torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

ritrattino
Errol Flynn
di Manlio Morandi

Amante dell'avventura dentro e fuori della scena Errol Leslie Thomson Flynn nasce il 20 giugno del 1909 a Hobart, Tasmania, Australia. Figlio di un celebre biologo e zoologo viveva in seno ad una famiglia molto agiata e potente. Ma Errol si distingueva sempre per la sua idiosincrasia per le regole e la disciplina tanto da essere espulso da tutti collegi australiani.

Dopo tante vicissitudini approda alla corte della Warner. Interpreta "Capitan Blood",splendido film d'avventura ancora visibile in molte televisioni private, sia nella versione originale in bianco e nero che nella versione "colorata"

Diventa l'idolo dei giovani, con film come "The Adventures of Robin Hood" (La leggenda di Robin Hood).

E' senza dubbio un attore affascinante che interpreta quasi sempre film di avventura. La sua vita privata ha però fatto molto discutere sia per il suo sfrenato amore per le donne sia per comportamenti non sempre lineari tanto da essere comparso più volte in tribunale.

Per chi lo ha amato rimane uno splendido attore. Bisogna una volta tanto ricordare la stupenda stagione dei doppiatori italiani che in quel periodo valorizzarono tutti gli attori americani.

Di Errol Flynn scomparso prematuramente (1959) anche a causa della sua vita dissennata, ci piace ricordare l'interprete di tanti film che hanno allietato la nostra fanciullezza. Il suo splendido sorriso campeggiava sugli schermi di tutti i cinema del mondo e nessuno a quei tempi era interessato alla sua vita privata. Il pubblico si estasiava alle sue avventure che avevano quasi sempre il tema della vittoria del bene sul male; l'eterna lotta tra il "buono" ed il "cattivo".

Dopo la sua morte è stato accusato di aver collaborato con i nazi-fascisti. Notizia poi smentita dopo il ritrovamento di alcuni suoi diari. Ci rimane di lui una vasta filmografia.

Navigando su internet si possono trovare centinaia di siti dedicati all'attore. Meraviglia il fatto che pochissimi siano italiani.

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it