periodico di politica e cultura 18 dicembre 2018   |   anno XVIII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

opinioni e commenti

la crociata contro Trump

di D. B. V.


nella stessa sezione:
Le lobbies della sinistra demo-radicale non riescono a perdonare Trump per aver vinto le elezioni presidenziali americane. In vista delle elezioni di metà legislatura (decisive per consentire al presidente di attuare con le Camere il proprio programma), si sono nuovamente scatenate con un’offensiva basata su tre temi. 1) Le interferenze della Russia per via telematica sulle elezioni: roba che farebbe ridere chiunque, ma gli americani sono capaci di mandarci a monte un governo. 2) Lo stillicidio di presunte rivelazioni sul sexgate a suo carico. La sinistra che non si adontò per le sessualità dei Kennedy e dei Clinton, si straccia le vesti per le… migliaia di attricette che si sarebbero date a Trump e poi gli hanno spillato soldi: si può essere più cretini e ipocriti? 3) Le condanne di suoi ex collaboratori per reati fiscali e deviazioni di fondi elettorali: i primi, per noi europei, non basterebbero per far dimettere neanche il sindaco di Roccacannuccia; le seconde sono rimaste sguarnite di prove e comunque Trump ribadisce che sono soldi suoi, dei quali notoriamente non difetta. La “crociata” si scontra con quanto i cittadini riconoscono: una straordinaria espansione dell’economia statunitense, un rafforzamento perfino eccessivo del dollaro, una potenza americana che si è rimessa al centro delle strategie mondiali. Comunque vada a finire, sarebbe il caso che l’Europa – se ancora esiste – riprendesse piuttosto le misure al proprio rapporto con gli USA, ricalibrando i propri interessi verso la Russia, il medio ed estremo Oriente, l’America latina. O no?

articolo pubblicato il: 30/09/2018 ultima modifica: 12/10/2018

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy