torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

ritrattino
Natalino Otto
di Manlio Morandi

Nasce a Genova un certo Natale Codognotto, destinato a stravolgere la musica leggere italiana: è il 6 febbraio del 1912. Forse non tutti sanno che l'uomo che negli anni quaranta fece la prima rivoluzione musicale in Italia era proprio il Codognotto, in arte Natalino Otto.

Imbarcatosi come cantante batterista sui transatlantici che facevano la spola tra Genova e New York riesce ad ascoltare dal vivo grandi maestri come Duke Ellington, Count Basie, Benny Goodman e per un uomo con il ritmo e lo swing nel sangue come aveva lui non fu difficile respirare l'atmosfera musicale americana e portarla in Italia.

Possiamo paragonare lo stravolgimento che il suo nuovo modo di cantare produsse a quello della seconda rivoluzione musicale (per interderci i Platters, Elvis, i Beatles) soltanto che questo precursore o meglio portatore di musiche e ritmi ascoltati e imparati in America si muoveva in un'epoca che aveva pochi mezzi di diffusione: la radio e i dischi a settantotto giri.

Nonostante ciò Natalino Otto conquistò l'Italia con le sue canzoni allegre, ritmate che spodestavano finalmente le melenze melodie dell'epoca.

Nacque subito un rivale nella persona di Ernesto Bonino con il quale condivise questa battaglia di rinnovamento. Accompagnato dal grande Gorni Kramer e la sua orchestra snocciola successi come "Ho un sassolino nella scarpa", "Mister Paganini", l'americana Star dust trasformata in "Polvere di stelle". Il suo pubblico fatto di giovani e giovanissimi riuscì a farlo imporre anche alla radio, restia a trasmettere canzoni così innovatrici.

Riesce a cavalcare 20 anni di musica italiana partecipando anche ad alcuni festival di San Remo. Appare spesso in televisione fino ai primi anni sessanta.

Sposa nel 1955 la cantante Flo Sandon's.

Del suo repertorio ricordiamo; Mamma voglio anch'io una fidanzata, Mr. Paganini, Lungo il viale, Mr. Swing, Op op trotta cavallino... ( sembra che abbia interpretato 2.500 canzoni).

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it