periodico di politica e cultura 17 novembre 2018   |   anno XVIII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

spettacolo: a Tuscania

"Trasmissioni"

Trasmissioni all’interno di Teatri di vetro, festival delle arti sceniche contemporanee 12^ edizione, è realizzato grazie al sostegno del MIBACT, della Regione Lazio, del Comune di Tuscania, della Fondazione Carivit, dell’ATCL, con la collaborazione di Vera Stasi, Twain, Magazzini della Lupa e la partnership di Ventichiavi teatro, Tuscania Arte e del festival Quartieri dell’Arte.

Il progetto Trasmissioni mette attenzione sul tema della trasmissione in danza selezionando ogni anno tre coreografi dal percorso maturo e molto diversi sul piano estetico, poetico e metodologico.

La 2^ edizione propone l’osservazione di sessioni di lavoro di gruppo nanou/Marco Valerio Amico, Giuseppe Muscarello e Alessandra Cristiani, indagando la relazione che ogni artista intrattiene con il tema del trasmettere la propria danza e la connessione di tali impostazioni e metodologie con la ricerca e la creazione artistica personale.

In una residenza condivisa a Tuscania (VT), dal 17 al 22 settembre 2018, i tre coreografi conducono un laboratorio con tre classi di allievi: il laboratorio Alessandra Cristiani ANIMALE DI SCHIENA propone a una classe di performer e danzatori, professionisti e amatori, l’esperienza percettiva del proprio corpo; il lavoro di Giuseppe Muscarello SULL’IDENTITÀ trasmette a soli danzatori uomini la personale ricerca del movimento; il laboratorio di Gruppo Nanou ALPHABET: METODO apre un dialogo diretto con danzatori professionisti per la trasmissione del processo di scrittura coreografica.

Il 21 e il 22 settembre il progetto apre le sessioni di lavoro a osservatori esterni, addetti ai lavori e pubblico, proponendo in parallelo la visione di tre performance.

I due piani, la trasmissione e la creazione, evidenziano la complessità del fare scenico, esplicitano la processualità della creazione contemporanea, disegnando un paesaggio da osservare, predisposto allo sguardo di storici della danza, teorici, operatori dello spettacolo, critici, invitati negli ultimi due giorni di residenza a visionare sessioni di lavoro e spettacoli, al fine di lanciare, in una tavola rotonda, prevista il 22 settembre, pensieri su processi e fenomenologie della danza contemporanea. TDV12 festival delle arti sceniche contemporanee Direzione artistica Roberta Nicolai 17-22 settembre 2018 Tuscania (VT)

articolo pubblicato il: 13/09/2018

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy