LaFolla.it - The power of puppets"
periodico di politica e cultura 16 agosto 2018   |   anno XVIII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

cronache: a Chiaravalle

The power of puppets"


nella stessa sezione:
L’australiano Neville Tranter, uno dei maggiori maestri mondiali della tecnica dei muppet, sarà l’eccezionale protagonista del workshop “The power of puppets” al Teatro Valle di Chiaravalle dal 15 al 17 ottobre 2018.

“Mostro sacro” del teatro di figura internazionale e fondatore in Olanda, dove vive, dello Stuffed Puppet Theatre, Tranter sarà nelle Marche grazie all’iniziativa dell’ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata, un centro di produzione teatrale e di formazione permanente dedicato alle giovani generazioni. Sarà l’occasione per esplorare le possibilità espressive del pupazzo come efficace strumento teatrale.

Il laboratorio sarà in lingua inglese, con traduttore, ed è accessibile a tutti, professionisti e semplici interessati. Alcuni fra i temi proposti: principi e tecniche dell’animazione del pupazzo, l’attore-animatore, creazione di piccole scene teatralmente efficaci. Il workshop ha posti limitati, e ci si può iscrivere fino al 30 settembre 2018. Parte integrante della formazione sarà, domenica 14 ottobre ore 21, sempre al Teatro Valle di Chiaravalle, lo spettacolo “Babylon” di Neville Tranter, ultima produzione della compagnia Stuffed Puppet Theater: in scena, la storia assurda di un uomo e dell’assurdità del suo fato, con un capitano nervoso che attende gli ultimi passeggeri sull’ultima nave diretta a Babilonia, la Terra Promessa. NEVILLE TRANTER, la biografia

Tutto ha avuto inizio alla fine degli anni Settanta in Australia. Nel 1978 Neville Tranter con il suo Stuffet Puppet Theatre partecipa al Fools Festival, Festival di teatro di strada, ad Amsterdam e non ha più lasciato la città. In questo periodo accresce il suo tipico stile di teatro visivo con marionette a dimensione umana. Unica persona sul palco, nel suo modo brutale e spietato ma poetico, Tranter affronta le paure, i sogni e i desideri del pubblico facendo rivivere questi sentimenti ai suoi pupazzi. Unendo un arredamento minimalista con musica sofisticata, illuminazione e suono, utilizzando i più antichi dispositivi del teatro così come quelli tecnologi, è in grado di evocare immagini di fortissimo impatto.

Lo Stuffet Puppet Theatre ha diverse produzioni in repertorio. Tutte le rappresentazioni sono sia in lingua inglese che olandese, alcune sono sottotitolate in altre lingue. Gli spettacoli più recenti sono “Molière”, “Schicklgruber, alias Adolf Hitler”, “Vampyr”, “Cuniculus”, “Punch & Judy in Afghanistan” un piccolo show nel vecchio stile Guignol. L’ultima produzione della Compagnia è “Babylon. An absurd story about man and the absurdity of his fate”.

Da anni Neville Tranter tiene masterclasses e workshops per burattinai. Quale esperto nella manipolazione di pupazzi a dimensioni umane, Neville Tranter è stato invitato in molte delle principali Accademie di Teatro di Figura in Europa per tenere le sue lezioni. Negli ultimi anni ha diretto diverse produzioni teatrali di Teatro di Figura. Con l’Holland Diep (Dordrecht), Tranter nel 2005 ha partecipato alla realizzazione di un’opera di Iannis Xenakis, “Oresteia”. Nel 2007 ha lavorato come direttore artistico del Freitagsakademie di Berna per la produzione di “Acis & Galatea” di Händel e, nel 2010, per “Dido & Aeneas” di Purcell.

articolo pubblicato il: 07/08/2018

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy