torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"L'isola che non c'è"

al Teatro Ghione di Roma


L'isola che non c'è

al Teatro Ghione

dal 25 ottobre al 11 novembre 2012 con I Piccoli per caso "la prima compagnia in Italia di bambini professionisti" con la partecipazione straordinaria di Valeria Valeri e con Patrizia Bernardini con: Greta Acerbia, Andrea Amato, Federico Bizzarri, Lucilla Colloridi, Giovanni Crisanti, Manfredi Di Placido, Daniele Felici, Riccardo La Torre, Lavinia Loiaconi, Jacopo Losani, Giovanni Nasta, Alessio Selli, Tommaso Sensi, Matteo Sette, Lorenzo Vigevano. scritto e diretto da Guido Governale e Veruska Rossi

Ispirato al film "L'attimo fuggente", L'isola che non c'è è la storia di una rivincita, di un incontro che può cambiare la vita.

Uno spettacolo rivoluzionario, una novità assoluta nel panorama teatrale italiano poiché per la prima volta la regina del teatro italiano Valeria Valeri divide la scena con "I Piccoli per caso", la prima compagnia in Italia formata da bambini professionisti, piccoli talenti tra i 10 e i 15 anni diretti dagli autori e registi Guido Governale e Veruska Rossi. In scena dal 25 ottobre all'11 novembre al Teatro Ghione, "L'isola che non c'è" racconta una storia ambientata nell'orfanotrofio S. Patrizio dove alloggiano 15 ragazzini tra i dieci e i quindici anni. La Direttrice dell'istituto, la Signora Costia, è una donna molto severa. Ogni momento della giornata è scandito da regole chiare e precise, che lei non dimentica mai di ricordare ai suoi ragazzi e ad ogni violazione di queste regole da parte di qualcuno segue immediata una punizione. Tra i quindici ragazzi nascono scontri e simpatie. Caratteri differenti scandiscono il tempo tra le loro chiacchierate e i loro scambi d'opinione. Scherzi, confidenze, prove di fuga, incontri con famiglie di affidamento e colpi di scena nella storia tra queste mura. Ma tutti i ragazzi sono d'accordo su un punto: quella direttrice è cattiva e insopportabile. Un giorno qualcosa cambia. La Direttrice subisce un incidente che la costringe ad un riposo forzato.

Arriva lei, la Signora P. (Valeria Valeri), la nuova insegnante di lettere assunta per un breve periodo di tempo finché la direttrice non sarà guarita. La Signora P. è convinta che si possano ottenere molti più risultati con la dolcezza che con i metodi autoritari vigenti nell'istituto. Ma conquistare la fiducia di quei ragazzi non è semplice. La Signora P. un piano ce l'ha. Insegnerà a quei ragazzi, attraverso la magia del teatro, a credere nella vita, nei loro sogni, e a tirar fuori quel talento che c'è in ognuno di loro.

Produzione Formi4
Assistente alla regia Carlotta Losani
Ufficio stampa FP media relation
Responsabile comunicazione Riccardo Marzi
Organizzazione Federico Francucci
Musiche originali Radiosa Romani
Scenografia Ferruccio Franciosini
Direzione di scena Ornella Leone
Tecnico luci e audio Luca Carnevale
Foto di scena e backstage Patrizio Cocco
Musicista Matteo del Vecchio
Vocal coach Giuseppe P. Balluzzo
Grafica Overlap

L'associazione culturale Omnes Artes, diretta da Guido Governale e Veruska Rossi (autori, registi e fondatori della Compagnia), dopo un lungo lavoro di selezione e formazione di piccoli talenti, nel 2009 fonda la prima Compagnia in Italia formata unicamente da bambini e ragazzi tra gli 8 e i 14 anni, i "Piccoli per caso".

L'idea di formare questa Compagnia di giovanissimi talenti nasce all'interno di un progetto più ampio volto a sviluppare una nuova branca del teatro italiano ispirata ai canoni di quello europeo e mondiale. In altre parti del mondo - come negli Stati Uniti, in Inghilterra e in Australia - il pubblico assiste ormai da anni a spettacoli teatrali nei quali i bambini e i ragazzi recitano accanto a "grandi attori", basti pensare a spettacoli come Billy Elliott, Oliver Twist e Mary Poppins, che vantano cast formati da 30-40 ragazzi che ogni sera, per mesi, calcano i più grandi palcoscenici internazionali facendo segnare immancabilmente il "tutto esaurito" in sala. In Italia siamo abituati a vedere giovani talenti soltanto in trasmissioni televisive canore come "Ti lascio una canzone" (Rai Uno) o "Io canto" (Canale 5).

E a teatro? Niente. Non esistono talenti nella recitazione? Non è così. Il 21 settembre 2010 qualcosa è cambiato. I "Piccoli per caso", colmando questo vuoto nel teatro italiano, debuttano al Teatro Belli di Roma con lo spettacolo "Cuore di neve" e restano in scena per due settimane facendo registrare il tutto esaurito in sala. Lo spettacolo è stato nuovamente rappresentato nel prestigioso Teatro Comunale di Cosenza "Alfonso Rendano" il 20 e 21 aprile 2011 segnando nuovamente il "sold out" con oltre 2000 persone in sala. A novembre 2011 i "Piccoli per caso" arrivano al Teatro Ghione di Roma e restano in scena per tre giorni e anche qui la sala è sempre piena. Lo spettacolo ha ottenuto uno straordinario successo di pubblico e critica e registrato oltre 6.000 presenze in sala.

Testimonial dell'evento sono stati: Paolo Bonolis, Bianca Guaccero e Neri Marcorè. I "Piccoli per caso" hanno attirato l'attenzione dei principali telegiornali nazionali (TG1, TG2, TG2 storie, TG2 costume e società, TG3, TG5), di famose trasmissioni televisive come "Avanti un altro" condotta da Paolo Bonolis e "Applausi" di Gigi Marzullo e delle principali trasmissioni radiofoniche nazionali.

I Piccoli per caso a grande richiesta tornano a Roma con "Cuore di neve" a febbraio al Teatro Ghione ma stavolta per due settimane nel cartellone della stagione 2012-2013. Ma non finisce qui.

Reduci dal grandissimo successo i "Piccoli per caso" quest'anno presentano, sempre al Teatro Ghione dal 25 ottobre al 11 novembre 2012 il nuovo spettacolo, "L'isola che non c'è".

Accanto ai giovanissimi attori sul palcoscenico la partecipazione straordinaria della regina della commedia teatrale italiana, Valeria Valeri.

Per la prima volta in Italia una "grande attrice" recita accanto a 15 giovanissimi attori per raccontare una storia emozionante scritta e diretta da Guido Governale e Veruska Rossi, fondatori della Compagnia. "L'isola che non c'è" è già annunciato come uno spettacolo che rivoluzionerà il modo di concepire il teatro nel nostro Paese.
www.omnesartes.it

articolo pubblicato il: 12/10/2012 ultima modifica: 15/10/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it