle 18 alle 20; sabato dalle 10 alle 12 e dalle 18 alle 20).

articolo pubblicato il: 13/12/2018

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy